Cucina del Lazio: spaghetti alla checca

...anche questo mese torna l'appuntamento con la Cucina regionale italiana...l'argomento che abbiamo scelto insieme alle altre food blogger per preparare le nostre ricette di questo mese sono le erbe aromatiche, quindi sono andata a sfogliare i miei 2 libri di cucina "La cucina romana e del lazio in 400 ricette tradizionali"  di Livio Jannattoni e ho trovato una ricetta di un primo piatto semplice ma molto sfizioso...in realtà è un pò diversa questa ricetta dalle tante che si trovano in rete ma per me fa fede questa proprio perchè proviene da questo specifico libro...io ho soltanto sostituito qualche ingredienti secondo i miei gusti personali e secondo quello che il mio orto e il mio giardino mi offrono...vediamo le altre food blogger partecipanti cosa hanno preparato:


Cucina della Lombardia: frittata alle erbe fini 
Cucina della Toscana: scarpaccia salata 
Cucina del Lazio: pasta alla checca io!!
Cucina della Campania: zuppa estiva
Cucina della Basilicata: focaccia rossa
Cucina della Calabria: pesce spada con il salmoriglio
Cucina della Sicilia: questo mese in pausa

ingredienti:
100 gr circa di pasta a persona per il resto è a occhio è il gusto che contano

pomodori "da insalata" o "a pera", abbastanza maturi, ma ancora con qualche striatura verde
conta pure il colore in questo piatto (io li ho messi soltanto rossi ma sono del mio orto dell'anno scorso che ho messo nei vasetti, quelli di quest'anno li sto aspettando a breve...) ho utilizzato i pomodori del mio orto dell'anno scorso che avevo messo in vasetto

il basilico è l'altra componente di maggior impegno (io basilico viola delle mie piantine)
ma ci sono pure olive farcite, come s'è visto  (io olive nere non farcite)
capperi
prezzemolo
e qualche seme di finocchio
inoltre
olio extravergine di oliva 
sale e pepe

Si versa l'olio in una capace insalatiera, e vi si uniscono i pomodori, lavati, asciugati, e tagliati in pezzi non troppo piccoli. Si aggiusta di sale, si lascia cadere un pizzico di pepe, e si versano pure i capperi, le olive, i semi di finocchio, il prezzemolo tritato. Si conclude con un piccolo trionfo di basilico, pure tritato, protagonista, con il pomodoro, di questo rasserenante, un piacevole piatto estivo (non è detto che non vada bene in altre stagioni). Si amalgama bene il tutto,  e si lascia brevemente riposare. Appena pronta la pasta, cotta al dente e bene scolata, si versa immediatamente sul condimento, nell'insalatiera. Si mescola rapidamente, e si serve. 

***********
LA COTTURA (di Aldo Fabrizi)

Nun è 'na cosa tanto compricata,
però bisogna sempre fà attenzione
perché ce vò 'na certa proporzione
tra tipo e quantità che va lessata.

Me spiego: quella fina e delicata
va bene tutt'ar più pe' du' persone,
ma si presempio se ne fa un pilone
basta un seconno in più che viè incollata.

Insomma, c'è 'na regola importante:
fino a tre etti se pò fà leggera
poi più s'aumenta e più ce vò pesante.

Er sale è mejo poco, l'acqua assai,
un litro a etto, l'unica maniera,
perché la Pasta nun s'incolli mai.


con questa ricetta della Cucina del Lazio partecipo per questo mese di giugno all'appuntamento di cucina regionale, seguiteci sulla pagina facebook

22 commenti:

  1. I profumi dei doni del nostro orticello sono davvero un punto in più per ogni nostra ricetta, dalle più semplici ed appetibili alle più elaborate. Un primo piatto da 10 e lode!

    RispondiElimina
  2. oh ma che bel piatto , sento sprigionare i suoi profumi fino a qui!

    RispondiElimina
  3. Piatto semplice e saporito e complimenti per il tuo orto.
    Baci

    RispondiElimina
  4. Troppo appetitosa!!! Il tuo orto è splendido, ti regala davvero tantissimo!!!!

    RispondiElimina
  5. ogni volta che ti leggo mi sento a casa, e il tuo orto lo invidio sempre più

    RispondiElimina
  6. hai veramente un tesoro nel tuo orto, che visione quella pasta !

    RispondiElimina
  7. un piatto estivo e tanto tanto buono. I colori poi sono meravigliosi!!! non conoscevo il basilico viola, il tuo orto è sempre più interessante =D!!!

    RispondiElimina
  8. Che bel piatto ricco di colore e profumi. Quel basilico viola è splendido :)
    Buon fine settimana

    RispondiElimina
  9. ecco un altro piatto estivo da rifare subito... ^_^

    RispondiElimina
  10. bella versione e….voglio quel basilico viola ;-) :*

    RispondiElimina
  11. Tutto il buono della semplicità!

    RispondiElimina
  12. Che piatto strepitoso..c'è chiuso dentro tutto il buono della dieta mediterranea :-) Complimenti cara e grazie x averlo condiviso <3

    RispondiElimina
  13. Colorata, profumata e saporita!!!
    Cosa volere di più da un piatto di pasta???
    Mi manca il basilico viola che sostituirò con il mio basilico cannella, tutto il resto c'è quindi tra breve sarà sulla mia tavola
    un bacione

    RispondiElimina
  14. Bellissima la tua pasta con basilico viola,complimenti per il post nonostante l'ora mi è venuta fame,felice giornata

    RispondiElimina
  15. lo sguardo è caduto ed è stato catturato dal basilico viola senza parole .le parole di aldo fabrizi sono realtà
    e per quanto riguarda fb io purtroppo non ci sono più il mio account chiuso perche' fb non riconosce peccati di dolcezze ho perso tutto tutto _(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. FB richiede nome e cognome reali, prova a scriverti nuovamente ;)

      Elimina
  16. Semplicemente delizioso questo piatto di pasta... che profumino!!!

    RispondiElimina
  17. Un piatto ricco di colori,sapori e profumi.decisamente estivo:)) mi piace tantissimo e mi è venuta una voglia incredibile di provarlo,complimenti per il basilico viola è bellissimo non lo conoscevo assolutamente:))).
    Un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina
  18. Un primo piatto semplice, colorato e gustoso ! Buon sabato !

    RispondiElimina
  19. Pura e sana invidia per il tuo orto che ti regala queste profumate prelibatezze! E notevole questo bel piatto di pasta che profuma d'estate!

    RispondiElimina
  20. Deliziosa !! un piatto davvero gustoso nella sua semplicità !! ottima proposta !!! :)

    RispondiElimina