Focaccia di Recco IGP

(foto scattata da me durante la festa della Focaccia di Recco che ho pubblicato nel gruppo di facebook dedicato ai viaggi "Viaggi social")

Ho avuto il piacere di partecipare ad un tour in Liguria per la promozione sia del territorio che della Focaccia di Recco un prodotto straordinario! Talmente buona che nel 2015 ha ottenuto il marchio di tutela I.G.P. (Indicazione Geografica Protetta) ed è entrata nella classifica delle quasi 300 eccellenze agroalimentari che rappresentano l'Italia nel mondo; si trova solo a Recco, Camogli, Sori e Avegno, mi raccomando diffidate dalle imitazioni.


Il tour infatti è stato inserito all'interno della "Festa della Focaccia di Recco" che si è svolta il 26 e 27 maggio scorso, si svolge tutti gli anni la quarta domenica del mese di maggio, da ben 63 anni! Durante la festa ci sono 7 punti di distribuzione, viene fatta vedere al pubblico anche la preparazione del prodotto, in più iniziative varie di intrattenimento (mercatini dell'antiquariato e hobbistica, mercatini di fiori, di erbe aromatiche, vino, profumi, olio e di miele del Parco dell'Aveto, raduno moto della Ducati, scacchi, trenino turistico, spettacoli musicali con la Filarmonica G. Rossini, spettacoli di ballo con la Focaccia Country Dance, area bimbi, ecc.), viene messo disposizione anche un parcheggio gratuito per i tanti bus. Tra le tante iniziative vanno sicuramente ricordate quelle più coinvolgenti, le 2 gare di velocità nel mangiare la focaccia. 
 
Quest'anno, inoltre, la Festa della Focaccia di Recco è stata anche inserita tra le manifestazioni "2018 Anno del cibo italiano" promossa dal MIBACT (Ministero Beni e Attività Culturali e Turismo) e dal MIPAAF (Ministero Politiche Agricole, Alimentari e Forestali.
Sabato 26 maggio è iniziata la festa grazie ai Maestri Focacciai che hanno insegnato a piccoli allievi come si prepara la focaccia.
Domenica 27 maggio è stato il giorno della grande festa: durante tutta la giornata degustazione della focaccia gratis nei 7 punti di distribuzione e si sono svolte le 2 golose gare mangerecce:
- SCIANKA: durante la sfida gli appassionati si sfidano nel mangiare più rapidamente degli altri 300 grammi di focaccia normale e focaccia con le cipolle;
- NO LIMITS CHALLENGE: dove altrettanti appassionati e molto coraggiosi si sfidano nel mangiare una Focaccia di Recco col formaggio IGP da un chilogrammo in meno di 5 minuti!!

Le attività consorziate che preparano e vendono l'autentica Focaccia di Recco sono 19 aziende con 24 punti vendita:
Ristoranti a Recco: Alfredo – Angelo -  Da Lino – Da Vittorio – Del Ponte – Manuelina – Vitturin – Focacceria Manuelina.
Panifici a Recco: Panifici Tossini – Panificio Moltedo G.B. – Panificio Moltedo Luisa.
Ristoranti a Sori: Edobar – Il Boschetto – Focacceria Tossini.
A Camogli la focacceria Revello oltre al Consorzio della Focaccia di Recco.
La certificazione IGP rende questo squisito prodotto ancora più unico e ricercato perchè protegge il territorio della sua produzione: il disciplinare, infatti, dice che il formaggio deve provenire esclusivamente dalla sua zona d’origine e garantisce al consumatore che la Focaccia di Recco, certificata da bollino edibile, è solo nelle zone di produzione: Recco, Camogli, Sori e Avegno, qui i produttori storici hanno saputo mantenere inalterata nel tempo l'antica tradizione della preparazione.
 
La Focaccia di Recco ha conquistato un vastissimo pubblico di appassionati estimatori proprio grazie alla semplicità degli ingredienti con i quali viene preparata: farina, formaggio fresco olio extravergine di oliva, acqua e sale, non contiene nè lievito nè consevanti. Fondamentale il ripieno del formaggio, che viene prodotto appositamente per riempire la focaccia, non deve essere dolce ma acidulo e lasciare la bocca pulita, deve essere perfetto per essere cotto (ogni 3 mesi il Consorzio provvedere ad una verifica in tal senso).
Questo prodotto ha origini antiche, esisteva già nel 1189, nato grazie al fatto che era possibile reperire in quell'epoca gli ingredienti principali, olio, formaggio e farina, all'epoca cuocevano la pasta ripiena di formaggio su una pietra d'ardesia, nella maniera più semplice del mondo, oggi è diventato ormai un prodotto conosciuto e richiesto da tutti, in tutto il mondo, infatti quando si parla di Liguria oltre al già notissimo basilico (e relativo pesto al basilico) viene nominata appunto la Focaccia di Recco.
Il riconoscimento I.G.P. tutto meritato se pensiamo all'antica tradizione che i focacciai hanno saputo mantenere con il legame fortissimo al territorio, senza dimenticare la manualità che hanno queste persone nel tirare le sfoglie, sottilissime come veli, soprapposte l'una all'altra dove all'interno viene messo il formaggio, distribuito a mano un pò distanziato, pezzetto per pezzetto.
Felicissima di aver partecipato anche io a questa grande festa grazie al Consorzio della Focaccia di Recco. Attenzione crea dipendenza!!


5 commenti:

  1. è proprio vero...crea dipendenza !

    RispondiElimina
  2. La focaccia di Recco è qualcosa di mostruosamente buona!!!!

    RispondiElimina
  3. Buonissima la focaccia di Recco , grazie per aver condiviso con noi il tuo interessante tour . Un abbraccio, Daniela.

    RispondiElimina
  4. Adooooro la focaccia di Recco!

    RispondiElimina
  5. Ho una passione per questa focaccia, tanto da provarla a fare a casa.

    RispondiElimina