Cucina del Lazio: pizza bianca con prosciutto e fichi


...da oggi, 19 settembre, inizio anche io, con vero piacere, a far parte dell'iniziativa "Cucina e territorio di casa nostra"...siamo un gruppo di food blogger e prepariamo, dopo aver deciso l'argomento, una ricetta al mese della nostra regione. Io partecipo per il Lazio così questo mese l'argomento scelto da noi sono i fichi...io ho preparato la pizza bianca con l'aggiunta di prosciutto crudo e fichi...un classico della cucina laziale...

Le altre ricette di questo mese sono:
Friuli Venezia Giulia (Stefania): persùt cui fics (prosciutto coi fichi)
Lombardia (Carla): torta di fichi neri
Piemonte (Artù): torta di frutta
Toscana (Ilenia): marmellata di fichi
Calabria (Giovanna): miele di fichi
Lazio (io!!): pizza bianca con prosciutto e fichi
Campania (Paola): bustine con marmellata di fichi



‘Na magnata in compagnia
***
Nun c’è ’na cosa più subblime ar monno
de fasse ’na magnata in compagnia,
raddoppia er gusto e aumenta l’alegria,
affossa li penzieri in fonno, in fonno..
***
A casa, ar ristorante o a l’osteria,
nun conta tanto er posto a fà da sfonno,
quello che serve è che tutti vonno
aritrovasse uniti in armonia.
***
A tavola, c’è er detto, nun se ’nvecchia,
e a fallo inzieme s’aringiovanisce
quest’è un’aggiunta mia, apri le recchia:
***
 ”Mettese a tavolino inorgojisce
guardannose l’un l’artro ce se specchia,
cin-cin … bon appetito … che gradisce?”
***
Stefano Agostino

pizza bianca
  (ricetta liberamente tradotta dal libro "My bread" di Jim Lahey)
ingredienti:
400 gr pane di farina, più altri per spolverare
lievito secco attivo istantaneo o altro 1 gr lievito birra (ho usato il lievito di birra)
4 gr sale
4 gr zucchero
350 gr acqua
60 gr olio extra extravergine di oliva
4 gr sale marino grosso
rosmarino fresco

per farcire:
prosciutto crudo
fichi

1) Ho sciolto i lievito nell'acqua, in una ciotola ho messo sul fondo il sale, mescolate la farina assieme allo zucchero. Aggiungere l'acqua e, usando un cucchiaio di legno o la mano, mescolare fino ad ottenere un umido, impasto appiccicoso, circa 30 secondi. Applicare uno strato sottile di una seconda ciotola media con olio d'oliva e mettere la pasta in esso. Coprire la ciotola e lasciate riposare a temperatura ambiente, fino a quando la superficie è costellata di bolle e l'impasto è più che pasta in dimensioni, da 9 a 12 ore (mentre la maggior parte dei pani in questo libro può salire per tutto il tempo 18 ore, questo uno è a breve termine della gamma Poiché un aumento più causerebbe la pasta ad essere meno elastica, più fermo, e ha bisogno di essere steso)

2) Quando il primo aumento è completo, generoso spolverare una superficie di lavoro (un tagliere è utile qui) con la farina. Utilizzare un raschietto ciotola o spatola di gomma per raschiare l'impasto dalla ciotola in un unico pezzo; come si inizia a tirarlo fuori dalla ciotola, si aggrapparsi in lunghe, sottili filamenti e sarà abbastanza sciolto e appiccicoso. Con le mani leggermente infarinate, ripiegare la pasta su se stessa due o tre volte e formare una palla piuttosto piatta. Spennellare la superficie della pasta con olio d'oliva e cospargere di sale grosso (si dissolverà gradualmente sulla superficie). Mettere l'impasto in una, privo di correnti, d'posto caldo e lasciare lievitare fino al raddoppio, da 1 a 2 ore.
3) Mezz'ora prima della fine della seconda lievitazione, preriscaldare il forno a 250°, con una cremagliera nel centro, e mettere una pietra pizza, almeno 14 centimetri di diametro, nel centro della griglia.
4) Spolverare di farine e mettere la palla di pasta in mezzo. Stendere le dita di una mano, come un artiglio, e guidare le dita nella pasta, ma non bucarlo che si desidera creare contemporaneamente fossette nella pasta e stenderlo tutta la buccia. Continuate a lavorare la mano attraverso la pasta e fossette fino a che avete un disco irregolare di circa 12 cm di diametro. Irrorare l'olio d'oliva sopra le righe rimanente e cospargere con le foglie di rosmarino.
5) Con la buccia appoggiata sul bancone (questa parte diventa più facile con la pratica), afferrare la maniglia e dare un piccolo e veloce strattone: volete la pizza di appena muoversi, ma rimanere sulla buccia. (Allentamento rende più facile per farlo scorrere la pietra refrattaria). Se l'impasto si attacca alla pietra di cottura. Cuocere per 12 a 15 minuti, fino a quando la crosta è dorata, ma ancora pallide le fossette.
6) Far scorrere la buccia sotto la pizza e trasferirla sopra una per farla raffreddare per alcuni minuti prima di tagliare almeno e servire.

con questa ricetta partecipo questo mese a Cucina e territorio di casa nostra


36 commenti:

  1. Ma che buona è la pizza bianca prosciutto e fichi??? Bravissima cara! Buon fine settimana!

    RispondiElimina
  2. Na magnata de pizza e fichi è sempre bbona! Parola de romana doc!

    RispondiElimina
  3. benvenuta tra noi!!!! con grande piacere partiamo con le ricette di settembre e la tua proposta è davvero molto invitante!!! grazie anche per il tuo contributo della tua splendida regione!!!

    ps. mi sa che dovrò cedere e comprare la pietra da forno!!!

    RispondiElimina
  4. Proposta accattivante e da acquolina! Adoro questi accostamenti!! Inoltre la tua pizza bianca è particolaremente invitante anche da sola ...

    RispondiElimina
  5. ..Da Romana ti posso dire che amo follemente " Pizza e fichi" una vera squisitezza...è davvero irresistibile , poi con la pizza bianca appena sfornata ..una cosa divina!!!!
    Mi hai fatto venire una fantasia che dopo me la preparo!!!
    Un bacio grande!!

    RispondiElimina
  6. che buono... per la mia pausa pranzo ci starebbe a pennello!!!
    buon we
    alice

    RispondiElimina
  7. Questa pizza dovrò proprio provarla!!!!
    Buon we Silvia! :D

    RispondiElimina
  8. Che spettacolo ! Che belle le tradizioni e soprattutto che buone !
    Foto bellissime.. ;-)
    Stefania

    RispondiElimina
  9. buona questa pizza bianca farcita,sono così entusiasta delle nostre ricette che voglio provarle tutte,grazie

    RispondiElimina
  10. Caspita che pizza.....agguanterei volentieri quel trancio :)
    Che belle queste ricette della tradizione.
    Un bacio e buon fine settimana

    RispondiElimina
  11. Benvenuta nel nostro Gruppo e devo dire che hai iniziato benissimo visto che io adoro sia la focaccia che i fichi. Complimenti.

    RispondiElimina
  12. MI FAI VENIRE L'ACQUOLINA IN BOCCA!!!!GRAZIE PER AVER CONDIVISO UNA TALE MERAVIGLIA CON NOI!!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
  13. Ma che bell'inizio......complimenti per questa sfiziosissima pizza e visto che i fichi mi fanno impazzire vado a visitare le altre cucine!!!
    Baci

    RispondiElimina
  14. Ciao Silvia, che pizza meravigliosa: io adoro i fichi e l'abbinamento con il prosciutto crudo è sfiziosissimo: mi sta venendo l'acquolina: è troppo invitante e sicuramente buonissima:)))
    un bacione:))
    Rosy

    RispondiElimina
  15. Fantastica questa pizza, mi ispira molto, brava! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  16. Una delle cose che mi manca di più di Roma: la pizza prosciutto e fichi :)

    RispondiElimina
  17. mai mangiata, che cosa buona mi sono persa ! Buon we , un bacione !

    RispondiElimina
  18. Pizza e fichi ... mamma mia ..........che gusto !!

    RispondiElimina
  19. Mai, mai mangiata ma ... My God! come vorrei!!!

    RispondiElimina
  20. Una proposta davvero interessante, complimenti Silvia. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  21. Adoro la pizza con fichi e prosciutto....peccato che la loro stagione stia per finire!
    Complimenti Silvia ti è venuta benissimo!
    Baci :))

    RispondiElimina
  22. Quando la pizza è così croccante, quando i fichi sono al massimo della loro dolcezza, questo piatto non ha uguali.

    RispondiElimina
  23. Leggere la tua ricetta, la poesia in dialetto, vedere l'amore per la tua terra mi ha commossa, sia perché mi hai riportata a casa con la mente e sia perché mi hai ricordato il mio caro nonnino che adorava pizza e fichi. Cara silvia, benvenuta a bordo <3

    RispondiElimina
  24. Buono! Nuova follower, ricambi? http://ilmakeuparte.blogspot.it/

    RispondiElimina
  25. Adoro la pizza con i fichi. Un bacio

    RispondiElimina
  26. Cara Silvia la tua pizza dire che è strepitosa è dire poco! Una libidine unica! Complimentiiiiiiiiiii
    Ti abbraccio
    ciaooo

    RispondiElimina
  27. Cara ma è favolosa questa pizza!!!! Mi piace tantissimo!!! Complimenti davvero, anche per la bella partecipazione alla rubrica! Un abbraccio
    Elisa

    RispondiElimina
  28. Grazie Silvia, per esserti voluta unire a noi e per questa favolosa ricetta della tua regione e della tua città.
    Il connubio dolce salato è favoloso
    Baci

    RispondiElimina
  29. non avrei mai pensato a questo abbinamento ! voglio provarlo .Complimenti

    RispondiElimina
  30. Ciao Silvia!!! Finalmente riesco a passare !!! intanto benvenuta in questa gustosa iniziativa !!! Devo dire che la tua proposta è davvero di mio gusto....mi piacciuccono i dolci ma decisamente adoro i salati per cui questa focaccia super appetitosa con questo delizioso abbinamento è decisamete ok!!! Brava !!! Buona domenica!!

    RispondiElimina
  31. A Roma quando si paragona qualcosa spesso si dice "mica pizza e fichi", ora bisogna cambiare la citazione perché pizza e fichi sono buoni! Un bacione

    RispondiElimina
  32. Ottima rappresentante per il Lazio, mica pizza e fichi??? Bravissima, un abbraccio!!!

    RispondiElimina
  33. Penso sia la cosa più buona del mondo! Mo ricorda la mia infanzia, quando la mangiavo spesso per merenda, non il pomeriggio ma a metà mattina ed era troppo, troppo buona. Poi non so perché non l'ho più mangiata. È ora di rimediare! Ottima proposta per questa bella iniziativa: brava Silvia! Baciotti buona giornata

    RispondiElimina
  34. Cara Silvia ,
    Sai quanto adoro i fichi e questa tua ricetta e' davvero il Top! Spero di riuscire presto a prepararla
    Un abbraccio Laura

    RispondiElimina