ravioli veg ripieni di tofu alle erbe e pomodori secchi

Questa settimana, quasi, quasi, posto ricette veg...ma si, che ci fanno bene alla salute eheheheheheheh, in realtà le ho preparate oltre 1 mese fa ma sono rimasta indietro causa guasto internet (per 9 giorni!!) e quindi ora recupererò...e invece adesso tenterò di raccontarvi quale è, e come potrebbe proseguire la mia zonzolata da sogno...eheheheehehehe mica facile per una appassionata di viaggio come me...ma tanto ormai lo sapete, il primo amore non si scorda mai!! Chi? L'ASIA, certo che si!! Io e il mio compagno abbiamo già visitato diversi paesi, qui potete vedere foto e filmati...

ingredienti per 2 persone
per preparare questa pasta ho seguito la ricetta che ho trovato qui 
per la pasta vegana
200 g di semola di grano duro
2 cucchiai olio extra vergine di oliva
acqua tiepida q.b.
un pizzico di sale
per la pastella sostitutiva delle uova
2 cucchiai di farina di ceci
2 cucchiai di acqua tiepida
* ogni cucchiaio di farina di ceci con un cucchiaio di acqua o più (sufficiente a formare una pastella)  sostituisce un uovo
per il ripieno
1 panetto gr 125 di tofu alle erbe
qualche pomodoro secco
per il condimento
1 carota
1 cipolla
passata classica di pomodoro
olio extravergine di oliva
basilico
sale
*piatto linea Osteria CERAMICHE TAPINASSI
Ho preparato la pastella sostitutiva delle uova amalgamano i 2 cucchiai di farina di ceci ai 2 cucchiai di acqua tiepida. Ho setacciato la farina di grano duro, ho fatto la fontana, al centro ho aggiunto l'olio e poi la pastella formata dai farina di ceci e acqua, che va a sostituire le uova, ho amalgamato, ho aggiunto dell'acqua fino a formare un impasto liscio e omogeneo, ho formato una palla e messo a riposare per mezz'ora. Quindi ho ripreso la pasta, stesa con il mattarello, se tende a rompersi mettere sul fondo del tavolino dove la stendiamo altra farina di grano duro, con l'aiuto di un raviolatore ho ottenuto dei ravioli che ho riempito con un ripieno di tofu alle erbe frullato insieme a pomodori secchi, prezzemolo, sale. Ho richiuso i ravioli e cotti in acqua bollente salata, una volta scolati li ho conditi con un sugo semplice di pomodori con base di cipolla affettata, 1 carota a pezzettini su olio evo, cotto per circa 15 minuti, ho regolato di sale e aggiunto alla fine del basilico.


...abbiamo cominciato sognando (per alcuni anni, addirittura...) l'India nel 2009...è luce, colori, odori, spezie, caos (nelle città), e tante, tante persone...che pensano che la vita è un privilegio e non un diritto...dove abbiamo avuto il nostro primo driver locale, Balveer, che ci ha scorrazzato per almeno 3 o 4 regioni...rendendo il nostro viaggio indimenticabile...fatto di tanta strada, di tanta gente e di religioni...così diverse e distanti da noi...da voi...perchè da me forse poi non così tanto...poi abbiamo proseguito per un grande unico viaggio, Israele e territori palestinesi e Giordania 2010...Israele terra dalle  mille sfaccettature, dove le tante diverse culture si accavallano l'una l'altra, ebrei, cristiani e musulmani escono dai loro luoghi di culto, a Gerusalemme, anche tutti insieme, nella città vecchia (luogo di culto per tutte queste religioni) in una calma apparente, pronta a saltare alla prima scintilla e al minimo accenno di incomprensione e dove, secondo me, l'affascinante Gerusalemme da sola vale il viaggio...la santa Betlemme (Territorio Palestinese) per entrare lì abbiamo dovuto passare il check point con un muro alto e lunghissimo e all'interno sbarre di ferro e al ritorno abbiamo fatto oltre 1 ora di cammino a passo svelto per tornare al di là del grande muro...e ancora la Giordania, sulle orme di Laurence d'Arabia...con il suo meraviglioso e spettacolare sito a Petra (nominata tra le 7 nuove meraviglie del mondo, l'Unesco l'ha dichiarata Patrimonio dell'Umanità) al quale si accede tramite il siq che supera anche i 50 metri di altezza, ci vogliono giorni per visitarlo tutto...poi ancora Uzbekistan 2011......IPAL YOLI...la via della seta (importante canale di comunicazione tra Oriente e Occidente) è una via realmente esistente che si trova a Shakhrisabz  (la città verde), una piccola cittadina a sud di Samarcanda, oltre le colline nella  provincia di Khasgkadarya, ed è la città natale di Timur (Timur lo zoppo) cioè  Tamerlano, proveniente dalla tribù turco-mongola e figlio del capo dell'ulus  (tribù), chiamato Taraghay Nuyan Khan, della discendenza di Kadjuli Khan, della  stirpe di Khaidu Khan, progenitore Mongolo comune a Gengis Khan, si finisce con l'ultimo viaggio, NEPAL 2012, namaste = saluto la divinità che è in te...questo paese così sorprendente dove esistono villaggi ancora allo stato medievale...ma soprattutto la sua gente, mi ha trasmesso una gran pace, serenità, cordialità, semplicità...e il mio sogno continuerà, mi auguro quest'anno, con la prossima meta...spero proprio sia arrivato il momento di...MYANMAR...



"A volte il viaggio scaturisce dalla speranza e dall’istinto, da quell’inebriante convinzione che vi invade mentre il vostro dito scorre sulla carta: Si qui, qui…e qui. Queste sono le terminazioni nervose del mondo…
Cento motivi reclamano la partenza. Si parte per essere in contatto con altre identità umane, per riempire una mappa vuota. Si ha la sensazione che quello sia il cuore del mondo. Si parte per incontrare le molteplici forme della fede. Si parte perché si è ancora giovani e si desidera ardentemente essere pervasi dall’eccitazione, sentire lo scricchiolio degli stivali nella polvere; si va perché si è vecchi e si sente il bisogno di capire qualcosa prima che sia troppo tardi. Si parte per vedere quello che succederà."
Colin Thubron – Ombre sulla via della seta

59 commenti:

  1. Che bella idea, complimenti silvia. Buon pomeriggio Daniela.

    RispondiElimina
  2. Ricetta da prendere al volo!!! Bravissima!!!
    Un abbraccio e felice pomeriggio!!!!

    RispondiElimina
  3. Sono perfetti!
    Ho lo stesso stampino e mi piace come vengono bene.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  4. interessante,fresca e leggera ricettina!!un bacione,cara^;*

    RispondiElimina
  5. Che bel racconto. Mi hai fatta sognare. E anche con i tuoi meravigliosi ravioli vegani. Complimenti! E un abbraccio

    RispondiElimina
  6. no non mi convinci senza uova!!!

    RispondiElimina
  7. Wow Silvia ma che delizia!!! adesso il vegano è molto di moda... belli e buoni!gnammy!!! buona giornata cara!

    RispondiElimina
  8. mi piace il ripieno...goloso ed alternativo...ottimo piattino!
    bacione

    ps: ti aspetto per il mio nuovo contest...ricco premio in palio, un viaggio....non puoi certo mancare!

    RispondiElimina
  9. Che bello l'attrezzo che mostri lo possiedo e quindi i ravioli vengono facile il ripieno è favoloso e quindi evvia a copiare.
    Buona serata

    RispondiElimina
  10. Bellissimi i tuoi ravioli e quell'attrezzino per farli mi piace un sacco!!!!

    RispondiElimina
  11. Mi hai fatto viaggiare..anche io voglio andare in India. In realtà voglio andare in tutto il mondo -.-!!! Bellissimi questi ravioli,me li segno! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  12. Ce l'ho anche io quell'aggeggino lì, me l'ha regalato la mamma del mio coinquilino arabo! Buonissimi questi ravioli, non so mai come usare il tofu... ci proverò!

    RispondiElimina
  13. ecco questi, li devo ASSOLUTAMENTE provare! Inseriti nella "to do list" grazie!!!!

    RispondiElimina
  14. Carino davvero il tuo stampino! Sono praticamente perfetti!!!

    RispondiElimina
  15. Che belli!!! Devo decidermi a provare il tofu! :)
    Un bacione!

    RispondiElimina
  16. interessantissimi questi ravioli veg... e soprattutto ho un paio di amiche vegano che apprezzeranno non poco!

    RispondiElimina
  17. Ti sono venuti benissimo, compimenti!

    RispondiElimina
  18. Ciao Silvia! Questi ravioli devono essere squisiti, ti sono venuti perfetti e il ripieno è da leccarsi i baffi! Amo i pomodori secchi! :D Complimenti, un abbraccio e buona serata! :**

    RispondiElimina
  19. perfetti per mia cugina veg-convinta!!!!! Le faccio una sorpresa, grazie cara!

    RispondiElimina
  20. non ho mai usato il tofu! e devo dire che la curiosità c'è tutta soprattutto vedendo la tua ricetta:-)

    RispondiElimina
  21. Ravioli veramente curiosi, saranno ottimi

    RispondiElimina
  22. Mi hai fatto venire fame :-)
    Buonissimi!!!!!

    RispondiElimina
  23. Devono essere buonissimi.. brava:-)

    RispondiElimina
  24. Ma che belli!!!! Non ho mai provato il tofu, mi hai fatto venire una voglia di comprarlo!!

    RispondiElimina
  25. Posta posta che io sto proprio cercando ricette gustose con cui poter finalmente convincere mio marito che gli alimenti di origine vegetale come tofu e seitan sono strabuoni!!!

    RispondiElimina
  26. Ciao cara..Ti rubo il raviolo e scappo a vedere le tue foto!
    Un abbraccio e buona notte!!
    Inco

    RispondiElimina
  27. bellissima la ricetta, ma davvero bello il post....i tuoi viaggi sono davvero spettacolari...chissà se mai riuscirò a realizzarne uno ...

    RispondiElimina
  28. Buon'idea!!! Io ho lo stesso stampino :D e con lui ho viaggiato insieme a te ;)

    RispondiElimina
  29. non so se mi piacciono più i ravioli oppure il fantastico racconto di viaggio.... complimenti di cuore per tutto!:) bacione grande grande:*

    RispondiElimina
  30. ciao!!!! ma sai che non riesco a comprare il cosino per fare i ravioli??? ogni volta mi dimentico!
    che invidia sentirti parlare ogni volta dei tuoi viaggi......

    RispondiElimina
  31. un vero sfizio, non conoscevo il trucco della farina di ceci

    RispondiElimina
  32. Mi piace questa proposta veg!!! :)
    Anche io sogno di andare in India tra uno o due anni... credo che ti chiederò un po' di consigli!!!!

    E nel frattempo per non perderti di vista, ti aggiungo ai blog che seguo.

    Un abbraccio
    Antonella

    RispondiElimina
  33. ciao Silvia, le tue ricette sono sempre uniche e da provare, ho l'attrezzino che vedo in foto quindi le provo subito. Buona giornata,,,,,,,,,,

    RispondiElimina
  34. Cara Sissi ottimi i tuoi ravioli...e bellissimo post...
    Adoro viaggiare ...
    Condivido: la vita e' un privilegio ... :-)

    RispondiElimina
  35. Farei volentieri il giro di paesi che hai fatto tu!

    RispondiElimina
  36. che bello questo post e che buono... mi ha rapita ... un bacio!

    RispondiElimina
  37. Io faccio fari-frittata, cioè la frittata senza uova ed è buonissima, la consiglio a tutti. Quel aggeggio per i ravioli e fantastico, escono dei ravioli bellissimi!!!

    RispondiElimina
  38. ravioli sicuramente insoliti, ma molto, molto invitanti!!!!

    RispondiElimina
  39. CHE BUONI QUESTI RAVIOLI...INTERESSANTI!!!

    RispondiElimina
  40. sEMPRE IDEE STUZZICANTI QUI...POI SE SON VEGANE...TANTO MEGLIO!
    baci e complimenti
    simo

    RispondiElimina
  41. SECONDO GIVEAWAY GUSTOSO SUL NOSTRO BLOG.. SPERIAMO DI CUORE NELLA TUA PARTECIPAZIONE!
    lo staff dell'Agriturismo Cà Versa!

    RispondiElimina
  42. gran begli ingredienti per i ravioli ti invidio lo strumento per i ravioli

    RispondiElimina
  43. Che gustosi ravioli c'è l'ho anche io l'attrezzino troppo comodo!
    Bacioni!

    RispondiElimina
  44. Silvia come ti capisco, la mia connessione mi sta facendo praticamente impazzire....questi ravioli hanno un aspetto magnifico...un abbraccio

    RispondiElimina
  45. ti adoro Silvia dico davvero.. e adoro come cucini ma... non riesco a dire bugie il tofu proprio mi fa ..... brrrrrr brividi! non riesco a sopportarne nemmeno l'odore, questa volta passo ma posso fare il bis per tutto il resto? :-))) bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e io amo MOLTO le persone schiette e sincere, proprio come te, bacio!

      Elimina
  46. Troppo divertente quell'arnese, io faccio spesso i ravioli cinesi che possono essere fatti anche vegetariani!!! Quindi con quel macchinario sarebbe comodissimo... Passa da me se hai tempo :)

    RispondiElimina
  47. Ciao Silvia, bellissimi ravioli, mi piace un sacco il raviolatore, lovogli, sarà il mio prossimo acquisto. Grazie per i bellissimo racconto dei viaggi. A presto

    RispondiElimina
  48. Anch'io ho quell'aggeggio .. Ottimo x fare i ravioli! E questo ripieno è favoloso ! Un idea ottima brava baci

    RispondiElimina
  49. Ciao Silvia, bel piatto e bel racconto, viaggiare è la nostra vera ricchezza. Ti aspetto al mio contest che inizia tra qualche ora se ti va di partecipare. A presto!

    RispondiElimina
  50. Leggerezza, gusto e presentazione...meglio di così! Complimenti bellissimi e di sicuro golosissimi!

    RispondiElimina
  51. Lo stampino è fantastico :D

    http://stylestarmjonas.blogspot.it

    RispondiElimina
  52. Wow!!! Sono senza parole!! E poi sogno di diventare vegetariana: un giorno magari ce la faccio ;)
    Baci

    RispondiElimina
  53. Ciao Sissi! Mi sembra di sentirla quella tua risata: eheehehee! Stupenda! Un grande sorriso da parte mia ai tuoi ravioli veg che mi fanno proprio venire l'acquolina... Un abbraccio!

    RispondiElimina