Foodholic Blogger e il corso sul pesto

Dopo tanti preparativi siamo uscite dal web e ci siamo incontrate a Genova l'1 e 2 giugno...siamo un piccolo gruppo di persone che scrivono tutti i giorni (o quasi) su facebook e finalmente ci siamo conosciute realmente!! Sono in rete da circa 16 anni (sempre con lo stesso nick: sississima) e ho sempre conosciuto tantissime persone, addirittura 10 anni fa ho conosciuto sul web il mio compagno, si, proprio così...quindi credo molto in questa ragnatela che ci avvolge...tutti...e ci dà la possibilità  di conoscerci prima virtualmente e poi nella vita reale...qui mi sono proprio divertita...ma chi sono state le mie compagne di merende per questa toccata e fuga da Genova che mi hanno fatto compagnia si e no per 24 ore?!?"? (e qualcun'altro non è potuto venire...)

Un ringraziamento per le magliette e le borse va a PUBBLICARELLO che ce le ha fornite con il nostro bel logo...ed anche a Roberto Panizza, patron del ristorante IL GENOVESE e re del pesto (lui è anche l'ideatore dei campionati mondiali di pesto) che ci ha spiegato, passo passo, come si fa il pesto con il mortaio...
ingredienti di ottima qualità fondamentali per il pesto con il mortaio:
basilico di Prà
olio extra vergine di oliva ligure
parmigiano reggiano 24 mesi
fiore sardo 10 mesi
sale grosso di Trapani
pinoli nazionali
aglio di Vessalico
così sotto la guida attenta e precisa di Roberto Panizza abbiamo cominciato a pestare gli ingredienti, prima aglio e pinoli, poi le foglie di basilico (senza i gambi), poi i 2 formaggi (il pecorino deve essere circa la metà del parmigiano), sale e olio extravergine di oliva, pestare fino a che tutti gli ingredienti diventino una salsina...
e dopo il corso sul pesto al mortaio siamo rimasti nel ristorante di Roberto Panizza, il Genovese, per la squisita cena, come pure la sua gentilezza, il menù...
antipasti:
 frisceu alle cipolline, frisceu di baccalà, formaggi misti, torta salata con bietole (torta pasqualina)
primi: 
gnocchi al pesto, ravioli al tuccu
secondi piatti:
coniglio alla ligure, stoccafisso accomodato, cima genovese, tartare di carne chianina
dolci:
 strosciata con marsala, latte dolce fritto, pinolata ligure, creme brulè

in ultimo, ma non ultima (gli ultimi saranno i primi) la mamma di Francesca, Laura, che è stata di una simpatia e di una gentilezza infinita...grazie anche per il bellissimo regalo fatto a mano proprio da lei...
ma non è finita qui...;) c'è ancora tanto da raccontare e ancora 2 post da scrivere... :D prossimamente, sempre qui...

52 commenti:

  1. Bello bello bello! Vedevo che qualcosa bolliva in pentola!! Eheheheheheheheheh!!

    RispondiElimina
  2. bellissima cosa.....conoscenze in rete che poi diventano reali!!!brave

    RispondiElimina
  3. ma che bella iniziativa!!! Il pesto VERO!!!

    RispondiElimina
  4. esperienza ricca di emozioni e particolari da raccontare. bello!!!!!

    RispondiElimina
  5. io vi vorrei rivedere anche subito!!

    RispondiElimina
  6. Che bello imparare fare l pesto genovese, complimenti!

    RispondiElimina
  7. Il pesto fresco è stata una scoperta unica quando mi sono trasferita qui in Italia dalla Svezia. Devo dire che ogni parente ed amico che sono venuti a trovarmi l'hanno mangiato più che volentieri, è amato perfino dai bambini piccoli! Bella la foto con il mortaio!

    RispondiElimina
  8. Che bella iniziativa! Hai ragione, il web ha consentito di conoscerci virtualmente, non sarebbe mai successo senza questo strumento. Splendido post, complimenti, non vedo l'ora di leggere anche il seguito. Un saluto affettuoso
    M.G.

    RispondiElimina
  9. Che meraviglia cara questi incontri lasciano sempre dei ricordi indelebili e che location il corso sul pesto deve essere stato mitico e la cena...gnammyyyy!!! Bravissime!!!

    RispondiElimina
  10. Bellissimo questo incontro.
    E' sempre un piacere stare con le persone che hanno la nostra stessa passione.
    Un abbraccio.
    Thais

    RispondiElimina
  11. A sbaaaaaavvvvvv. Con la fame che ho adetto mangerei il monitor :-):-):-):-)M

    RispondiElimina
  12. e brave
    da una genovese acquistata !!!!

    RispondiElimina
  13. che bellissima esperienza, il pesto genovese è stra-buono!!

    RispondiElimina
  14. Che belli quei piatti, che fameeee!!!!!
    Mi fa piacere che vi siete incontrate e avete fatto questa esperienza!!!!!

    RispondiElimina
  15. Adoro il pesto fatto in casa!! *_* e poi deve essere stata una bella esperienza!

    RispondiElimina
  16. Davvero interessante come esperienza e che bei pattini!!! Il pesto poi è uno dei sughi che amo di più!!! :)

    RispondiElimina
  17. tu sei unica...e viste le dritte MI SA CHE DEVO cercarlo in rete un compagno per la vita!! :))))))))) Mia cara...il profumo del pesto si può solo immaginare...non ho il mortaio UFFA. il suo era gigante!! :O Immagino l'allegria della giornata...aspetto gli altri post. UN BACIONE

    RispondiElimina
  18. Bellissima esperienza complimenti!!

    RispondiElimina
  19. bellissima esperienza! ho visto alcune foto su facebook e ho cisto che avete passato davvero dei bei giorni!! il pesto immagino poi che sia stato delizioso!! laura

    RispondiElimina
  20. Immagino che sia stata una bella esperienza conoscersi dal vivo.
    Io ce l'ho il mortaio ma in versione moooolto più piccola.
    Stupenda quella foto con gli gnocchi al pesto,non sai che acquolina ho in questo momento!

    RispondiElimina
  21. Già solo per quel pesto ne sarebbe valsa la pena...ancora di più per vivere esperienze dirette con altre blogger, sempre bellissimo conoscersi dal vivo!
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  22. complimenti silvia bella esperienza, è sempre bellissimo trasformare in reali le amicizie virtuali. Sono d'0accordo conte la rete può offrirci tante cose belle, anche io il mio compagno l'ho conosciuto così e lo stesso le mie più care amiche, una tra l'altro è diventata anche la madrina di battesimo del mio piccolino. un bacione

    RispondiElimina
  23. un bellissimo post Silvia, anche io sono convinto che il virtuale e' un mondo tutto da scoprire con delle piacevoli sorprese.
    Un pesto da urlo.
    A presto

    RispondiElimina
  24. che bella esperienza!! :)
    un'avventura a tutto tondo: vedere dal vivo chi conosci virtualmente, è bellissimo! e poi, il corso sul pesto..bellissimo!

    RispondiElimina
  25. Esl pesto es lo mejor me encanta felicitaciones linda experiencia inolvidable,saludos y abrazos.

    RispondiElimina
  26. Per il pesto serve il fiore sardo? cacchio adoro quel formaggio! *w*

    RispondiElimina
  27. mia cara come sempre sei impegnatissimi in mille iniziative! mamma che meraviglia questo pesto!! e che piatti da sogno! attendo la seconda parte!

    RispondiElimina
  28. ottimo, io lo adoro fresco e tutto un'altro sapore..... bella presentazione

    RispondiElimina
  29. cara Silvia complimenti davvero per questa splendida iniziativa...!!! è fantastico .....hai descritto tutto molto chiaramente, la cena poi una squisitezza e mi piace tanto anche il grosso mortaio..bellissimo...!! ciao un bacio

    RispondiElimina
  30. Ma che bella esperienza! Ti sarai sicuramente divertita un mondo!

    RispondiElimina
  31. Ottimo il pesto e una buona idea il vostro incontro-
    Complimenti Silvia!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  32. complimenti per l'esperienza , adoro il pesto...

    RispondiElimina
  33. Non posso vedere queste prelibatezze a quest'ora, che fameeeeee!! Complimentissimi comunque :)

    RispondiElimina
  34. Mammina! Adoro il pesto! La prossima volta vengo anche io, ma non a cucinare però ;-)

    RispondiElimina
  35. Che bello potersi finalmente incontrare.... chissà che emozione!!!

    RispondiElimina
  36. Io amo il pesto fatto in casa e col mortaio e tutta un'altra cosa, rispetto al frullatore!

    RispondiElimina
  37. Silvia che bello questo nuovo incontro a cui hai partecipato..ci si incontra dal vivo e queste giornate lasciano sempre dei bellissimi ricordi! E siamo in due a crederci, anche io ho conosciuto il fidanzato in rete! Bacio

    RispondiElimina
  38. Una splendida iniziativa!!!! Complimenti per tutto!!! Un abbraccio e felice giornata

    RispondiElimina
  39. Sono ricordi che conserverò con cura!

    RispondiElimina
  40. Eh sì, deve essere stata proprio una bellissima esperienza...ma verso Napoli non si organizza mai nulla? Ma forse sono io che non ne sono a conoscenza ;-)
    Un abbraccio
    p.s. il colore degli gnocchi al pesto è pazzesco!! Dovrebbe essere sempre così :-)

    RispondiElimina
  41. davvero una bella esperienza, sono contenta per voi.
    baci

    RispondiElimina
  42. Ciao silvia! che bello...fantastico incontro e fantistica giornata ^_^ baciii

    RispondiElimina
  43. Tutte donne però.. ufff.. questi foodblogger uomini sono rarissimi! :D
    Raffaele - www.ilcrudoeilcotto.it

    RispondiElimina