friselle con aringa affumicata e spinaci

Mi sono resa conto che questo blog è carente di secondi piatti, come un pò quasi tutti i blog del resto, chissà perchè...poco appariscenti, difficili da fotografare!??! Bà...io intanto rimedio...questa ricetta per me è un secondo piatto...Domenica scorsa sono stata a Culinaria...bella manifestazione, si, ma, a mio parere dopo essere andata al Taste of Roma, a settembre dell'anno scorso, questa qui l'ho trovata più piccolina, ma non per questo non interessante anzi! Ho assaggiato cose che voi umani....non potete immaginare...eheheheheeheh in basso un pò di foto dell'evento...

ingredienti per 2 persone
4 friselle
4 filetti di aringa affumicata BOTTEGA DEL MARE
300 gr spinaci
1 cucchiaio pinoli
1 cucchiaio uvetta
olio extravergine di oliva all'aglio
pepe bianco
scorza di lime
*piatto e piazza linea Osteria CERAMICHE TAPINASSI

In un wok ho messo 2 cucchiaio di olio all'aglio, ho aggiunto gli spinaci lavati, i pinoli e l'uvetta, ho regolato di sale e fatto cuocere per circa 5 minuti, girando ogni tanto. Ho bagnato leggermente le friselle e ho messo sopra il condimento agli spinaci, poi ancora un filetto di aringa affumicata, una macinata di pepe e scorzette di lime.
Ho abbinato una birra Curmi 32 Via dei Birrai in vendita presso CANTINA DELLA BIRRA
Ora c'è anche con uno sconto del 5% su qualsiasi acquisto per i miei lettori, valido fino a 5 volte per singolo cliente:  codice sconto: 6C8J3A7B6X, si chiama "Amici di Acqua&Farina”.


Ed ecco CULINARIA, il gusto dell'identità!!

qui un riassunto di quello che ho "toccato con mano" domenica a Culinaria ahahahahahahah
con tanti graditissimi incontri da Claudia, a Fedora, a Daniela Delogu, ad Alessandro (mio compagno di banco al corso per assaggiatori di formaggi in questo periodo) al mio Prof del corso!!

  BENIAMINO BILALI, 25 anni, uno dei più grandi Maestri Pizzaioli d'Italia, esperto in lievito naturale, nasce da una famiglia di fornai ed ha le mani in pasta già a 13 anni,  ora è anche docente presso l'Università della pizza del Molino Quaglia di Padova, tiene corsi e aggiornamenti per pizzaioli


la sua pizza con farina integrale e lievito madre alle verdure una vera goduria per il palato: scarola, bietole, porri, pomodori San Marzano, mozzarella, uvetta (oltre ad olio evo, sale e pepe) e chips di carote

anche questo assaggiato ehehehehehe il suo calzone ripieno con farina integrale e lievito madre, dedicato a Gilberto Montanari, macellaio (ora scomparso) che rifornisce di alcuni ingredienti il Maestro Pizzaiolo Beniamino Bilali: ciccioli, pomodoro San Marzano, ricotta, mozzarella, olive, basilico, olio evo, sale, pepe)  merita, merita, altro che se merita!!! Ho fotografato questo pezzo di calzone che avevo sulle gambe, neanche a casa sul tavolo mi vengono così bene le foto, la prossima volta poggio il piatto sulle mie gambe e fotografo pure le mie ricette ahahahahahahah

 questo il dono per tutti i presenti da parte del Maestro Pizzaiolo Beniamino Bilali, queste 2 ricette assaggiate qui sopra, rilegate e cucite a mano, con le foto degli ingredienti, racchiuse dentro un sacchetto di carta, anch'esso cucino a mano, fantastiche!!

...e continuano gli assaggi...

avete mai mangiato il fungo cardoncello crudo, affettato, condito con olio e sale, io si, eccolo qui: spettacolo!! (è originario della Puglia, ma viene coltivato ora anche nella Tuscia) ha colore scuro, è sodo, carnoso e ha un sapore inconfondibile, è uno dei funghi più buoni e prelibati che ci sono in natura...



ceramiche fatte a mano: meravigliose!! Le avrei comperate quasi tutte ehehehehehehe

formaggi di tutti i tipi...ovvio...con assaggi!!

farine, legumi...



...altro giro altri formaggi, esclusivamente laziali...

...non possono certo mancare le spezie...


...o un buon tè indiano...



altro giro, altro Chef! E che Chef...Claudio Favale del ristorante LA VERANDA (Roma)

non vado pazza per l'ostrica ma mi sono detta, dopo aver sentito gli ingredienti: la provo!! E sono rimasta deliziata dall'abbinamento di sapori...ostriche al gin con funghi cardoncelli e salsa olandese, non so se mi spiego!!! Sarò costretta ad andarlo a trovare anche nel suo ristorante per assaggiare altre sue ricette...questa mi è piaciuta troppo!!

e passiamo ancora allo Chef Felice Lobasso con il sua ricetta: ventresca di tonno, mela verde e burrata su gazpacho di erbe 

...che fatica...ma qualcuno deve pur farlo...(vita da food blogger!!) :D:P ;)

43 commenti:

  1. Spettacolari con l'aringa affumicata, che gusto, bravissima!!!

    RispondiElimina
  2. tipo pinocchio nel paese dei balocchi!!!!favoloso....anche le tue friselle meritano assolutamente...

    RispondiElimina
  3. Buone queste friselle nella tua versione e bel resoconto di Culinaria, quante bontà. Ciao Cara

    RispondiElimina
  4. La tua ricetta e deliziosa le aringhe affumicate mi piacciono tantissimo. Grazie come al solito fai dei reportage formidabili. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  5. Molto carino il reportage e l'idea della frisella all'aringa....te la rubissimo!!!!
    simo

    RispondiElimina
  6. è sempre un piacere passare atrovarti per curiosare e vedere quello che riporti.
    ciao ciao e buona settimna
    emme

    RispondiElimina
  7. L'aringa e tanto che non la mangio e me venuta subito una acquolina in bocca, bisogna bere un po di più ma se e bono ben venga, se passi da me vedrai li premio che mi ai assegnato ciaoo!!
    baci
    Tiziano

    RispondiElimina
  8. Ma sai che, ora che mi soffermo a pensarci, anche il mio blog non eccelle quanto a secondi piatti? E la motivazione l'hai azzeccata, perché qualche giorno fa lessi un articolo relativo a ciò in cui si esponeva proprio la difficoltà di fotografare i secondi piatti. Ed è verissimo! In genere si tende a "verticalizzare il piatto" cosa più difficile con i secondi è più facile con i dolci. Qualche giorno fa ho preparato il tacchino alle nocciole... buonissimo! Ma la foto non rende giustizia al piatto!:D

    RispondiElimina
  9. Le friselle con l'aringa sono molto invitanti e Culinaria un'apoteosi di bontà!!!!!Ciao, buona serata...

    RispondiElimina
  10. Che bel reportage e che bontà le tue friselle, gustose davvero!!!!

    RispondiElimina
  11. Immagino che ti sarai divertita un mondo! Mai mangiate le aringhe affumicate, mi tocca rimediare!!

    RispondiElimina
  12. è vero...sta per iniziare la mitica e golosa stagione delle friselle :)

    RispondiElimina
  13. Se il tuo blog e carente di secondi piatti il mio ne presenta una quantità da far piangere.
    Bellissimo piatto fine e gustoso.
    A Presto

    RispondiElimina
  14. Grazie per il reportage!!! Buone le tue friselle

    RispondiElimina
  15. Bellissimo il reportage, fantastiche le tue friselle. Buona serata Daniela.

    RispondiElimina
  16. noi italiani non ce n'è....abbiamo un debole per la pasta:-) in realtà io cucino spesso sia carne che pesce, però con cotture semplici, tipo alla griglia per cui che scrivi???? tu invece sei stata bravissima con questo piatto!

    RispondiElimina
  17. me encantan tus entradas guapa, bsts

    RispondiElimina
  18. Le friselle sono sfiziosissime, ma fra loro e tutto il resto mi hai fatto venire una fame!!!!

    RispondiElimina
  19. A parte viva la frisella, ma tutte queste cose che hai assaggiato? La pizza e il calzone mi hanno fatto quasi svenire! ahhh, beata te!

    RispondiElimina
  20. Ciao! è vero mancano sempre i secondi!!! a chi lo diciiii...cmq bella idea le friselle ;)) baci e buona giornata!

    RispondiElimina
  21. Purtroppo mi posso limitare a leggere il post, internet fa i capricci e non mi apre le foto, magari provo a ripassare più tardi ero troppo curiosa di vedere questa manifestazione descritta da chi l'ha vissuta come te! che bello!

    RispondiElimina
  22. Che bellissimo racconto Silvia! Anche se non ero presente mi hai fatto vivere quasi dal vivo questa interessante manifestazione :) Grazie anche per la ricetta delle friselle, un secondo piatto da provare! ;)

    RispondiElimina
  23. grazie per aver condiviso con noi tutto questo, anche per quelle che come me non ci sono potute stare a presto rosa di kreattiva

    RispondiElimina
  24. Appetitoso il tuo piatto! Ti sarai molto divertita a questa manifestazione!! :)

    RispondiElimina
  25. i tuoi fotoracconti sono sempre fantastici! ottima anche la ricetta :-)

    RispondiElimina
  26. Silvia pur eil mio è carentissimo di secondi....bah!!! foto belissime e friselle deliziose!!gnammy! buona serata cara

    RispondiElimina
  27. Un reportage molto bello e delle friselle molto gustose.Che secondo me oltre che per un secondo, sono ottime anche per una cena in piedi.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  28. Ciao Silvia, ci sentiamo poco ultimamente.. da quando ho ripreso a lavorare ho poco tempo , ma ti vedo in fb .Bel piatto e belle foto

    RispondiElimina
  29. Hai rimediato proprio bene ottimo brava!Ciao

    RispondiElimina
  30. Deliziosa la ricetta e bellissimo il reportage..ma quante cose buone c'erano? Grazie e buon w.e.!!!

    RispondiElimina
  31. Ottima ricetta, e grazie per il tuo reportage da culinaria!! Che piatti meravigliosi!

    RispondiElimina
  32. Bello il tuo reportage!! Adoro soprattutto le ceramiche fatte a mano! Io ho solo piatti bianchi, e soffro immensamente quando vede queste meraviglie!!! :)
    Il mio blog ha solo dolci e secondi invece..credo sia proprio dovuto a quello che mangiamo! :D

    RispondiElimina
  33. ho un amico che non sa resistere all'aringa... ecco un piatto originale con cui lo potrò far felice!
    Ciao

    RispondiElimina
  34. tu Silvia, mi fa impazzire... ogni volta che vengo a trovarti mi devo tenere la pancia tanto mi fai venire fame, hai sempre una delizia dietro l'altra! che buone le frise!!!!

    RispondiElimina
  35. quell'aringa sulle friselle è di una golosità unica! bellissima anche la presentazione bravissima silvia:) grazie per aver condiviso con noi dettagli dell'evento è sempre un piacere curiosare tra queste splendide foto:) bacione grande:**

    RispondiElimina
  36. Sfiziosa idea bellissima!
    un abbraccio e felice w.e.!

    RispondiElimina
  37. si in effetti anche il mio è scarno di secondi :( complimenti per la manifestazione e anche per l'aringa :)

    RispondiElimina
  38. Che bella manifestazione Silvia!
    Grazie per le foto che hai postato, davvero interessante come tutte le informazioni, io ci passerei le domeniche così! Le ceramiche sono davvero belle, le avrei comperate tutte pure io!
    Anche nel mio blog scarseggiano i secondi...e i lievitati, devo rimediare pure io!
    Questa aringa sulle friselle mi piace un sacco!!
    Baci, Roberta

    RispondiElimina
  39. Mi piace il tuo piatto e quante bontà deliziose! C'è l'imbarazzo della scelta!

    RispondiElimina
  40. TI INVITIAMO AD ISCRIVERTI AI NOSTRI CONTEST!
    speriamo tu faccia parte della nostra grande famiglia, partecipando con una ricetta adatta ai nostri prodotti!
    La famiglia di Cà Versa

    RispondiElimina
  41. wowww sissi che bontà scusami se sono latitante -----uff che periodo !!!!

    RispondiElimina
  42. un secondo piatto veramente gustoso,mi ha proprio stuzzicato l'appetito come d'altronde anche tutte quelle prelibatezze che hai avuto la fortuna di assaggiare,buon fine settimana!

    RispondiElimina