panini con le olive

Ho preparato questi panini con la biga che era rimasta dalla preparazione dei bocconcini di semola, trovate la ricetta già pubblicata qui. Questa ricetta l'ho imparata grazie a Valentina Venuti del blog non di solo pane, lei ha anche un gruppo su facebook "lievitati di Liguria dolci e salati" dove impasta di tutto e chi vuole può replicare le ricette anche grazie ai suoi video che con tanta pazienza prepara e grazie a quei video ho preparato questi panini.
Ormai da marzo preparo a casa di tutto ed anche pane, panini, focacce e pizze, tranne queste settimane di agosto dove ho panificato pochissimo, per il gran caldo, ho fatto solo qualche pagnottina di pane, l'indispenzabile per la sopravvivenza, ma da settembre riprenderanno il via anche pizze e tutto il resto!

soladela della Lunigiana

Oggi vi lascio una ricetta semplicissima preparare con i fiori di zucca del mio orto. La ricetta non è mia ma viene dalla Lunigiana è una regione che si trova tra Liguria e Toscana comunque l'ho scopiazzata da qui. Ho la fortuna di avere un orto in giardino che d'estate mi regala almeno 2 tipi di pomodori, ciliegino e da insalata, fagiolini  tanti fiori di zucca che qui a casa adoriamo e quindi mi sbizzarrisco con le ricette. La soladela non è altro che una torta croccante salata di fiori di zucca, viene dalla tradizione contadina della Lunigiana.

spaghetti all'acqua di pomodoro


Sono partita guardando un video dove lo chef Cristiano Tomei preparava gli spaghetti al pomodoro in 2 versioni: uno con la pumarola e l'altro con l'acqua di pomodoro.  Nel post precedente qui vi ho parlato della preparazione della pumarola che io ho preparato con i pomodori del mio orto, dalla pumarola ne ho ricavato l'acqua per la seconda ricetta. Ricordate che il pomodoro non si mette mai in frigorifero! Con la pumarola della ricetta precedente ho condito delle pappardelle oggi invece con l'acqua di pomodoro ricavata dalla pumarola ho condito gli spaghetti.

la pumarola

Sono partita guardando un video dove lo chef Cristiano Tomei preparava 2 spaghetti al pomodoro in 2 versioni: uno con la pumarola e l'altro con l'acqua di pomodoro.  Oggi vi parlo della pumarola che io ho preparato con i pomodori del mio orto, da questi ne ho ricavato l'acqua per la seconda ricetta. La ricetta di oggi si faceva e si fa nelle case contadine e ricordate: il pomodoro non si mette mai in frigorifero! I tagli grandi sono importantissimi perchè così rilasciano più sapore, mettere tutti gli ingredienti a freddo, dobbiamo estrarre il sapore, tutti i liquidi dagli ingredienti. Ho condito con la pumarola delle pappardelle.

focaccia barese

Siamo quasi a Ferragosto, il tempo passa troppo veloce, questa settimana mi sto riposando dal lavoro e non sto cucinando molto sinceramente, per lo più esco fuori a mangiare, non sono partita per nessun viaggio, non mi fido a causa del virus, ma mi concedo pranzetti di pesce in riva al mare visto che vicino al mare io ci abito. Oggi vi lascio la ricetta della focaccia barese, è la prima volta che la preparo, mi è piaciuta molto come è venuta, alta, soffice e golosissima con i pomodorini ciliegino del mio orto e le olive, non vedo l'ora di rifarla! La ricetta non è la mia ma del panettiere Giovanni Di Serio, Presidente del Consorzio della Focaccia Barese, l'ho trovata in questo sito pubblicata e preparata da Sandro Romano – Gastronomo, Giornalista, Ambasciatore della focaccia barese nel Mondo, che ho conosciuto alcuni anni fa durante un tour a Lecce e a Novoli per la Focara.

lasagne con pesto, fagiolini e patate

Questa ricetta nasce dal fatto che ho un orto in giardino e all'interno dell'orto ho anche dei fagiolini, inoltre ho anche delle piantine di basilico. Le mie ricette nascono spesso da ciò che produco nel mio giardino, ovvio che è tutto a KM0. Ho preparato anche la pasta per le lasagne ma questa volta non la classica pasta con l'uovo, perchè la farcia di questo piatto è già bella carica, ho utilizzato della semplice acqua calda, ho imparato a fare la pasta fresca senza uovo dallo chef Peppe Guida del ristorante Osteria Nonna Rosa e ho realizzato anche i suoi ravioli capresi, trovate la ricetta già pubblicata qui.

crostata frangipane ai lamponi


Ho la fortuna di avere un giardino, all'interno del  mio giardino oltre all'orto anche alcune piante da frutto: lamponi, fragole, more senza spine (è una pianta che comprai anni fa su internet), limoni, fragoline di bosco (anche di Nemi, ma mi danno pochissimi frutti purtroppo), così mi diverto a realizzare ricette con questi ingredienti. La ricetta di oggi parte dalla ricetta della crostata frangipane ai lamponi del Maestro Ernest Knam ma io l'ho modificata eliminando il burro sia dalla frolla che dalla crema frangipane, di seguito vi spiego.

risotto ai fiori di zucca

La settimana scorsa ho pubblicato la pasta con fiori di zucca, ho un orto in giardino ed i fiori di zucca in estate non mancano mai a casa mia. Tante le ricette che si possono preparare, ne ho già pronta un'altra, una torta salata con i fiori di zucca, molto buona, oltre ai classici fritti, oppure sulla pizza o sulla focaccia, ma anche all'interno di una lasagna, oppure una volta li ho preparati come dessert, essì, fiori di zucca ripieni dolci, trovate la ricetta qui.
Dedico poco tempo alle foto, preferisco dedicarmi proprio alla preparazione dei piatti, alla ricerca delle ricette, forse faccio male ma sono una persona più di sostanza.