Za'atar



 
Ha aperto da poco questo ristorante mediorientale, il 31 maggio scorso, in zona Testaccio ed io insieme ad altre 3 donne, giornaliste e blogger, lo abbiamo provato.
Iniziamo a parlare del nome, Za’atar, mai fu più azzeccato visto che è una miscela di spezie. La ricetta base prevede timo, sesamo e sale poi anche erbe aromatiche come maggiorana, santoreggia, finocchio, cumino, sommacco (ricetta tipica libanese) e issopo. Si conserva sotto sale, sott'olio o lasciandolo essiccare al sole. E' un condimento molto antico, in Libano si utilizza dai ragazzi prima degli esami perchè si dice che "rafforzi la mente". Molto usata anche in Egitto, Turchia e Giordania dove si utilizza come insaporitore di carni, verdure, formaggi.

L’EPHEMERE


Le Carré Français, l'angolo di Francia a Roma, oltre alla sede storica di Via Vittoria Colonna n. 30, vicino Piazza Cavour (aperto tutti i giorni della settimana dalle 7 alle 23,30, la domenica dalle 9 alle 23,20 ed il sabato dalle 9 alle 23,30) raddoppia la sua offerta al pubblico (e per fortuna aggiungo io!!). Dal  9 giugno al 5 settembre infatti lo troviamo anche in versione estiva sulle sponde del fiume Tevere, tutte le sere della settimana dalle 18:00 alle 2:00, esattamente a Ponte Palatino, lato Trastevere (di fronte al Ponte Rotto/Isola Tiberina).
Facciamo un passo indietro, al 2015, quando è stato inaugurato questo bellissimo ed enorme locale di esclusiva cucina "Made in France".