pane tutto buchi

...sono sempre alla ricerca di ricette di pane e lievitati da provare...poi sono capitata su questo blog e ho voluto provare il "pane tutto buchi" devo dire, per me che non sono un'esperta nei lievitati, sono rimasta molto soddisfatta del risultato e anche se, all'apparenza, la ricetta potrebbe sembrare difficile non lo è stato affatto...l'unica difficoltà che ho trovato è stata alla fine, quando dovevo spatasciare (ovvero rivoltare) il pane dalla ciotola con il canovaccio alla pietra refrattaria del forno, sul fondo il canovaccio comunque era infarinato ma non hai lati, perchè ai lati ovviamente scivolava via la farina, il pane ha continuato a crescere, lievitare e fare tante bolle di lievitazione (e già questo mi dava la certezza che la lievitazione e maturazione del pane era avvenuta correttamente) ma poi nel rivoltarlo per cuocerlo si è appiattino notevolmente...l'ho guardato un pò perplessa e mi sono detta "speriamo bene"...sapevo che in cottura un pò sarebbe cresciuto e infatti ha ripreso un pò la sua forma di pagnotta ed è cresciuto un pochino e poi tagliandolo c'è stata la mia vera soddisfazione! Questa non era una ricetta che volevo pubblicare qui nel blog ma...volevo soltanto provare una nuova ricetta per fare il pane...per questo motivo le foto non sono un granchè, le ho fatte di corsa con il cellulare e invece poi, su richiesta di tanti su Facebook, hanno gradito la pubblicazione... ;) 



ingredienti (ricetta adattata dal blog pan di pane):
con lievito di birra:
 preparare un Poolish con 1 gr di lievito di birra (io ho utilizzato quello secco, in granelli) + 60 gr di acqua + 60 gr di farina. Lasciare fermentare 5-6 ore e utilizzare al posto del licoli nella ricetta iniziale e ho utilizzato una farina W 260.

300 gr di acqua fredda di rubinetto + 50 gr da inserire successivamente nell'impasto,
250 gr di farina tipo "0" (io W 260)
250 gr di farina forte o manitoba (io manitoba)
un cucchiaino di zucchero o miele o malto e (io zucchero)
10-12 gr di sale (io 10 gr)

Procedimento:
Mischiare tra di loro le farine in una ciotola e idratarle con i 300 gr di acqua mischiando giusto per far assorbire i 300 gr di acqua. Basta giusto un minuto tanto che si formerà una massa grumosa e non omogenea. Lasciare riposare in autolisi dai 20 ai 40 minuti o più in base alle vostre esigenze organizzative. Passato il tempo dell'autolisi impastate tutti gli ingredienti assieme, anche il poolish, lasciando per ultimo il sale e l'acqua rimanente. Impastare nell'impastatrice per circa 10  minuti , aggiungere il sane e finire d'impastare fino a che sarà una massa omogenea e compatta. Togliere dall'impastatrice e far riposare dentro una vaschetta a chiusura ermetica oppure mettere su un ripiano coprendo con una ciotola a campana per tre ore circa. In questo tempo ripetere a intervalli di circa 45 minuti delle pieghe tirando dei lembi dell'impasto e riportando sull'impasto stesso più volte per far asciugare l'impasto e farlo tornare come una massa soda (le vedete qui, facili da fare). Quest'ultima modalità si può fare comodamente all'interno della vaschetta senza estrarre l'impasto. Passate le tre ore dare la forma tipo pagnotta, facendo delle pieghe a fazzoletto e pirlando un po l'impasto per serrarlo bene. Metterlo in un cestino da lievitazione ben infarinato di semola oppure in una ciotola foderata con un canovaccio sempre ben infarinato. Coprire con un piatto o della pellicola e riporre in frigorifero per circa 18 ore. 
Passato questo tempo, l'impasto si presenterà già visibilmente lievitato, farlo finire di lievitare a temperatura ambiente fino a raggiungere lo sviluppo ideale. Ci vorrà circa 2 ore e mezza circa . 

Cottura:
Scaldare il forno statico (io, comunque, ho un forno ventilato) con all'interno un pentolino metallico. Quando avrà raggiunto i 240°C , ribaltare sulla placca da forno infarinata l'impasto, ribaltando il cestino con un movimento ben deciso  (qui il mio pane si è spiaccicato perchè ai lati si era attaccato al canocaccio). Realizzare le incisioni sulla superficie con la lametta. Infornare buttando un poco di acqua nel pentolino rovente. Lasciare cuocere in tutto un'ora diminuendo gradatamente la temperatura nei primi 20-30 minuti fino arrivare a 200°C. Negli ultimi 10 minuti, cuocere tenere socchiuso il portellone del forno, creando uno spiffero ( mettere a bloccare un cucchiaio di legno).
Finita la cottura lasciare raffreddare il pane su una gratella prima di tagliare.

17 commenti:

  1. ciao! Volevo dirti che dopo un bel po' di tempo sono tornata a scrivere sul mio blog e che mi farebbe molto piacere che tu gli dessi un'occhiata...
    Ho voluto dargli una nuova veste! A presto! :)

    LoStraordinarioMondoDiUnaStudentessaSottoEsameDiLuisaNapolitano

    RispondiElimina
  2. Dopo un pò di tribolazione c'è l'hai fatta. Quando si cuoce sulla pietra possa succedere di tutto. I miei ragazzi facendo la pizza addirittura l'hanno rotta, invece tu hai ottenuto un buon risultato. Avevo fatto anche io tempo fa un pane con 1 g di lievito e mi lo ricordo molto buono, non credo che avessi avuto tutti quei buchi, anche perché spesso capitava che di inverno la temperatura in casa non è molto uniforme ma ora dopo il rientro, devo ancora riprendere la mano e tornare sui miei passi. Il pane fatto in casa è una meraviglia, complimenti per la riuscita !

    RispondiElimina
  3. Finalmente ecco il pane con i buchi :)
    Mi manca di sentirne il profumo e poi un assaggino.....
    Bravissima!!!!
    Un bacio

    RispondiElimina
  4. questa me la segno! avevo fatto un sacco di tempo fa quello di viva la focaccia però visto qui da te, e questo con il poolish mi sembra ancora più spettacolarmente bucoso :)
    un abbraccio
    raffaella

    RispondiElimina
  5. Lo avevo già ammirato su facebook! Favoloso! Un bacione

    RispondiElimina
  6. Meravigliosoooooo :-) L'ho fatto anch'io ma con lievito madre ed era una bomba :-)

    RispondiElimina
  7. Che meraviglia Silvia,bravissima come sempre,questo pane è favoloso:)).
    Un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina
  8. Ciao Silvia,che meraviglia é un pane stupendo! Bravissima!
    Un abbraccio e felice settimana!
    Laura<3<3 <3

    RispondiElimina
  9. mi piace il pane con tanti buchi, il tuo è riuscito benissimo !Un bacione

    RispondiElimina
  10. Molto molto invitante. Un bacio

    RispondiElimina
  11. Complimenti per questo meraviglioso pane... che bontà!!!!!

    RispondiElimina
  12. Bel pane sto pensando per sglutinarlo!!!

    RispondiElimina
  13. Molto interessante questo pane e splendida la fetta tutta buchi!

    RispondiElimina
  14. cjhe meraviglia i tuo pane , bravissima silvia . Un abbraccio, buona giornata, Daniela.

    RispondiElimina
  15. Beh io non sono un'esperta, ma mi sembra venuto bene. Brava!

    RispondiElimina