fusilli con pesto alla trapanese


Il pesto alla trapanese è una delle più buone ricette siciliane, molto facile da preparare, si prepara con pochi ingredienti: mandorle, basilico (delle mie piante) e pomodori ciliegino (del mio orto!). Per una migliore riuscita e per non rovinare gli ingredienti è meglio utilizzare il mortaio, ma se proprio volete velocizzare la realizzazione di questa semplice ricetta potete usare un piccolo minipimer.

panini integrali

Oggi vi lascio la ricetta di questi buonissimi panini integrali, da marzo sono in smart working e ho più tempo libero da dedicare ai miei interessi, tra i quali proprio la cucina. Mi dedico molto ai lievitati, infatti è da marzo che non compro più un pezzetto di pane al supermercato perchè panifico regolarmente tutte le settimane a casa, utilizzando poco lievito e lunghe lievitazioni.

Birra del Borgo premiata 3 volte al World Beer Awards


Si è da poco conclusa l’edizione 2020 del “World Beer Awards”, il concorso birrario internazionale che ogni anno seleziona, premia e promuove le migliori birre del mondo suddividendole per tutti gli stili riconosciuti a livello globale. Il World Beer Awards, inoltre, assegna a ciascuna nazione partecipante un titolo di vincitore assoluto per ogni particolare stile birrario, conferendo alla birra in oggetto il premio “Country Winner”. Per ogni categoria, infine, possono essere assegnate, a discrezione della giuria, ulteriori medaglie.

Dal 2005 Birra del Borgo diffonde la cultura della birra in Italia ripensando gli ingredienti e le tecniche di produzione nella creazione delle sue birre. Le commissioni di degustazione specializzate, composte da esperti internazionali di birra, hanno valutato gli elementi che definiscono lo stile e il processo produttivo assegnandoci tre importanti riconoscimenti:

CATEGORIA LAGER: Premio “country winner” a LISA, classificata come migliore birra lager internazionale.
Ripensiamo il mondo delle Lager tradizionali portando tutto il carattere e il fascino Italiani. Nel mix di malti utilizziamo un Grano Antico del nostro territorio per donarle intensità e morbidezza. Aggiungiamo scorza d’arancia, un ingrediente atipico per lo stile, per renderla incredibilmente fresca e aggiungere un tocco di italianità.

CATEGORIA BIRRE SPECIALI: Argento a L’Equilibrista, classificata tra le migliori specialità sperimentali del mondo.
Produciamo L’Equilibrista dal 2009. Il mondo del vino e quello della birra fermentano insieme creando uno scambio unico e spumeggiante.

CATEGORIA IPA: La ReAle Extra ci ha fatto conquistare un Bronzo nella categoria IPA, migliore stile americano nel mondo. Una variazione della nostra “Classica” ReAle tutta giocata sul luppolo! Diverse varietà vengono aggiunte tutte negli ultimi 10 minuti di bollitura, in una dose 3 volte superiore rispetto alla ReAle. Il risultato è un’esplosione di profumi che vanno dall’agrumato al resinoso (pino ed incenso).

BIRRA DEL BORGO: www.birradelborgo.it

corzetti con pinoli e maggiorana

I corzetti sono un tipo di pasta tradizionale della Liguria che dopo averli preparati vengono stampati con un timbro apposito. E' la seconda volta che li preparo, qui trovate un altra ricetta con un impasto classico, farina, tuorlo, acqua e sale, la ricetta di oggi invece è un pò diversa.

ciabatte con biga


Da marzo sono in smart working unica nota positiva ho ritrovato il mio tempo: non perdo più 3 ore al giorno sui mezzi pubblici che dedico invece a camminare o a cucinare di tutto, mi sono appassionata ai lievitati dolci e salati e non manca una settimana che non preparo pane, panini, pizza, focaccia. Oggi le ciabatte del Maestro Piergiorgio Giorilli, la ricetta l'ho scopiazzata dal blog di Martina Trattoria da Martina.

VINÒFORUM

VINÒFORUM - LO SPAZIO DEL GUSTO 2020
 per 10 giorni Roma riaccende i riflettori sul mondo enogastronomico.

Laugen

I Laugen sono dei panini tipici dell'Alto Adige, conosciuti anche come "i panini di Heidi" infatti si vedevano spesso proprio nel cartone animato dedicato ad Heidi. Laugen in tedesco significa "bagno alcalino" che si fa durante una prima cottura dei panini, per poi finire di cuocersi in forno. La ricetta è delle bravissime blogger che gestiscono da tanti anni il blog quanti modi di fare e rifare, trovate la ricetta qui, io li ho fatti ma non quando hanno pubblicato loro la ricetta (meglio tardi che mai!).

una boccata d’arte

Al via questo weekend le giornate d’inaugurazione in tutta Italia di Una boccata d’arte, il progetto realizzato da Fondazione Elpis in collaborazione con Galleria Continua, lanciato lo scorso giugno, che coinvolge 20 magnifici borghi italiani e 20 artisti contemporanei, in tutte e 20 le regioni italiane.
Per questa prima edizione, Una boccata d’arte inaugurerà le installazioni artistiche in tutti i borghi il weekend di sabato 12 e domenica 13 settembre. Le opere rimarranno poi esposte per un mese offrendo una grande occasione di visibilità ai borghi coinvolti.

testaroli della Lunigiana

I testaroli della Lunigiana sono una pasta tipica di questo territorio che si trova tra la Toscana e la Liguria, ogni famiglia ha la sua propria ricetta, che rimane uno dei più antichi formati di pasta fatta in casa. Dopo pronto i testatoli vengono tagliati a rombi o rettangoli e cotti brevemente in acqua bollente per essere poi conditi. Solitamente, nella versione classica, si condiscono con il pesto genovese ma io li ho conditi con un sugo di pomodoro semplice (ma preparato con i pomodori ciliegino del mio orto!) e mi sono piaciuti tanto! Un altra ricetta sempre proveniente dalla zona della Lunigiana è la soladela, trovate la ricetta qui buona lettura.

bucatini alla marinara

Oggi vi lascio una semplice ricetta di un primo piatto che finisce di cuocere in forno, mi erano avanzati dei bucatini e per un pranzo domenicale ho preparato questa ricetta, molto semplice ma molto gustosa adatta anche per un pranzo con ospiti.

prosecco cycling lancia il Grand Tour Gourmet


Di corsa a scoprire i piatti tipici del territorio e a brindare con sua maestà, il Prosecco. L’iniziativa si chiama Grand Tour Gourmet ed è stata lanciata dalla Prosecco Cycling, il grande evento ciclistico che il 27 settembre porterà miglia di appassionati a pedalare nel cuore delle colline di Conegliano e Valdobbiadene riconosciute Patrimonio mondiale dell’Unesco.  

panini con le olive

Ho preparato questi panini con la biga che era rimasta dalla preparazione dei bocconcini di semola, trovate la ricetta già pubblicata qui. Questa ricetta l'ho imparata grazie a Valentina Venuti del blog non di solo pane, lei ha anche un gruppo su facebook "lievitati di Liguria dolci e salati" dove impasta di tutto e chi vuole può replicare le ricette anche grazie ai suoi video che con tanta pazienza prepara e grazie a quei video ho preparato questi panini.
Ormai da marzo preparo a casa di tutto ed anche pane, panini, focacce e pizze, tranne queste settimane di agosto dove ho panificato pochissimo, per il gran caldo, ho fatto solo qualche pagnottina di pane, l'indispenzabile per la sopravvivenza, ma da settembre riprenderanno il via anche pizze e tutto il resto!

soladela della Lunigiana

Oggi vi lascio una ricetta semplicissima preparare con i fiori di zucca del mio orto. La ricetta non è mia ma viene dalla Lunigiana è una regione che si trova tra Liguria e Toscana comunque l'ho scopiazzata da qui. Ho la fortuna di avere un orto in giardino che d'estate mi regala almeno 2 tipi di pomodori, ciliegino e da insalata, fagiolini  tanti fiori di zucca che qui a casa adoriamo e quindi mi sbizzarrisco con le ricette. La soladela non è altro che una torta croccante salata di fiori di zucca, viene dalla tradizione contadina della Lunigiana.

spaghetti all'acqua di pomodoro


Sono partita guardando un video dove lo chef Cristiano Tomei preparava gli spaghetti al pomodoro in 2 versioni: uno con la pumarola e l'altro con l'acqua di pomodoro.  Nel post precedente qui vi ho parlato della preparazione della pumarola che io ho preparato con i pomodori del mio orto, dalla pumarola ne ho ricavato l'acqua per la seconda ricetta. Ricordate che il pomodoro non si mette mai in frigorifero! Con la pumarola della ricetta precedente ho condito delle pappardelle oggi invece con l'acqua di pomodoro ricavata dalla pumarola ho condito gli spaghetti.

la pumarola

Sono partita guardando un video dove lo chef Cristiano Tomei preparava 2 spaghetti al pomodoro in 2 versioni: uno con la pumarola e l'altro con l'acqua di pomodoro.  Oggi vi parlo della pumarola che io ho preparato con i pomodori del mio orto, da questi ne ho ricavato l'acqua per la seconda ricetta. La ricetta di oggi si faceva e si fa nelle case contadine e ricordate: il pomodoro non si mette mai in frigorifero! I tagli grandi sono importantissimi perchè così rilasciano più sapore, mettere tutti gli ingredienti a freddo, dobbiamo estrarre il sapore, tutti i liquidi dagli ingredienti. Ho condito con la pumarola delle pappardelle.

focaccia barese

Siamo quasi a Ferragosto, il tempo passa troppo veloce, questa settimana mi sto riposando dal lavoro e non sto cucinando molto sinceramente, per lo più esco fuori a mangiare, non sono partita per nessun viaggio, non mi fido a causa del virus, ma mi concedo pranzetti di pesce in riva al mare visto che vicino al mare io ci abito. Oggi vi lascio la ricetta della focaccia barese, è la prima volta che la preparo, mi è piaciuta molto come è venuta, alta, soffice e golosissima con i pomodorini ciliegino del mio orto e le olive, non vedo l'ora di rifarla! La ricetta non è la mia ma del panettiere Giovanni Di Serio, Presidente del Consorzio della Focaccia Barese, l'ho trovata in questo sito pubblicata e preparata da Sandro Romano – Gastronomo, Giornalista, Ambasciatore della focaccia barese nel Mondo, che ho conosciuto alcuni anni fa durante un tour a Lecce e a Novoli per la Focara.

lasagne con pesto, fagiolini e patate

Questa ricetta nasce dal fatto che ho un orto in giardino e all'interno dell'orto ho anche dei fagiolini, inoltre ho anche delle piantine di basilico. Le mie ricette nascono spesso da ciò che produco nel mio giardino, ovvio che è tutto a KM0. Ho preparato anche la pasta per le lasagne ma questa volta non la classica pasta con l'uovo, perchè la farcia di questo piatto è già bella carica, ho utilizzato della semplice acqua calda, ho imparato a fare la pasta fresca senza uovo dallo chef Peppe Guida del ristorante Osteria Nonna Rosa e ho realizzato anche i suoi ravioli capresi, trovate la ricetta già pubblicata qui.

crostata frangipane ai lamponi


Ho la fortuna di avere un giardino, all'interno del  mio giardino oltre all'orto anche alcune piante da frutto: lamponi, fragole, more senza spine (è una pianta che comprai anni fa su internet), limoni, fragoline di bosco (anche di Nemi, ma mi danno pochissimi frutti purtroppo), così mi diverto a realizzare ricette con questi ingredienti. La ricetta di oggi parte dalla ricetta della crostata frangipane ai lamponi del Maestro Ernest Knam ma io l'ho modificata eliminando il burro sia dalla frolla che dalla crema frangipane, di seguito vi spiego.

risotto ai fiori di zucca

La settimana scorsa ho pubblicato la pasta con fiori di zucca, ho un orto in giardino ed i fiori di zucca in estate non mancano mai a casa mia. Tante le ricette che si possono preparare, ne ho già pronta un'altra, una torta salata con i fiori di zucca, molto buona, oltre ai classici fritti, oppure sulla pizza o sulla focaccia, ma anche all'interno di una lasagna, oppure una volta li ho preparati come dessert, essì, fiori di zucca ripieni dolci, trovate la ricetta qui.
Dedico poco tempo alle foto, preferisco dedicarmi proprio alla preparazione dei piatti, alla ricerca delle ricette, forse faccio male ma sono una persona più di sostanza.

IQuintili - Furio Camillo


Dopo 3 anni dall'apertura della sua prima pizzeria in zona Tor Bella Monaca (già questa è stata una particolare scommessa, peraltro vinta con la pizzeria sempre piena anche durante la settimana), ha aperto da 10 giorni circa un'altra pizzeria in zona Furio Camillo, ero già stata a Tor Bella Monaca 1 anno mezzo fa, e sono andata anche nella nuova sede di Furio Camillo:
- la nuova sede è grande, 92 posti a sedere tra interni ed esterni, tutti i tavoli sono ben distanziati,
- camerieri preparati e veloci a servire, non perdono di certo tempo,
- sul tavolo c'è un campanello per chiamare il cameriere + il codice a barre con il quale scaricare il menù, il menù arriva anche se li contatti tramite la loro pagina Facebook, in un attimo, e così ho cominciato a studiare tra le tante pizze proposte (divise tra le speciali e le classiche), una più golosa dell'altra, e poi frittatine, crocchette ripiene, nuvole di pizza fritta, per terminare con un desser #foodporn è questo il termine più appropriato: soffietti alla crema di pistacchio, che già alla vista fanno venire una certa salivazione, e i dolci al bicchiere che se sei poco poco triste per qualcosa, questo dessert ti farà passare in un attimo tutta la tristezza :P

pasta con fiori di zucca

Ho la fortuna di avere un orto in giardino, 10 metri quadrati recintati dal resto del giardino, adibito appunto ad orto, sia d'estate che d'inverno. In estate nell'orto ci sono pomodori ciliegino, pomodori da insalata, fagiolini e 3 piante di fiori di zucca che ne fanno davvero tanti, da qui nascono i miei piatti contenenti i fiori di zucca, appunto. D'obbligo preparare pasta e riso, ricette peraltro semplicissime, alle quali a volte aggiungo anche ricotta, oppure zafferano, oppure parmigiano reggiano.

bocconcini di semola di grano duro

Da quando sono in smart working (4 mesi) non compro più pane al supermercato perchè lo preparo a casa, seguo le ricette già preparate da chi è più bravo di me e le riproduco, tante ne ho fatte in questo periodo, come il pane di grano duro, trovate la ricetta qui, oppure questi bocconcini di grano duro. Non sono preparazioni difficili inoltre più panifico più prendo manualità e sicurezza sia nella preparazione degli impasti sia nell'aumentare il grado di difficoltà di ciò che sto preparando, imparando così tantissimo! La casa si inebria di profumo di pane, con i preimpasti il pane o i panini, hanno un sapore indescrivibile, ed io continuo a prepararli, scegliendo ogni volta di provare una ricetta diversa. Il pane è vita! La ricetta è stata donata dal maestro Fabio Bertoni a Valentina Venuti del blog Non Solo Pane, la trovate qui.

ravioli capresi


Era da tempo che volevo preparare i ravioli capresi, per la pasta ho seguito alla lettera le indicazioni dello chef Peppe Guida (ristorante Antica Osteria Nonna Rosa - Vico Equense, Napoli) per il ripieno ho aggiunto degli ingredienti che ricordano la tradizione napoletana, anche perchè lo stesso chef lo ha detto, in uno dei suoi video, di sostituire la caciotta, e così ho fatto, nel ripieno ho messo mozzarella e ricotta di bufala, ho concluso il piatto preparando un sugo semplice, pomodoro e basilico, preparato però con i pomodori ciliegino del mio orto.

Vivi Villa Pamphili

Mangiare all'aperto a Roma in un luogo molto bello, un parco dotato di grandi spazi, Vivi Villa Pamphili proprio un bel posticino.
Si trova all'interno dell'omonimo Parco, nella quiete più totale, dove si può fare anche gratuitamente lezioni di yoga. Questo come gli altri VIVI di Roma è un progetto di 2 imprenditrici, Daniela Gazzini e Cristina Cattaneo, che hanno aperto questi locali all'interno di luoghi unici a Roma, dove è presente la natura oppure l'arte con delle idee ben chiare: proporre un menù con ricette salutari, ingredienti provenienti da agricoltura e allevamenti biologici, utilizzo solo di prodotti stagionali, grande attenzione al riciclo (scoraggiando l'uso della plastica) utilizzando anche Lifegate, energia proveniente da fonti rinnovabili (100% italiana). Grande attenzione al momento particolare che tutto il mondo sta vivendo: camerieri con la mascherina, tavolo molto ben distanziata e totalmente all'aperto, detergente per le mani all'ingresso, entrata e uscite da posti diversi.

Donna Camilla Savelli Hotel


Il Donna Camilla Savelli è un antico convento del ‘600, realizzato in onore della Duchessa Savelli, nobildonna romana sposa di Pier Francesco Farnese, si trova a Trastevere, in uno dei posti più belli di Roma, proprio dietro al Gianicolo, in un angolo che sembra quasi segreto, per la grande quiete che c'è qui, in questo angolo di Trastevere così riservato.
L'hotel ha riaperto ai suoi ospiti con le prenotazioni ed è tornato a risplendere anche il ristorante interno "il Ferro e il Fuoco" che per questa estate offre una cucina con un menù di impronta rinascimentale.
L'hotel ed il ristorante adottano tutti i protocolli in tema di prevenzione e sanificazione degli ambienti.
Questo hotel fa pare della catena Lifestyle di VOIhotels, il brand dell’hotellerie di lusso del Gruppo Alpitour che ospita i suoi hotels in dimore storiche o comunque molto prestigiose.

biscotti al caffè


Dopo aver preparato i biscotti all'arancia qui e i biscotti al cacao qui oggi metto la ricetta di questi semplicissimi biscotti al caffè, hanno tutti una ricetta quasi simile, si preparano in poco tempo e sono squisiti anche perchè si possono aromatizzare in tanti gusti.

tortelloni ripieni di ricotta e mortadella

Proprio durante questo smart working, come scrivo spesso, mi è tornata la voglia di cucinare, oltre ai lievitati, dolci e salati, preparo anche la pasta fresca. Non è sempre facile, ci vuole manualità che si acquisisce proprio man mano che si prepara appunto la pasta fresca, ma poi il risultato è molto bello e soprattutto buono!! la pasta di questi tortelloni è rossa perchè ho aggiunto nell'impasto il concentrato di pomodoro.

torta margherita con le mele

Finalmente è venerdì! Mentre ci prepariamo per il fine settimana vi lascio un'altra, entusiasmante ricetta del Maestro Antonio Chiera. Mi ha fatto compagnia con le sue ricette per tutto il lock down, mi sono quasi affezionata, continuo a seguirlo e a preparare sempre le sue ricette che a me sono venute sempre bene, sia dolci che salate. Inoltre avevo degli albumi da consumare e li ho proprio utilizzati nella preparazione di questa torta.

riso al pesto di pomodori secchi e rucola

Ho un giardino che gira quasi tutto intorno alla mia casa, 10 metri quadrati circa è recintato e ogni anno piantiamo l'orto, anche quest'anno abbiamo fagiolini, fiori di zucca, pomodori ciliegino e pomodori tondi da insalata. Oltre alle piante nell'orto ho dei grandi vasi rettangolari che io chiamo vasconi con dentro altro: rucola, insalata, fragole, more senza spine (una pianta particolare), lamponi, limoni. Questa ricetta nasce proprio dal fatto che ho piantata la rucola, una vera soddisfazione l'orto! Qui sotto vi metto la mia rucola con la quale ho preparato questo gustoso e fresco piatto estivo!

buondì al cioccolato

Ecco un'altra, entusiasmante, ricetta strepitosa del Maestro Antonio Chiera, il buondì, lui lo prepara sia normale che al cioccolato, io per questa volta, anche se era la mia prima volta, mi sono fatta prendere dalla gola e dall'amore che ho per il cioccolato!! Il Maestroquesta ricetta l'ha chiamata il buondì della notte inoltre li ha impreziositi con una glassa al cacao (che io non ho messo) e granella di zucchero (che io ho messo), devo dire squisiti!! L'impasto è leggerissimo e arioso, li ho tenuti per 4 giorni nel forno spento e freddo, dopo averli cotti ovviamente, si sono mantenuti praticamente quasi come appena fatti!!

ravioli a forma di girasole


Un'altra passione che ho acquisito in questo periodo, dal lock down, oltre a quella di voler a tutti i costi imparare a gestire i lievitati (sia dolci che salati) è quella per la pasta fresca fatta a mano. Tutto nasce dal poter creare e trasformare da un mucchietto di farina qualcosa di buono e anche di bello, perchè no? Con un pò di manualità tutto si può fare, anche questa pasta fresca non è assolutamente difficile da preparare. Il ripieno di questi ravioli è di erbette e ricotta, poi li ho conditi con un sugo semplice.

la focaccia del contadino

Dai primi di marzo sono in smart working, non so a voi, ma a me il periodo di lock down ha portato anche qualcosa di buono, oltre appunto allo smart working anche il mio rinato amore per la cucina e tanta voglia di imparare a cucinare!! Da qui ho cominciato a studiare partendo dalla classificazione delle farine ed il loro utilizzo nelle diverse ricette, i metodi per creare impasti (diretti ed indiretti), le tecniche di utilizzo per preparare impasti lievitati (sia dolci che salati), le temperature, i preimpasti (biga, poolish, autolisi, cosa sono e perchè si utilizzano), gestione e tecnica di impasti ad alta idratazione e a lunga maturazione, fino ad arrivare all'esecuzione delle ricette perfette che non sono le mie ma di bravissimi maestri, esperti in tutto questo, dai quali io appunto sto imparando. La focaccia del contadino infatti è una ricetta del maestro Antonio Chiera che troveremo nel suo nuovo libro che uscirà tra fine ottobre e primi di novembre, per questo motivo non voglio trascrivere la ricetta passo passo, tanto siete tutti più bravi di me nell'esecuzione, ma dare soltanto gli ingredienti e dei piccoli suggerimenti per la realizzazione.

PURA VIDA i giovedì del Vilòn

Ha riaperto il meraviglioso Vilòn, l'hotel "bomboniera" in pieno centro a Roma con molteplici offerte tutte dedicate ai clienti: PURA VIDA i giovedì del Vilòn, le terrazze in esclusiva per gli ospiti, ed il patio di ADELAIDE.
Ogni giovedì, grazie alla bartender Madgalena Rodriguez, il salotto del Vilòn si evolve con un nuovo, interessante, appuntamento: "PURA VIDA".
Ogni giovedì ci sarà un tema mixology diverso, giovedì scorso si è iniziato con i Margarita, ovvero i cocktails a base di tequila, dei quali la bartender ci lascia addirittura le sue ricette:

paste di meliga


Le paste di Meliga sono dei biscotti friabili, la ricetta è di origine piemontese, si distinguono dagli altri biscotti perchè sono preparati con farina di mais. Avevo una rimanenza di farina di mais e non mi andava di lasciarla in dispensa fino all'inverno prossimo, così ho preparato questo biscotti.

risi e bisi

Risi e bisi è una ricetta tipica veneta a base di riso e piselli freschi (i bisi appunto), io ho trovato proprio i piselli freschi in questo periodo e così ho preparato questo buonissimo risotto, sempre una ricetta facile eh!! 

olandesine

Da quando sono a casa in smart working (6 marzo) finalmente posso godere del fatto che non perdo 3 ore al giorno sui mezzi pubblici e che, anche per questo, mi rimane molto tempo libero che dedico principalmente a cercare ricette che preparo poi a casa mia. Mi sono iscritta a vari gruppi di facebook dove si parla di lievitati dolci e salati, uno di questi, molto interessante, è il gruppo di Valentina Venuti che propone lievitati dolci e salati della sua terra, la Liguria. Ho voluto così provare le olandesine, una vera coccola per la colazione, sono preparazioni di pasta brioche e poi ingolosite con l'aggiunta di crema pasticcera.

farfalle con pesto di pistacchi e mortadella


Le mie sperimentazione di ricette di tutti i tipi continuano! Oggi vi propongo un primo piatto molto goloso che ho preparato circa 1 mese fa, diciamo pure che è abbastanza calorico, ma la soddisfazione dopo averlo mangiato è tanta, sempre ricette facili da preparare!


Parco archeologico del Colosseo




Il Parco archeologico del Colosseo riapre i cancelli il 1 giugno
 Nuova bigliettazione e quattro parole chiave:
sicurezza, accessibilità, accoglienza, emozioni

focaccia genovese



Era tanto tempo che mi è tornata in mente la bontà della focaccia genovese, sono stata in Liguria 2 volte, una volta per un blog tour insieme ad altri food blogger proprio a Genova ed è stato lì che l'ho mangiata, poi sono tornata in Liguria, precisamente a Recco, per un tour durante il festival della focaccia di Recco (che adoro!!). Da questi bei ricordi nasce l'idea di preparare la focaccia genovese a casa, la ricetta è del maestro Ezio Rocchi, esperto panificatore fin da giovane quando entra nel forno di famiglia iniziando lì la sua gavetta.
Nel 1995 acquista il suo primo panificio, lo Spiga d’Oro di Riva Trigoso, che gestisce talmente bene che fa triplicare il fatturato in soli 3 anni di attività. Poi frequenta corsi di marketing e comunicazione e, nel 2005, fonda una scuola di comunicazione insieme ad altri colleghi. Sempre nel 2005 apre un nuovo Spiga d’Oro, questa volta nel centro di Sestri Levante: un locale con laboratorio specializzato nella tipica focaccia genovese. Qui ottiene un enorme successo e dal 2010 si concentra dolo su questo secondo negozio: da rivendita, lo Spiga d’Oro di Sestri è una piccola azienda capace di produrre, ogni giorno, 250 kg di focaccia tipica genovese e altrettanti di pane. Per raggiungere questo risultato, Ezio si dedica a nuove nuove strategie di produzione introducendo negli impasti la biga ed il lievito madre.
Nel 2011, frequenta i corsi di Piergiorgio Giorilli presso Molino Grassi, diventa suo assistente e decide di intraprendere la professione di formatore. Nel 2012 vende anche il negozio di Sestri per diventare formatore e consulente aziendale. Di recente, in collaborazione con il tecnologo di Molino Grassi Guido Stancari, ha inventato una speciale miscela per la focaccia genovese che è già un grande successo.

frittata con gambi di cipolla rossa di Tropea

Il mio lavoro in smart working continua (proroga di 1 mese) per fortuna! Mi sono abituata ad occupare le mie giornate, parzialmente lavorando ed il resto del tempo cercando e scegliendo ricette da preparare di giorno in giorno, a pranzo e a cena.  Oggi un secondo facilissimo, quanti tipi frittate si possono preparare? Infinite!! La frittata è un secondo salvacena, a volte anche svuota frigo, in questo caso ricetta antispreco, ovvero quando di un vegetale non si butta via niente. La frittata è anche la regina delle tapas, che da noi vuol dire aperitivo oppure antipasto.

pasta e ceci


Ecco un altro grande classico della cucina italiana: pasta e ceci, anche questo si può mangiare sia caldo che freddo. Nel post precedente vi avevo scritto la ricetta di casa mia della pasta e fagioli. In questo periodo mi è venuta una passione smisurata per i lievitati, tutto ciò che si può preparare partendo dalla farina: lievitati dolci, sfogliati dolci, pizze, focacce, pane, penso a giugno inonderò questo blog di ricette di questo tipo. Sto imparando tantissimo, faccio alcune prove ma poi le ricette vengono bene, finalmente ho capito come far incordare un impasto, come far assorbire l'acqua o i liquidi in generale, ed infine quando l'impasto è pronto per le lievitazione e la maturazione.

pasta e fagioli


La pubblicazione di ricette qui nel blog continua, sono ancora in smart working, mi trovo molto bene a lavorare da casa, l'azienda per fortuna mi ha fornito un PC portatile con tutti i programmi dentro, così risparmio 3 ore al giorno di mezzi pubblici che non prendo, e continuo a cercare ricette e cucinare. Questa settimana pubblico 2 ricette classiche ma intramontabili: oggi pasta e fagioli, nel prossimo post pasta e ceci. Pasta e fagioli può essere mangiata sia calda che fredda, quindi un primo piatto che non stanca mai.

biscotti all'arancia

In questo periodo sto cucinando tantissimo, come tutti noi del resto, sono in smart working (per fortuna ancora il mio lavoretto ce l'ho) e provo a cucinare di tutto: primi, dolci, biscotti, qui trovate la torta di carote; poi sto studiando i lievitati, le tecniche, sia per i lievitati dolci che per quelli salati come la nostra tanto amata pizza!! Ah poi anche il pane, qui trovate la ricetta del pane di grano duro, era la prima volta che lo facevo è venuto benissimo. Ma torniamo ai biscotti di oggi, facilissimi da preparare, ne ho fatto anche un altra versione 
al cacao trovate la ricetta qui e la prossima che preparerò sarà quella al caffè.

torta di carote


La torta di carote facile da preparare ed allo stesso tempo salutare e golosa. Questa settimana pubblico 2 dolci uno è questa torta di carote profumata all'arancia, l'altro post sono dei biscotti morbidi all'arancia, con le ultime arance che ancora trovo al supermercato.

lasagna con mortadella

Le paste fresche in generale ed anche quelle ripiene sono la mia passione, sia da preparare ma soprattutto da mangiare!! Fanno parte di quel comfort food al quale non voglio rinunciare, soprattutto in questo periodo durante il quale a tanto abbiamo dovuto rinunciare a causa di questa brutta pandemia. Ho già pubblicato la ricetta delle lasagne ai carciofi che trovate qui ed anche quella dei cannelloni ricotta e spinaci che trovate qui. Oggi un altra lasagna ma alla mia maniera, senza besciamella, con mozzarella e mortadella! Se non vi conforta questa ricetta non so immaginare cosa possa farlo!! ;)

cannelloni ripieni di ricotta e spinaci

Questa settimana dedico i miei 2 post alle paste ricche, quelle che spesso mangiamo durante i pranzi della domenica, oggi cannelloni ripieni di ricotta e spinaci, ho preparato tutto io dalla pasta fresca al ripieno, ci è voluto un pò di tempo ma alla fine la soddisfazione è stata tanta, ed il gusto ancora di più, non ho messo besciamella per rendere questo piatto non troppo pesante, la besciamella la utilizzo solo nei cannelloni o lasagne in bianco. Nel prossimo post parlerò della mia lasagna: senza besciamella e con l'aggiunta di un ingrediente che non sarà più segreto!

cream tart

Qualche giorno fa è stato il mio compleanno, passato rigorosamente a casa e così ho preparato una Creat Tart, una torta scenografica e buona da mangiare. La torta era composta da 2 cuori di pasta sablè al cacao, farcita con namelaka al caffè, infine sopra per abbellirla e renderla ancora più golosa ho aggiunto dei mini mars (che adoro e mi ricordano tanto la mia giovinezza, anche se, sinceramente, il gusto mi sembra cambiato molto), dei quadrati di cioccolato fondente con dentro pezzetti di pistacchi croccante ed infine delle rose e foglie di pasta di zucchero. Come ogni anno anche quest'anno per il mio compleanno, che cade a cavallo di 2 ponti, sarei dovuta partire per un viaggio (faccio almeno 3 viaggi all'anno), l'anno scorso ero in Emilia Romagna, quest'anno sarei dovuta andare 10 giorni circa nelle Marche, ovvio che non è stato possibile. Per addolcirci un pò la vita passiamo alla ricetta di questa torta. Questa torta è molto versatile, infatti si presta ad un'infinità di varianti, si può fare in tante forme (rotonda, a forma di numero, per esempio), farcita in tanti modi e gusti, infine decorata sopra con tanta fantasia!

bavette al pesto di cavolo rosso


Oggi la ricetta di un primo piatto molto semplice (e veloce) da preparare ma vegetariano e molto, molto scenografico da vedere! In questo periodo a casa, come tutti del resto, ho ripreso a cucinare molto, ho tempo di scegliere le ricette che mi piacciono e di provarle, ho decido che per un pò di tempo non pubblicherò i racconti dei miei viaggi perchè per molti mesi non potremmo viaggiare (ho ancora da pubblicare sul Portogallo, sull'Emilia Romagna, sulla Germania, e su Basilicata e Puglia, molti post quindi).

pane di grano duro con l'autolisi

Ormai da 1 mese e mezzo a casa, come tutti del resto a causa di questo virus, anche io mi sono data da fare per preparare ogni tipo di ricetta, ho preparato questo pane di grano duro con la tecnica dell'autolisi, che vi spiegherò più sotto, il risultato finale è stato ottimo direi. Purtroppo non ho il lievito madre, in passato l'ho avuto ma non ho mai saputo gestirlo quindi ho rinunciato, sicuramente con il lievito madre, al posto del lievito di birra fresco (seppur in pochissime quantità) il pane sarebbe stato più profumato ma anche così mi sembra di aver fatto una più che buona ricetta. Sicuramente continuerò ad informarmi e studiare le varie tecniche che ci sono per preparare il pane e a breve preparerò anche la pizza.

torta mousse al cioccolato

La torta mousse al cioccolato è per chi, come me, ama il cioccolato e ci si vuole tuffare dentro! Facilissima da preparare, ha un gusto buonissimo che ha stupito anche me per la sua bontà, l'ho preparata per il pranzo di Pasqua, le altre ricette preparate a Pasqua, e già pubblicate, sono lo gnocco fritto emiliano senza lievito che ho abbinato a salame e formaggio e le lasagne ai carciofi, tutte ricette facili da preparare ma di gran gusto! Veniamo alla ricetta di oggi: la torta è composta da 2 strati di pasta biscotto al cacao, uno strato di mousse al cioccolato ed uno strato di ganache al cioccolato, tripudio di bontà! Ho dimezzato le dosi facendola diventare per 6 persone molto golose!!