casoncelli per Quanti modi di fare e rifare

...questo mese grazie all'appuntamento mensile di Quanti modi di fare e rifare, ci siamo spostati virtualmente in Valle Camonica per preparare i casoncelli (o caronsei) grazie al blog di Nadia...io non li ho mai preparati prima ma sono molto contenta del risultato che ho ottenuto soprattutto grazie all'eccellente ripieno che ho messo all'interno...un mix formato da Parmigiano Reggiano, poca mollica di pane ma, soprattutto, la ciuìga del Banale (prodotta in un comune in provincia di Trento), è presidio "Slow Food" ed è un salume preparato con carne di suino macinata amalgamata alla rapa, viene prodotta in Famiglia Cooperativa Brenta Paganella che vanta ben 120 anni di storia e di attività...buona domenica! ;)


ingredienti per 2 persone:
per la pasta:
250 gr farina grano duro 
2 uova
1 pizzico sale
1 cucchiaio olio extra vergine di oliva

per il ripieno:
30 gr mollica di pane
50 gr Parmigiano Reggiano grattugiato
1 ciuìga del Banale
latte poco (se serve, ma io non l'ho utilizzato)

per il condimento:
50 gr di burro
foglie di salvia (della mia pianta)

Ho preparato la pasta: ho messo la farina sul piano di lavoro di legno, ho fatto la fontana e aggiunto al centro le 2 uova (che ho leggermente sbattuto), il pizzico di sale e l'olio extravergine di oliva, ho lavorato man mano dal bordo verso il centro la farina con le uova fin quando sono tutte assorbite, quindi ho lavorato l'impasto con le mani fin quando diventa liscio ed omogeneo, ho messo l'impasto coperto a riposare per  mezz'ora.
Ho preparato il ripieno: ho tolto la pelle alla ciuìga e l'ho messa in un tritatutto, ho aggiunto il parmigiano grattugiato e la mollica di pane e ho frullato per poco, il mio impasto era morbido e non asciutto ma se a voi dovesse risultare asciutto aggiungere un pochino di latte (se, per esempio, mettete la mollica di pane secco, io ho messo la mollica di pane fresco)
Preparazione: ho ripreso la pasta e l'ho stesa finemente con il mattarello, ho ricavato con un coppapasta dei rotondi e al centro di ognuno di essi ho messo un pò di ripieno, ho richiuso a mezzaluna bagnando appena appena di acqua i lembi per farli aderire bene. Ho cotto i casoncelli in acqua bollente salata, quando sono venuti a galla li ho conditi con burro fuso e salvia.


con questa  mia versione dei casoncelli partecipo a Quanti modi di fare e rifare

35 commenti:

  1. Buona domenica carissima Silvia,
    che sia serena, soleggiata dopo tanta pioggia...ricca di avvenimenti e di incontri positivi! Come quello che ci fa ritrovare tutti insieme nella bella ed armoniosa cucina di Quanti modi di fare e rifare a preparare, mese dopo mese, succulenti manicaretti!
    Anna e Ornella ringraziano di cuore per la tua bellissima versione dei Caronsei e ti aspettano il 14 dicembre per fare La torta di miele e frutta secca di Donatella!

    Un abbraccio
    Cuochina

    RispondiElimina
  2. sono splendidi, quanto mi piacciono conditi con burro e salvia, molto delicati!!!!Brava!!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
  3. Bell ie precisi... e sicuramente... golosissimi! Bravissima!

    RispondiElimina
  4. questo salume mi incuriosisce! mai sentito, sicuramente divino in questi ravioli!

    RispondiElimina
  5. Che belli, e quel ripieno fa una gola.... bravissima!

    RispondiElimina
  6. Che bella versione complimenti. Grazie di averli preparati e sono contenta che ti siano piaciuti !!!
    Interessante quel salume mi piacerebbe assaggiarlo ......
    Un abbraccio :-)))

    RispondiElimina
  7. Che belli che sono Silvia!Difficile per me trovare gli ingredienti x il ripieno davvero particolare ed è sempre bello conoscere cose nuove!
    Un abbraccio e buona domenica
    Raffaella

    RispondiElimina
  8. Una versione molto ghiotta e quel salume mi incuriosisce proprio tanto! La prossima volta che passerò da quelle zone lo cercherò sicuramente!

    RispondiElimina
  9. Sono curiosa anch'io di assaggiare il salume che hai usato, ha l'aria di essere motlo saporito! Un abbraccio

    RispondiElimina
  10. Interessante la ciuìga, da assaggiare, alla prossima!

    RispondiElimina
  11. A lovely meal for a Sunday. Catherine xo

    RispondiElimina
  12. Silvia, ci coccoli sempre con le tue delizie! Mi piace tantissimo questo piatto! Non conoscevo la ciuìga...quante meraviglie ci sono in Italia?! Baci, Mary

    RispondiElimina
  13. ed ecco un nuovo ingrediente ...e che ingrediente! Direi che i tuoi casoncelli sono spettacolari! Che voglia di assaggiare quel presidio Slow-food!!! a presto!

    RispondiElimina
  14. ciao Silvia,
    è un post che si legge volentieri, le tue foto invitano a fermarci e
    a gustare il ripieno che è una meraviglia...cosa dici ci accomodiamo al tuo tavolo?
    COMPLIMENTI e un bacio dalle 4 apine

    RispondiElimina
  15. Non lo conoscevo questo salume, molto particolare.

    RispondiElimina
  16. Cara tu ne sai sempre una piu'del diavolo da provare e trovare ^^ complimenti!!! a presto

    RispondiElimina
  17. Silvia, amica mia l'ultima foto è fantastica! è troppo invitante il tuo piatto! :) un abbraccione

    RispondiElimina
  18. Favolosi, voglio assolutamente provarli. Un abbraccio, Daniela.

    RispondiElimina
  19. mi piace il ripieno, deve essere delizioso ! Buona settimana, un bacione

    RispondiElimina
  20. mmmmm... gustosissima la tua versione :)
    Conditi semplicemente con burro e salvia penso tu abbia valorizzato ancor di più il ripieno.
    Buona settimana

    RispondiElimina
  21. mi dispiace non avercela fatta a partecipare la ricetta meritava davvero

    RispondiElimina
  22. Adoro i casoncelli, mi alletta il tuo ripieno, la ciuiga (che non conoscevo) dev'essere deliziosa! Un bacio

    RispondiElimina
  23. Silvia io adoro i casoncelli e la tua versione è sinceramente invitante e deliziosa!

    RispondiElimina
  24. Ciao Silvia, che foto invitanti, e che bello scoprire un nuovo ingrediente!!! Non si finisce mai di imparare!!!
    A presto

    RispondiElimina
  25. Deliziosi... quanto mi manca preparare in casa la pasta fresca, ho lasciato la sfogliatrice in sicilia... e non sono cosi brava da ottenere una sfoglia sottile a mano... la tua è meravigliosa! a presto LA

    RispondiElimina
  26. Io li vorrei tanto assaggiare!!! Ma che buoni devono essere, dalle foto fanno venire l'acquolina... gnam! Bravissima!

    RispondiElimina
  27. Mi piace questo ripieno......sono molto golosi!
    Baci:))

    RispondiElimina
  28. non conosco il ciuìga, ma sono sicura che avrà arricchito ancora di più il ripieno dei tuoi meravigliosi casoncelli. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  29. Oggi ho pranzato presto e tu mi hai fatto tornare fame, mannaggia a te! :-D

    RispondiElimina
  30. Da fare assolutamente mi segno la ricetta. Baci

    RispondiElimina
  31. appena visto la versione di Francesca... che golosità... come dicevo a lei, li preparo spesso con il ripieno di carne, anche il tuo ripieno è stra buono:* un bacione!

    RispondiElimina
  32. Deliziosa versione di caronsei!
    Interessante la ciuiga, mi piacerebbe assagiarlo ma chissa se mai ritorno in Italia e precisamente a Trento ...
    Alla prossima!

    RispondiElimina