Cucina del Lazio: riso e indivia

...ritorna l'appuntamento mensile con la cucina Regionale...siamo sempre noi, un piccolo gruppo di food blogger al quale ci piace provare ogni mese delle ricette, ognuna della propria regione, l'argomento scelto per questo mese di novembre è l'orto di novembre...io ho scelto di preparare riso e indiviala ricetta viene dal libro "la cucina romana e del Lazio" di Livio Jannattoni, in fondo invece vi lascio una poesia di Aldo Fabrizi in romanesco...ecco cosa hanno preparato le altre food blogger partecipanti:

Lombardia: verze al burro
Friuli Venezia Giulia: focaccia dolce con la zucca 
Piemonte: blog in pausa
Lazio: riso e indivia io!! 
Calabria: broccoli affogati
Cucina della Sicilia: coste o agei al pomodoro


ingredienti per 2 persone:
200 gr di riso Carnaroli
200 gr di indivia
guanciale o pancetta
cipolla
aglio
sedano
carota
cipolla 
olio extravergine di oliva
sale e pepe

Piatto classi romano nella cucina della semplicità. Si può fare tanto con il brodo che con il battuto, scriveva Ada Boni, con il brodo si monta l'indivia, si risciacqua, si scola, e si mette a cuocere nel brodo già passato, quando l'indivia è cotta, si aggiunge il riso e si lascia finire di cuocere. Nel secondo caso si lascia soffriggere il trito (o il battuto) e si aggiunge l'indivia, capata e risciacquata con molta attenzione, si lascia stufare, si aggiusta di sale e pepe e si continua a cuocere, dopo aver aggiunto altra acqua, o brodo di dado. E i pomodori a piacere. Arrivata quasi a cottura l'indivia, si aggiunge il riso, lasciando che la minestra, raccomandava sempre la Boni, rimanga piuttosto asciutta. Una variante del piatto è riso e cicoria, molto meno frequente.


Sacrilegio (di Aldo Fabrizi)

Oggi se pranza in piedi in ogni sito;
er vecchio tavolino apparecchiato,
che pareva un artare consacrato
nun s'usa più: la prescia l'ha abolito.
'Na vorta er pranzo somijava a un rito,
t'accommodavi pracido e beato,
aprivi la sarvietta de bucato...
un grazie a Cristo e poi... bon appetito!
Nò nun c'è tempo de mettesse a sede,
la gente ha perso la cristianità
e magna senz'amore e senza fede.
E' proprio un sacrilegio: invece io,
quanno me piazzo a sede pe' magnà,
sento ch'esiste veramente Dio!

con questa ricetta partecipo questo mese alla raccolta Cucina e Territorio di casa nostra

21 commenti:

  1. Buono questo riso e con il tempo che c'è riscalda il cuore, ci vuole proprio !

    RispondiElimina
  2. Buonissima, e anche da noi si fa una minestra simile, riso e scarola!
    Un caro saluto
    Carmen
    p.s.
    stupenda anche la poesia di Fabrizi!

    RispondiElimina
  3. una buona proposta che non conoscevo, grazie !

    RispondiElimina
  4. Lo faccio spesso pure io ma non sapevo fosse un piatto tipico del Lazio...eh sì, c'è sempre da imparare.
    Ti abbraccio

    RispondiElimina
  5. un'ottima minestra, mai mangiata...da fare! ^_^

    RispondiElimina
  6. mm che buono! sono molto golosa di questi piatti adattissimi alla stagione
    anch'io ho appena postato una minestra d orzo ai broccoli...gnammyyy

    ciaooo

    RispondiElimina
  7. Che golosissima proposta :-) Mai provato questo riso ma rimedierò quanto prima ^_^

    RispondiElimina
  8. io faccio una ricetta molto simile con l'indivia riccia e mi piace veramente tanto, anche fredda!!! deliziosa e tu l'hai presentata benissimo. Un bacione.

    RispondiElimina
  9. mi piace moltissimo questa rubrica, verrei, a turno, a casa di voi tutte per un assaggino :-) bacioni

    RispondiElimina
  10. Una gustosa proposta... non conoscevo questa ricetta, grazie!!!!

    RispondiElimina
  11. Lo avevo visto su facebook, sembra una bontà!!

    RispondiElimina
  12. Un piatto meraviglioso e molto gustoso!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  13. Ottima ricetta molto gustosa, da provare assolutamente!
    Buona serata.

    RispondiElimina
  14. Adoro queste preparazioni, semplice e genuine, buone come le ricette di una volta sanno essere. Buona serata

    RispondiElimina
  15. Ottima ricetta,molto gustosa.
    Buon fine settimana

    RispondiElimina
  16. Che bel piatto !! Mi piace molto ottima preparazione! !

    RispondiElimina
  17. Che bel piatto !! Mi piace molto ottima preparazione! !

    RispondiElimina
  18. .... Deliziosa! Da noi si fa con la scarola ma proverò volentieri questa variante. All prssima

    RispondiElimina
  19. Mi credi che non l'ho mai fatto e nemmeno mangiato? Identico lo faccio con la cicoria.. ma con l'indivia è da provare!!:-****un bacio e buon w.e.

    RispondiElimina