tigelle al timo


E' la terza volta che preparo le tigelle ed ogni volta è una gran soddisfazione, le adoro! Ho la fortuna di avere anche lo stampo apposito che rende la preparazione sicuramente più facile...qui potete vedere quelle che ho fatto a novembre 2011...in questa ultima settimana ho rallentato un pò con il blog sia per la Pasqua che per il mio compleanno (appena passati) anche questa settimana, causa alcuni importanti impegni, posterò soltanto 2 ricette, una è questa di oggi, le tigelle, e l'altra è il 1° maggio con la fantastica RE-CAKE  8!! Curiosi è!! Quindi ci rileggiamo giovedì...buona settimana!!

ingredienti:
300 gr farina tipo 0
60 gr acqua circa
60 gr latte circa
una presa di sale
8 gr di lievito di birra fresco sciolto in 2 dita di latte tiepido
1 cucchiaio olio extravergine di oliva 
timo della mia pianta!!

per la farcitura:
formaggio Asiago
strolghino di Culatello TERRE DUCALI

Ho sciolto il lievito di birra nel latte tiepido. In una ciotola ho setacciato la farina alla quale ho aggiunto anche il sale e il timo, ho fatto la "fontana" e ho unito l'olio extravergine di oliva e l'acqua, ho amalgamato con cura gli ingredienti, quindi ho aggiunto il latte che conteneva il lievito di birra sciolto e ho continuato ad impastare,  ho lasciato riposare per 3 ore in un recipiente di vetro chiuso con il suo coperchio. L'impasto è diventato almeno 4 volte più grande, quindi ho ripreso la pasta, ho formato delle palline, messe su un piatto distanziata tra loro e lasciate ancora così per mezz'ora. Ho scaldato la tigelliera a fiamma bassa da entrambe le parti, unta leggermente con l'olio, ho messo le palline di pasta all'interno dello stampo schiacciandole nel chiudere la tigelliera, le ho cotte da entrambi i lati, girando la tigelliera da entrambi i lati. La cottura deve essere abbastanza rapita altrimenti si potrebbe rischiare che le tigelle brucino fuori (proprio nelle fessure del disegno creato dalla tigelliera) e non cuociono dentro.

ed ecco qui il ferro ovvero la tigelliera:


55 commenti:

  1. Auguri per il tuo compleanno appena passato allora :) Buone buone le tigelline al timo, con la tigelliera escono proprio perfette! Buona settimana!! Baci, Laura e Sara

    RispondiElimina
  2. Siamo tutti un po' curiosi di vedere la prossima re-cake, ma nel frattempo queste tigelle sono davvero appetitose. Io ho la tigelliera da una vita, me l'avevano regalata alcuni parenti emiliani, ma l'ho usata pochissimo... però leggendo la tua ricetta mi è venuta voglia di andarla a cercare e di usarla di nuovo!
    Buona settimana! Ciao!

    RispondiElimina
  3. Solo a vedere mi viene fame. L'Asiago è fenomenale per conto mio

    RispondiElimina
  4. Mmm che fame, a quest'ora! La tigelliera è carinissima!

    Maira

    RispondiElimina
  5. Rinnovo gli auguri Silvia . Bellissime e golose le tue tigelle , complimenti Silvia . Un abbraccio Daniela.

    RispondiElimina
  6. Adoro le tigelle; ti sono venute benissimo.
    Un abbraccio e buona settimana

    RispondiElimina
  7. Strepitose...magari averle per la cena di stasera!!!

    RispondiElimina
  8. una bella idea il timo da un ottimo profumo

    RispondiElimina
  9. Non le ho mai mangiate ma devo rimediare!

    RispondiElimina
  10. Squisite!! Anche la mia mamma le fa ed ogni volta durano un secondo!! ottime aromatizzate con il timo!!

    RispondiElimina
  11. Credo di avertelo già detto...ma io voglio quello stampooooooo...non hai idea da quanto lo corteggio...
    ok basta mi delizio delle tue tigelle e sto buonina buonina....tanto non saprei più dove metterlo!!!!!
    Sissi sono favolose!!!!!

    Un abbraccio
    monica

    ps
    anch'io ho rallentato in questo periodo...credo che le mie giornate si siano ridotte...sicuramente qualcuno si sta fregando parte delle mie ore...se no non mi spiego come faccio ad essere sempre in ritardo su tutto...

    RispondiElimina
  12. ADORO LE TIGELLE, IO DI SOLITO LE FACCIO ALLO YOGURT, MA LE TUE DEVONO ESSERE FANTASTICHE!!!! UN ABBRACCIO SABRINA

    RispondiElimina
  13. auguri anche se in ritardo.. e complimenti, io adoro le tigelle e questa tua versione è una favola

    RispondiElimina
  14. sono buonissime..fatte in casa poi con la tigelliera che bonta'!!
    auguroni per il compleanno passato!!

    RispondiElimina
  15. Aaaaaaah le tigelle, che delizia!
    Poi con questo profumo di timo :)
    Mi aggiungo agli auguri anche se in ritardo, tantissimi auguri di cuore!!!
    Un bacione

    RispondiElimina
  16. Sono buonissime le tigelle! Le tue fatte in casa e aromatizzate al timo...sicuramente una vera bontà!
    Auguri ..in ritardo...per il tuo compleanno!

    RispondiElimina
  17. Amo le tigelle , le faccio spesso le ho fatte anche quando a casa c'era il corrispondente francese di mio figlio ( per uno scambio scolastico) le ha adorate !!! ,ma non le aromatizzo , le tue devono essere super gustose

    RispondiElimina
  18. Da perfetta bolognese adoro le tigelle anche se confesso di non farle spessissimo, ma…al timo non avevo mai pensato….chissà che profumo !
    Un bacio grande

    RispondiElimina
  19. Cara Silvia, le tue tigelle sono stupende e lo strolghino è uno dei miei salumi preferiti!! Cosa volere di più? (Oh no, mi viene in mente la pubblicità di un amaro...)
    Bravissima come sempre!!!!
    Un abbraccione<3<3<3

    RispondiElimina
  20. Dimenticavo...AUGURI di buon compleanno Silvia!!! E le tigelle a me!!! ;9

    RispondiElimina
  21. Se ve muy rico debo prepararlo quiero tener ese molde maravilloso,abrazos y feliz cumpleaños.

    RispondiElimina
  22. sono proprio belle! il ripieno è proprio appetitoso!! un abbraccio

    RispondiElimina
  23. io adoro le tigelle, le faccio spesso, ma le stendo col matterello e poi le taglio col coppa pasta. questa storia di schiacciarle direttamente nella tigelliera mi piace, è molto più comodo e veloce!

    RispondiElimina
  24. Buoneeee da provare. Ho visto il tuo link sulla rivisa Oggi cucino di maggio in seconda pagina in fondo. Ciaooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah! Io nemmeno la compero quella rivista :)

      Elimina
  25. Ciao! ti son riuscite proprio bene queste tigelline e ci sembra giustamente sfizioso anche il ripieno con formaggio asiago e culatello ;)
    Una tira l'altra!
    un bacione

    RispondiElimina
  26. Adoro le tigelle e farcirle in modi diversi, le tue son splendide, perfette, mi ricordano un bellissimo fine settimana a modena da amici e cominciano a provocarmi un certo appetito (mannaggia è prestissimo). a presto

    RispondiElimina
  27. Mi vien fame solo a guardarle, non solo sono buone, ma anche bellissime!

    RispondiElimina
  28. Sai che mi ricordo benissimo della tua tigelliera??? la adoro....e come lei anche il risultato finale della tua ricetta! che golosità!

    se non ci leggiamo prima ti auguro un buon ponte del 1° maggio! baci

    RispondiElimina
  29. Madre mia, ma quante ne ho mangiate quando abitavo a Bologna???? Mi piace la tua tigelliera.... devo averla! Per il momento mi segno la ricetta, perchè non le ho mai fatte! Curiosissima di leggere la re-cake n. 8!! Un bascione!

    RispondiElimina
  30. Ma che belle , e che bel stampo !!

    RispondiElimina
  31. Auguri anche se in ritardo :)
    buone le tigelle e che bello lo stampo!
    Buona settimana anche a te

    RispondiElimina
  32. Ciao Silvia, ti faccio i miei migliori complimenti, sono perfette, bellissime e il ripieno sfiziosissimo:)) mi piacerebbe tanto prepararle, peccato non avere quello stampo meraviglioso che vedo in foto...
    un bacione e ancora complimenti:))
    Rosy

    RispondiElimina
  33. Ma che meraviglia! Da brevettare :-)
    Complimenti!
    un abbraccio cara
    simo

    RispondiElimina
  34. Non ho mai mangiato le tigelle, molto interessante la tigelliera, la voglio anch'iooooo!!!!!!

    RispondiElimina
  35. Spettacolari è dir poco.. che bella la tigelliera..!! un bacio

    RispondiElimina
  36. fantastica la tigelliera, vengono benissimo Silvia! Un bacione

    RispondiElimina
  37. Ciao Silvia, che buone queste tigelle... Una tira l'altra. Complimenti e, anche se credo un po' in ritardo... Auguri!!!

    RispondiElimina
  38. Silvia complimenti le tue tigelle sono superlative, brava!

    RispondiElimina
  39. quanto mi dispiace non avere l'apposito attrezzo!! Io adoro le tigelle e queste con quel ripieno, sono meravigliose.

    RispondiElimina
  40. Wow Silvia, che belle. Sai quanto amo questi spuntini salati e le tue tigelle, aromatizzate al timo che è una delle piante aromatiche che più amo, sono una vera delizia. Un bacio

    RispondiElimina
  41. ...che dire,se non che son perfette e deliziose!!! :-))
    Bravissima,ciao baci

    RispondiElimina
  42. sono una bella sorpresa queste tigelle al timo

    RispondiElimina
  43. Queste tigelle hanno un aspetto bellissimo! E quella tigelliera mi piace proprio tanto!

    RispondiElimina
  44. augurissimi per il compleanno !!!! e veramente belle e buone le tue tigelle...un abbraccio...

    RispondiElimina
  45. Allora auguri cara. Le tirelle sono bellissime ma temo che senza la tigelliera sarà difficile replicarle. Va beh, farò anche senza la forma. La sostanza mi interessa molto di più e di sostanza in questa ricetta ce n'è in abbondanza e poi con l'Asiago... Bravissima come sempre!

    RispondiElimina
  46. Auguri!!!! Buone le tigelle... ma si possono fare anche senza tigelliera? Non ho mai provato a farle....

    RispondiElimina
  47. grazie a tutti per aver gradito, erano buone e profumate ;)

    RispondiElimina
  48. Buone queste tigelle, ho giusto un bel po' di timo sull'orterrazzo!!!

    RispondiElimina
  49. ma sono uno spettacolo queste tue tigelle!!!!!!complimenti!

    RispondiElimina
  50. aaaaaaaaaaaaaaaaaaa! ma c'è il trucco, la tigelliera!!!!!
    che belle Silvia!
    grazie
    Sandra

    RispondiElimina