I Magnifici

Presentato ieri all’interno della manifestazione Excellence il libro “I Magnifici” (gli chef, i prodotti d’eccellenza, le ricette 2019), nato da un’idea di Stefano Mileto e Domenico Monteforte, il libro contiene foto e ricette di 18 chef italiani, contattate anche le aziende fornitrici di materie prime, con le loro storie fatte di fatica quotidiana, sorpassata solo da passione e amore per la propria attività, fortemente legate alla propria terra ed alla tradizione locale, abbiamo qui l’occasione di scoprire ricercatezze regionali e prodotti di nicchia.

VILÒN Luxury Hotel

L'Hotel VILÒN si trova a Roma, in pieno centro storico, in Via dell'Arancio n.69, facilmente raggiungibile da Piazza di Spagna con poco meno di 10 minuti a piedi. Arrivando a piedi da Lungotevere Marzio o da Ponte Cavour in un paio di minuti si arriva in Via dell'Arancio, una via riservata, sembra quasi privata, molto tranquilla, dove raramente passano macchine, questo mi ha confortato molto proprio perchè l'Hotel si trova in pieno centro storico a Roma; l'hotel è ospitato in un'ala di Palazzo Borghese. Già prima di entrare tutto questo mi è piaciuto molto!

Finger’s Roma


FINGER’S ROMA da ottobre è aperto anche a pranzo. Il locale si trova molto vicino a Piazzale Flaminio e Piazza del Popolo, in pieno centro a Roma, Via Francesco Carrara n.15, molto curato nell'arredamento interno con una illuminazione che dona un'atmosfera calda e accogliente, ha anche tavoli fuori per mangiare durante la bella stagione.
Aperto a Roma da 2 anni, dopo la sede milanese nel 2004, dallo chef nippo-brasiliano Roberto Okabe e dall'ex calciatore Clarence Seedorf con la voglia di sperimentare una cucina fusion tra Brasile e Giappone.

Mostra Mercato Nazionale del Tartufo bianco


La Mostra Mercato del Tartufo bianco di Città di Castello compie ben 40 anni, festeggerà con "Le quattro stagioni del Tartufo" e per festeggiare si è concessa un nuova ricetta con il tartufo,  una grande novità per questo anno: Trifola Finger Food.
La mostra si terrà dall'1 al 3 novembre, il mondo dei tartufai sempre da scoprire, durante la mostra sarete guidati attraverso percorsi sensoriali e gastronomici sulla trifola dell’Alto Tevere umbro, che quest'anno ha avuto un'ottima annata con grandi pezzature e prezzi accessibili.

Industrie Fluviali

Nell'ex lavatoio del 900 del Porto Fluviale nasce questo spazio di 2000 mq che si trova in Via del Porto Fluviale n. 35 in zona Ostiense, a Roma. Questo spazio rappresenta un polo imprenditoriale per imprese, start up e per tutte quelle persone che hanno bisogno di spazi per poter lavorare, qui infatti ci sono 400 mq di spazi di lavoro condiviso, 5 sale dedicate ad incontri, riunioni, mostre. Ma non è tutto: qui nascerà un orto urbano, un orto idroponico, un giardino sensoriale e un giardino d'inverno; inoltre qui si svolgeranno eventi dedicati a tutti ,a soprattutto completamente accessibili a tutti, non mancherà un bistrot con prodotti a KM zero. Gradevole la terrazza con vista Gazometro, che ha ospitato le riprese del già famoso film "Le Fate ignoranti" di Ferzan Ozpetek.

Canova eterna bellezza

9 ottobre 2019 - 15 marzo 2020
Museo di Roma a Palazzo Braschi
Dal 9 ottobre 2019 prende il via la mostra Canova - eterna bellezza, promossa dall'assessorato alla crescita culturale di Roma Capitale, dalla Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e Arthemisia, organizzata con Zetema Progetto Cultura, e realizzata in collaborazione con l'Accademia Nazionale di San Luca e con Gypsotheca e Museo Antonio Canova di Possagno.

Noi di sala

Presentata a Roma la guida Noi di Sala che racconta 159 eccellenti realtà ristorativa italiane, dove dare ospitalità diventa un arte, un elenco di ristoranti più ospitali. I nuovi parametri della ristorazione e dell'hotellerie hanno avuto il loro debutto grazie all'evento "PASS" promosso dall'associazione NOI DI SALA che riunisce i più importanti professionisti di sala e cantina che troviamo sul territorio nazionale.

La vendemmia di Roma 2019

Torna a Roma dal 14 al 20 ottobre il celebre evento che coniuga moda e vino coinvolgendo i grandi marchi del lusso e le più prestigiose cantine nazionali e internazionali, con la partecipazione dei migliori ristoranti e degli hotel 5 stelle lusso della città. Più boutique, più percorsi e il nuovo appuntamento “Vendemmia Young” dedicato ai millennial per scoprire l’arte del buon bere.

Pitigliano

Pitigliano grazioso paese della Toscana (in provincia di Grosseto) situato su di una collina di tufo, fa parte dei Borghi più Belli d'Italia. E' conosciuto anche come la "piccola Gerusalemme" grazie alla comunità ebraica che vive lì e si riunisce nella sinagoga, è così importante qui la comunità ebraica che fuori dal centro c'è anche il cimitero ebraico. 

Rome Cavalieri, A Waldorf Astoria Resort


Il Rome Cavalieri, resort di lusso in uno dei quartieri più belli di Roma, con vista mozzafiato sulla Città Eterna, propone una serie di nuove iniziative per coccolare i suoi ospiti. Il programma è ricco e parte dalla stagione autunnale fino a arrivare alle festività per Natale e Capodanno. Nuovi programmi anche per il Ristorante Uliveto, del Tiepolo Bar e del Cavalieri Grand Spa Club.

Sovana


Altra gita da fare in una giornata, visitare Sovana è una frazione di Sorano (in provincia di Grosseto) fa parte del circuito dei Borghi più Belli d'Italia, piccolo borgo medievale autentico che dista poco più di 7 chilometri da Pitigliano. Appena fuori l'ingresso del paese ci sono i ruderi di quello che un tempo era la Rocca Aldobrandesca.

Sperlonga


Sperlonga, piccolo centro marinaro, si trova in provincia di Latina e fa parte dei Borghi più Belli d'Italia,  chiamato anche il "paese bianco"  per le innumerevoli casette bianche che lo popolano, ho avuto occasione di visitarla ad aprile scorso per una intera giornata e mi è piaciuta molto, ogni viuzza del piccolo centro storico (da visitare a piedi) sembra uscita da una cartolina. Sperlonga incanta con le sue spiagge assolutamente da non perdere, con sabbia bianchissima e acqua cristallina, mare premiato quest'anno con la Bandiera Blu.

Taste of Roma 2019

L'Auditorium Parco della Musica ospita anche quest'anno, dal 19 al 22 settembre, l’8° edizione di Taste of Roma, uno dei più importanti eventi enogastronomici italiani i cui protagonisti sono grandi chef stellati che porteranno i loro piatti più innovativi e particolari, proponendo menù eccellenti. Si succederanno degustazioni, showcooking e tanto altro per una grande festa dove gourmet e amanti della buona cucina potranno condividere la loro passione per il cibo.
Quest'anno Taste of Roma avrà come filo conduttore il colore e lo stretto rapporto che la cucina ha con esso e con i cinque sensi. Durante l'evento si scopriranno i colori che gli Chef presenti hanno scelto da abbinare al loro piatto principale.

DAO

DAO si rinnova, con una entusiasmante novità: il Dim Sum Bar per immergersi ancora di più nella millenaria cultura cinese. Dopo otto anni il ristorante DAO ha sentito la necessità di rinnovare il suo menù oltre che il locale. Provato ieri sera alla serata dedicata alla stampa non posso che confermare le buone parole spese per questo ristorante: propone cucina cinese originale, arricchita con poche salse, con cotture che esaltano i sapori, mantenendo inalterata la qualità dei cibi, tutte le ricette partono da una eccellente scelta delle materie prime, tutto questo significa equilibrio perfetto dei sapori.

Pizza Romana Day 2019

PIZZA ROMANA DAY® 2019:
LISA, LA LAGER “SEMPLICEMENTE STRAORDINARIA” DI BIRRA DEL BORGO, IN TUTTE LE PIZZERIE PARTECIPANTI
Birra del Borgo Sponsor del grande evento dedicato alla Pizza Romana

Fiera Mondiale Campionaria del peperoncino

E' terminata da poco a Rieti la nona Fiera Mondiale Campionaria del peperoncino, un grande evento che ha portato una grandissima esposizione di 500 qualità di peperoncino, inoltre convegni, ampia area ristorazione con cucine di vario tipo, cooking show ed addirittura un'intera mostra di pittura di quadri rappresentanti il peperoncino. Quest'anno la fiera ha aperto anche a spazi internazionali quali il Ghana, il Vietnam, la Federazione Russa, l'Ecuador, la Svezia che sono stati presenti con le loro ambasciate.

Ristorante Radici


Il Ristorante Radici si trova all'interno del Borgo La Chiaracia Resort & Spa (5 stelle) del quale vi ho già parlato qui: ma ancora non vi avevo parlato dell'eccellente cucina di questo ristorante.
Quando vado a mangiare in un ristorante a 5 stelle mi auguro di trovare perfezione in cucina, quindi le mie aspettative erano già alte in partenza, sono rimasta piacevolmente colpita perchè sono state tutte soddisfatte in pieno!

Borgo La Chiaracia Resort & Spa

Il Borgo La Chiaracia Resort & Spa si trova in campagna dopo Orvieto e prima di Terni, tra l'Alta Tuscia e la Val d'Orcia, nella verdeggiante Umbria. Nei dintorni sono facilmente raggiungibili da visitare Orvieto, Terni, Bolsena, Civita di Bagnoregio, Todi, Spoleto, Chianciano, Siena. Nei dintorni è possibile praticare una serie di sport: passeggiate a cavallo, in bicicletta, trakking, corsi di vela, golf.  Il nome Chiaracia significa ciliegia in dialetto umbro.

Hosteria Amedeo


Ho provato di recente la cucina dell'Hosteria Amedeo, ristorante che propone piatti di cucina romana e che si trova Monte Porzio Catone, ai Castelli Romani. Una grande esperienza alle spalle nella ristorazione per questo ristorante, gestito dalla quarta generazione.

Castello della Castelluccia


Il Castello della Castelluccia è un'autentico castello, molto ben tenuto, che si trova a Roma, nel Parco di Veio. Al suo interno troviamo un parco,  la torre del X secolo, la piscina attrezzata con lettini e il Pool Bar dove gustare pranzi veloci o aperitivo, il ristorante "La Locanda", le nuove terrazze affacciate sul verde panorama circostante,  denominate delle Magnolie e del Conte, si aggiunge quest’anno la nuova Piazza della Fontana qui troviamo una pavimentazione in lastroni di basaltina, la pietra lavica di pregio dalle cave di Bagnoregio, al centro della piazza vi è una fontana arricchita da pezzi incastonati risalenti ad epoca romana.

La grotta di Aligi

Per pranzo ci siamo fermati all'Osteria "La grotta di Aligi" in pieno centro a L'Aquila. Ristorante storico ha cambiato gestione, ora ci accoglie la proprietaria Anastasia Giovani, giovane ma molto preparata ed appassionata, proviene da una famiglia di ristoratori, in cucina lo chef Mario Caponio riesce a trasformare in maniera eccellente i prodotti locali in piatti gustosi ed invitanti, ben cucinati e abbinati tra loro, con una presentazione invitante già per gli occhi prima, per il palato poi; la qualità degli ingredienti, tutti del territorio è molto alta. Ho adorato tutto ciò che ho mangiato, le foto dei piatti parlano da sole!!

L'Aquila


Per terminare il blog tour "In Abruzzo con gusto" ci siamo diretti a visitare L'Aquila. Ero stata lì tanti anni fa, di passaggio. Sinceramente non avevo idea di cosa potevo trovarmi di fronte, dopo l'orribile terremoto del 2009 che ha distrutto tanto ma soprattutto ha tolto la vita tante persone, quella maledetta e fortissima scossa di terremoto che ho sentito anche io a casa mia a Roma alle 3:32. Ho trattenuto a stento le lacrime al solo pensiero di quello che è successo lì 10 anni fa, abbiamo girovagato per il centro storico per quasi tutto il giorno e quando siamo arrivati in alcune vie ancora con palazzi puntellati e a quell'orologio fermo a quella maledetta ora della scossa mi sono venuti i brividi. Ma L'Aquila è rinata, grazie agli aquilani che sono molto forti, ancora c'è un pò da fare ma sono sicura che tornerà più forte e bella di prima!

in Abruzzo con gusto - blog tour

A  giugno ho partecipato con piacere insieme ad altre 2 amiche food blogger al blog tour "in Abruzzo con gusto – 21-23 Giugno 2019". L''Abruzzo a me piace molto, perchè ha molto da offrire a livello naturalistico, paesaggistico, escursionistico, ed ancora ingredienti di qualità, buon cibo, relax, trekking, e tanto altro! Inoltre è molto vicino a Roma quindi una ragione in più per farne una meta ambita per vacanze.

Spoleto


Ho avuto occasione di visitare questa bella città il 1° giugno in occasione della manifestazione "Spoleto Salotto delle eccellenze". Il nostro tour è iniziato con la visita della città grazie ad una guida che ci ha accompagnato per tutto il percorso. Spoleto è patrimonio Mondiale Unesco. Abbiamo così visitato un insieme di siti molto interessanti:

Liòn il nuovo concept di Francesco Apreda

IL NUOVO CONCEPT DI FRANCESCO APREDA AFFIDATO AL TALENTO DELLO CHEF LUCA LUDOVICI LIÒN PORTA I SAPORI DEL MEDITERRANEO NEL CUORE DI ROMA. 

Jole – in cucina con amore


Jole - in cucina con amore, è il ristorante che ha cambiato da poco gestione a livello di cucina, prima qui c'era il ristorante libanese (che pure avevo provare un anno fa buonissimo) Za’atar, qui la mia recensione, ma ora qui troviamo i piatti più classici della cucina romana. Il ristorante omaggia la cucina romana preparata dalle sapienti mani delle nonne, così ci racconta il titolare Luca De Medio che vanta oltre 25 anni di esperienza nel campo della ristorazione, oltre a varie consulenze.

Roma Hortus vini di Luca Maroni


LUCA MARONI in collaborazione con l'Orto Botanico in Roma ha organizzato la manifestazione “ROMA HORTUS VINI”, il festival dei vitigni autoctoni del vigneto Italia.
Sotto un cielo di un milione di stelle, degustazioni al chiaro di luna daranno vita ad una festa tra i profumi dei vini e la bellezza della natura. L'evento si svolgerà infatti all'interno dell'Oro Botanico il 20-21-22 GIUGNO 2019 dalle ore 18:30 alle ore 23:45 apertura al pubblico e inizio degustazioni libere (23:00 ultimo ingresso) .

Diana's Place la terrazza


Inaugurata da poco la terrazza del Diana’s Place presso l’Hotel The Tribune in Via Campania, 45- Roma.
Bella location, vista fantastica, si trova a pochi passi da Villa Borghese e dietro Via Vittorio Veneto, quindi in pieno centro a Roma.
L'aperitivo è stata l'occasione per godere di questa terrazza appena inaugurata e della sua cucina firmata dallo chef Andrea Fusco.
Una accurata scelta delle materie prime e una ricca selezione  di vini e champagne, infatti sono più di mille le etichette presenti in carta, tra italiane ed estere con attenzione anche ai vini francesi.
Durante la serata abbiamo potuto anche assaggiare alcune ricette create dallo chef Andrea Fusco.

Jeong Kwan

E' arrivata per la prima volta a Roma la monaca coreana Jeong Kwan (protagonista del programma Chef Table su Netflix) ho avuto così il grande onore di pranzare con lei ed altre persone secondo la sua filosofia del pasto il "Baru Gongyang" ovvero il rituale secondo il quale mangiano e pregano i monaci buddisti. La loro filosofia ci spiega come mangiare non è solo un atto volto a nutrirsi ma anche soffermarmi sull'origine del cibo e quindi ringraziare la natura e le persone che preparano il pasto.

Gunther Gelato Italiano


Era tanto che volevo provare questa gelateria e finalmente sono riuscita ad andare a provare una bel pò di gusti di gelato da Gunther Gelato Italiano, una gelateria che nasce dalla grande grande passione del proprietario Gunther Rohregger.
Lui è nato in Alto Adige dopo aver svolto vari lavori diventa insegnante di sci, incontra la sua compagna e insieme si trasferiscono a Roma, ed è qui che si appassiona all'arte del gelato, io lui infatti lo definisco un artigiano.

Il Podere di Marfisa


Il Podere di Marfisa è un wine-relais che si trova a Farnese (Viterbo), fondato dalla famiglia Clarici, il nome Marfisa è proprio il nome della nonna Marfisa, che era nata a Farnese e che, come solo le nonne sanno fare, ha tenuto legata a questa terra tutta la sua famiglia proprio grazie a quell'infinito amore che aveva per la sua terra, per la cucina del territorio e per la genuinità dei prodotti.
Bruno Clarici con i suoi figli Nathalie e Riccardo e il nipote Marco Baroni, volendo proseguire ciò che ha lasciato nonna Marfisa, ha realizzato questo podere composto da:  l'azienda agricola "Terre di Marfisa" che produce vino (7 ettari) ed olio (6 ettari), la struttura principale "Il Podere di Marfisa", con SPA e piscina interna ed esterna, il ristorante “Unicorno”, curato dalla chef Marta Cerbino. Nel complesso questo podere si estende su 20 ettari nella Tuscia Viterbese, non distante dal Lago di Bolsena, a 380 metri sopra il livello del mare.
Dal vigneto si ricavano i vini Syrah, Petit Verdot, Sangiovese, Vermentino e incrocio Manzoni, mentre dall'uliveto olio D.o.p. Canino, dalle serre prodotti ortofrutticoli, ricchezza del territorio, da utilizzare per le preparazioni del ristorante.

La Società Geografica Italiana


La Società Geografica Italiana si trova dal 1926 all'interno del Palazzetto Mattei (edificio del cinquecento recentemente restaurato) in Villa Celimontana, un parco pubblico del cinquecento, ovvero ciò che rimane dell'originario giardino dei Mattei al Celio. Ha ingresso sia da via di Via della Navicella che da Piazza SS. Giovanni e Paolo, all'interno dell'area su cui si estende la villa, c'è la Chiesa di S. Maria in Domnica.

Pino Cuttaia a Chef Bizzarri

(tutte le foto sono del fotografo Alberto Blasetti)
Terza edizione del progetto culinario promosso da Birra del Borgo in collaborazione con alcuni dei più importanti chef italiani. Quest'anno le cene in abbinamento alle birre sono state tre, una più interessante dell'altra, la prima è stata quella che ha visto la partecipazione dello chef Niko Romito, la seconda è stata quella con lo chef Heinz Beck della quale ve ne ho parlato qui, e la terza è stata quella con lo chef Pino Cuttaia della quale ve ne parlo qui in questo post, le cene si sono tenute sempre presso l'Osteria Birra del Borgo a Roma. Sono ormai già 3 anni che Birra del Borgo dedica anima e cuore a queste cene con chef ai quali chiedono di preparare i loro piatti in abbinamento alle birre del birrificio, le cene hanno sempre un enorme successo.

LA FESTA DELLA FOCACCIA DI RECCO – DOMENICA 19 MAGGIO 2019


Il CONSORZIO FOCACCIA DI RECCO e il COMUNE di Recco
con il patrocinio 
MINISTERO delle Politiche Agricole, Alimentari, Forestali e del Turismo
REGIONE LIGURIA, CITTA’ METROPOLITANA di Genova, Camera di Commercio di Genova,
e la collaborazione di Pro Loco Recco, ASCOM delegazione di Recco, 
CIV Consorzio Operatori Economici Recco, Comitato di Piazza Gastaldi
presentano
LA FESTA DELLA FOCACCIA DI RECCO – Sessantaquattresima edizione -
DOMENICA 19 MAGGIO 2019 (sabato 18 “Anteprima”)
Una giornata di Festa che Recco dedica al prodotto che ha reso famosa la città.

Tap Air Portugal


La compagnia aerea TAP AIR PORTUGAL amplia le sue rotte, la presentazione è avvenuta a Roma l'11 aprile scorso presso la Società Geografica Italiana, che si trova all'interno di Villa Celimontana, alla presenza del CEO di TAP Air Portugal e dell’AD dell’Aeroporto Internazionale di Napoli. Inoltre c'è stata una bella opportunità, quella di conoscere i tesori della Società Geografica Italiana, grazie ad un tour guidato.

Birra Messina


Birra Messina nasce nel 1923 da una cooperativa formata da quindici siciliani che ha ridato vita a questa azienda dopo la chiusura dello storico Birrificio Messina grazie ad uno dei loro prodotti: La Birra Messina Cristalli di Sale.
Ad iniziare la produzione fu  Francesco Faranda, in origine questa azienda si chiamava portava il nome di "Birra Trinacria". Nel 1988 il birrificio fu rilevato dalla Heineken Italia (allora Birra Dreher S.p.A.), nel 1995 decide di investire 2,5 milioni di euro nello stabilimento di Messina (sulla linea di imbottigliamento, sui serbatoi di birra filtrata, sulle macchine relative ai servizi ausiliari), rinunciando al progetto di costruire un nuovo sito produttivo.

Bio…Dinamico


Il tour Bio Dinamico è partito da Milano (il 27 febbraio scorso) con la prima di 6 tappe, progetto promosso promosso da AmicoBio, con il patrocinio del Fondo Europeo per lo Sviluppo Rurale,  la Repubblica Italiana, la Regione Campania e la collaborazione di APAB, la seconda tappa si è svolta a Roma presso la sede della Coldiretti a Palazzo Rospigliosi. Questo progetto nasce con l'obiettivo di divulgare,  promuovere e valorizzare i prodotti provenienti da agricoltura Biodinamica, tecnica che si fonda su un insieme di pratiche che valorizzano le coltivazioni secondo l’alternarsi delle stagioni e del trascorre del tempo, con un  profondo legame tra la terra, la natura ed il totale rispetto dei ritmi che la regolano.

Heinz Beck a Chef Bizzarri


Terza edizione del progetto culinario promosso da Birra del Borgo in collaborazione con alcuni dei più importanti chef italiani. Quest'anno le cene in abbinamento alle birre saranno tre, la prima è stata quella che ha visto la partecipazione dello chef Niko Romito, la seconda è stata quella con lo chef Heinz Beck della quale vi parlo qui, e la terza sarà quella con lo chef Pino Cuttaia che si svolgerà il 15 aprile, tutte sempre presso l'Osteria Birra del Borgo a Roma. Sono ormai già 3 anni che Birra del Borgo dedica anima e cuore a queste cene con chef ai quali chiedono di preparare i loro piatti in abbinamento alle birre del birrificio, le cene hanno sempre un enorme successo.

Fortunato al Pantheon


Il ristorante Fortunato al Pantheon fu creato nel 1975 grazie a Fortunato Baldassarri che rilevò una piccola osteria che vantava una cucina storica dal 1700. Grazie ad una cucina realizzata con ricette preparate con prodotti di qualità ed un servizio professionale in sala, questo ristorante è cresciuto tantissimo fino a diventare un punto di riferimento sia per i romani che per i tanti turisti che visitano il Pantheon. Lui non c'è più da circa 5 anni ma il figlio sta continuando l'attività ben avviata dal padre con tanta passione e costanza.

Carbonara day 2019

Si fa presto a dire Carbonara: mentre gli esperti si dividono sulla sua origine (piatto italiano o “inventato” dagli americani?), migliaia di interpretazioni la confermano come la ricetta di pasta più amata dagli under 35 e proiettata verso il futuro.
Oggi 6 aprile torna il #CarbonaraDay, la manifestazione creata dai pastai di Unione Italiana Food e l’adesione di IPO - International Pasta Organisation, che l’anno scorso ha mobilitato sui social 270 milioni di pasta lovers con 14mila contenuti pubblicati con l’hashtag #CarbonaraDay. In 24 ore su tutti i principali canali social tutti si dedicheranno a pubblicizzare la proprio versione della carbonara, dalle 10 del mattino) con gli hashtag #CarbonaraDay e #CarbonaraChallenge si parteciperà ad un evento mondiale con condivisione di opinioni e foto ma anche consigli su questo famosissimo piatto di pasta e sul rapporto tra tradizione e contaminazione in cucina, una ricetta che ci appassiona anche fuori dal piatto.Un evento che unisce buongustai di tutto il mondo in un piatto di pasta più amato quanto discusso.

Istituto del Vino Rosa Autoctono Italiano

I sei produttori di vino rosa italiano tra i più significativi del Nord, Centro e Sud Italia si uniscono per la promozione unitaria dei vini ‘in rosa’ della tradizione italiana con tanti obiettivi tra i quali la creazione di un Osservatorio con l’ausilio di Valoritalia e Federdoc.
Firmato presso il Ministero delle Politiche Agricole e Forestali l'atto costitutivo di ROSA AUTOCTONO (Istituto del Vino Rosa Autoctono Italiano,) grazie a sei denominazioni: Bardolino Chiaretto, Valtènesi, Cerasuolo d'Abruzzo, Castel del Monte, Salice Salentino e Cirò.

i migliori oli extravergine di oliva del Lazio


Si è svolta da poco a Roma la manifestazione "Orii del Lazio - Capolavori del gusto" XXVI Concorso regionale per i migliori oli extravergine di oliva. Il Concorso, promosso da Unioncamere, si è concluso con la premiazione presso il Tempio di Adriano.
Nel Lazio ci sono 82mila ettari coltivati a olive e quattro DOP dai diversi territori, questi numeri fanno capire l'importanza dell'olio extravergine di oliva come eccellenza della nostra regione.
Quest’anno sono state 10 le etichette del Lazio che approderanno alla selezione finale, questo fa si che la regione si colloca al secondo posto tra le 17 regioni italiane partecipanti, il Lazio ha sempre partecipato al concorso con grande successo, tutto questo dimostra che la qualità del prodotto ha radici antiche ed autentiche.

ciambelline alla birra


Tutti amiamo le ciambelline al vino, in questa ricetta le ho aromatizzate con la birra Blanche, per dare quella leggera nota amarognola che non sempre c'è nei dolci, ma che fa apprezzare al palato di più un dolce. Ho abbinato una birra Ale, birra alta fermentazione dal gusto pieno e fruttato, di moderato contenuto alcolico, da bere a temperatura fresca. Sono facilissime da preparare!!! Questa ricetta è stata preparata in collaborazione con Assobirra.

Le Bollicine di Sara Bistrot


Le bollicine di Sara Bistrot ha aperto da pochissimo ma sento che sarà un successo. Nato dall'idea dalla sommelier Sara Blandamura e dall’enotecario Alessandro Mirizzi (titolari anche della storica enoteca Bomprezzi) questo piccolo locale ha tanto da offrire: dal tea time all’after dinner, ma anche merenda, fino all'aperitivo ed alla cena.
Qui tutto ruota intorno al vino: 100 etichette (italiane e francesi) in carta tutte  proposte al calice o le 4 mila bottiglie dell’enoteca Bomprezzi, che si trova lì accanto, vendute al prezzo di scaffale, direi a dir poco fantastico!!
La storica e fornitissima enoteca Bomprezzi oltre a Sara Blandamura e Alessandro Mirizzi è anche di proprietà della famiglia dell’azienda vitivinicola jesina Montecappone.

Ciociaria cost to cost

Ciociaria cost to cost è una gita di 1 giorno alla quale ho partecipato qualche settimana fa. Le tre mete di questo breve viaggio sono state Veroli, Isola Liri e Casamari che si trovano appunto in Ciociaria. Il termine "Ciociaria" identifica dei territori che si trovano nel Lazio, ed esattamente Frosinone e provincia. Della Ciociaria fanno parte ben 91 comuni tra i quali i 3 che abbiamo visitato. Nonostante il tempo era scuro e minacciava pioggia è stato, per fortuna, clemente.

pasta frolla in 3D

Ieri ho partecipato da allieva ad un corso di pasta frolla in 3D, durato quasi 10 ore è stato poi bellissimo il risultato finale che vedete qui sopra in foto, tantissimi i soggetti che si possono preparare. Il lavoro qui sopra è fatto tutto di pasta frolla (uova, zucchero, farina, burro e coloranti naturali) quindi interamente commestibile. Non vedo l'ora di prepararne un altro, da sola, senza insegnante!









Buono ristorante


Il ristorante Buono non è solo un semplice ristorante ma è anche pizzeria, enoteca e cocktail bar. Ho avuto modo di mangiare lì per una cena particolare dove i piatti erano abbinati a vini di qualità, un ristorante che non conoscevo per niente ma che esiste da ben 8 anni! Sono rimasta piacevolmente sorpresa sia degli ottimi abbinamenti tra pietanze e vini ed anche dall'ottimo gusto dei piatti, ben cucinati (cotture perfette) e ben presentati, un posto dove conto di tornare anche ad assaggiare la pizza ed altri piatti. Ora hanno iniziato anche a promuovere le serate con piatti in abbinamento a vini, anche qui grandi eventi.

cotolette di gamberi

Mi sono imposta di cucinare e pubblicare ricette qui nel blog almeno qualche volta al mese, nonostante il tempo manchi sempre. Quale migliore occasione per me che tornare a partecipare alla raccolta di ricette Quanti modi di fare e rifare, dove ci si può davvero sbizzarrire tantissimo e quest'anno propongono tante buone ricette dal mondo che fa molto piacere anche a me rifare!! Questo mese vi portiamo in  in Giappone e prepariamo "Ebi katsu" ovvero le "cotolette di gamberi". Una ricetta molto popolare in Giappone che piacerà davvero a tutti, bambini compresi, sono davvero buonissime per la croccantezza dell’involucro ed per il sapore dei gamberi. Ottime anche per farcire i panini infatti io ho fatto proprio così aggiungendo soltanto insalata mista e pomodori secchi, visto che per i pomodori freschi non è stagione (io che ho l'orto li pianterò in giardino ad aprile e cresceranno dopo 2 mesi circa, dopo essere inondati di sole).

Lisbona dove mangiare


Durante il mio viaggio in Portogallo (agosto 2018) ho mangiato tante ottime pietanze, sicuramente il pesce è uno degli alimenti principali, il baccalà è una vera prelibatezza preparato in almeno 100 ricette diverse (anche in deliziose crocchette), ho mangiato ARROZ DE MARISCO: risotto preparato a zuppa con frutti di mare; gli immancabili PASTÉIS DE BELÉM o DE NADA dolci di pasta sfoglia (loro utilizzano molto la pasta sfoglia sia nel dolce che nel salato) farciti con una crema; ma anche la carne che ho mangiato era squisita. Molto caratteristici i bar della Ginjinha ve ne ho già parlato qui, il liquore tipico di Lisbona alle amarene (marchio registrato) simile alla nostra Ratafia, la ricetta è rimasta intatta dal 1840. Vi consiglio alcuni ristoranti che ho provato e dove ho mangiato bene cucina tipica.