crostino al cucchiaio

   ...questa ricetta racchiude, secondo me, tanti buon sapori unici mediterranei..dal pane al pomodoro, all'olio al basilico, alla stracciatella, al rosmarino...io poi adoro la stracciatella (lo so che non è dietetica, ma una volta ogni tanto lo sgarretto lo faccio!!) e si presta ad un'infinità di ricette sfiziose come, per esempio, questa preparata con semplici ingredienti senza stravolgerli o stressarli ma unendoli insieme con gusto e semplicità...pochi, semplici ingredienti, anche mediterranei come il rosmarino e il basilico viola, per un appetizer gustoso e invitante...la pancetta piacentina solo circa 1 anno fa, quasi per caso, ma è stato subito amore, la percentuale di grasso gli conferisce un odore e sapore dolce e leggermente speziato, a me è piaciuta molto proprio per questo suo sapore dolce, diverso dalla solita pancetta...in questo caso io ho utilizzato la pancetta piacentina del #salumificioPeveri e con questa ricetta partecipo al #contestpeveri #happypeveri



crostino al cucchiaio con pane al pomodoro, olio al basilico, stracciatella, pesto al rosmarino e

ingredienti per il pane al pomodoro (liberamente tradotta dal libro My bread di Jim Lahey)
400 gr farina da pane 
8 gr sale
2,50 gr lievito birra fresco
300 gr acqua fredda (55-65 gradi F)
concentrato di pomodoro in tubetto
crusca di frumento, farina di mais, o farina supplementare per spolverare

1) In una ciotola, mescolate insieme la farina, sale, lievito. Aggiungere l'acqua alla quale io ho aggiunto e fatto sciogliere anche la passata di pomodoro in tubetto, e, usando un cucchiaio di legno o la mano, mescolare fino ad ottenere un umido, impasto appiccicoso, per circa 30 secondi. Assicuratevi che sia davvero appiccicosa al tatto; se non lo è, mescolare in un altro cucchiaio o due di acqua. Coprite la ciotola con un piatto, tovagliolo di tè, o pellicola trasparente e lasciate riposare a temperatura ambiente (circa 72 gradi F), con la luce solare diretta fuori, fino a quando la superficie è costellata di bolle e l'impasto è più che raddoppiato. Questo richiederà un minimo di 12 ore e (la mia preferenza) fino a 18 ore. Questa lenta ascesa - fermentazione - è la chiave per sapore.

2) Quando la prima fermentazione è completa, spolverare generosamente una superficie di lavoro (un tagliere di legno o plastica va bene) con la farina. Utilizzare un raschietto ciotola o spatola di gomma per raschiare la in un unico pezzo. Quando si inizia a tirare l'impasto dalla ciotola, la pasta rimane aggrappata (questo è il glutine sviluppato) e sarà abbastanza sciolto e appiccicoso - non aggiungere altra farina. Utilizzare mani leggermente infarinata o un raschietto ciotola o spatola per sollevare i bordi della pasta verso il centro. Spingere e infilare nei bordi della pasta per arrotondarlo. 

3) Posizionare un cotone o lino canovaccio (non spugna, che tende ad attaccare e lasciare pelucchi nella pasta) o un grande tovagliolo di stoffa sulla superficie di lavoro e generosamente spolverare il panno con crusca di frumento, farina di mais, o farina.
Usare le mani o con un raschietto ciotola o una spatola di legno per sollevare delicatamente la pasta, mettere la cucitura laterale verso il basso. Se la pasta è di cattivo gusto, spolverare leggermente la parte superiore con crusca di frumento, farina di mais, o farina. Piegare le estremità del telo liberamente sopra la pasta per coprirlo e metterlo in un posto privo di correnti, al caldo a lievitare per 1-2 ore. L'impasto è pronto quando è quasi raddoppiato. Se si pigia delicatamente con il dito  dovrebbe detenere l'impressione. Altrimenti lasciate lievitare per altri 15 minuti.

4) Mezz'ora prima della fine della seconda lievitazione, preriscaldare il forno a 240°, con una cremagliera nella terza posizione inferiore e mettere la pesante pentola al centro del cremagliera

5) Utilizzando le presine rimuovere completamente la pentola dal forno preriscaldato e scoprirla, aprire il canovaccio, spolverare leggermente la pasta con farina o crusca, sollevare la pasta, sia sul telo o in voi mano, e capovolgere delicatamente ma rapidamente nella pentola, dal lato della cucitura in alto (usare cautela - il piatto sarà molto caldo) coprite la pentola e cuocere per 30 minuti.

6) Rimuovere il coperchio e continuare la cottura fino a quando diventa di colore marrone intenso ma non bruciato, da 15 a 30 minuti in più, quindi mettere il pane su una griglia a raffreddare completamente. Non tagliare o strappare fino a quando non si è raffreddato, che di solito richiede almeno un'ora.


 ingredienti per il pesto al rosmarino: 

composizione della ricetta e altri ingredienti:
pancetta piacentina DOP Salumificio Peveri
olio al basilico (in realtà si chiama condimento a base di olio extravergine di oliva e basilico)
stracciatella di burrata
basilico viola (delle mie piante!!)

Ho tagliato alcune fettine di pancetta piacentina le ho passate al forno per 5 minuti distese su carta forno.Ho fatto freddare il pane, ne ho tagliate alcune fette, che ho poi tagliato a quadratini e reso croccante in padella insieme all'olio extravergine di oliva al basilico, ho disposto i quadratini croccanti sul fondo dei bicchieri, ho aggiunto la stracciatella e infine le fettine di pancetta piacentina DOP, a parte ho lasciato il pesto al rosmarino. Ho decorato con foglie di basilico viola.


18 commenti:

  1. Un gran piatto...meglio dire un gran bel bicchierino.

    RispondiElimina
  2. Deliziosi!! Non sapevo del basilico viola!
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  3. che bella idea! e poi saporitissima...brava!

    RispondiElimina
  4. deliziosa proposta e poi la stracciatella piace anche a me...pecchiamo !

    RispondiElimina
  5. Ma che meraviglia, brava! Un bacio

    RispondiElimina
  6. Silvia fantastica questa ricetta!!!!! bravissima e le tue foto sono sempre più' belle!!!

    RispondiElimina
  7. Quel pane deve essere una bontà. Mi hai fatto venire fame con questo crostino al cucchiaio, bella anche l'idea.

    RispondiElimina
  8. ..Ma che delizia..un crostino che deve essere qualcosa di sublime per il palato!!! quella pancetta poi mi tenta proprioooo...un bacione!!!

    RispondiElimina
  9. mamma mia che vedo hai ragione racchiude tutti i sapori mediterranei e ne sento il profumo complimenti

    RispondiElimina
  10. Che Fantastica idea , complimenti Silvia. Un abbraccio, Daniela.

    RispondiElimina
  11. Come deve essere buono quel pane!! Il crostino al cucchiaio poi è delizioso!!

    RispondiElimina
  12. Una lenta preparazione per apprezzare ancora di più questo fantastico risultato finale.... complimenti!!!
    Franci

    RispondiElimina
  13. che bellino....x un aperitivo è un'idea grandiosa

    RispondiElimina
  14. Che bontà Silvia... anch'io adoro la stracciatella!!!!!

    RispondiElimina
  15. Si presenta veramente bene e poi è così gustoso, tutte cose buonissime, ben abbinate.

    RispondiElimina
  16. meraviglioso, originale e di sicuro buonissimo:))bravissima come sempre Silvia, hai sempre delle splendide idee, ti faccio i miei migliori complimenti:))
    un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina
  17. Ma quanto è intrigante questa ricetta???? Poi quel pesto al rosmarino lo devo proprio fare!

    RispondiElimina