uso dei Cookie

cosciotto di tacchino con kumquat

Leggo da molti anni la rivista di cucina Sale & Pepe, alcune mie ricette prendono spunto da questa rivista, o, a volte, le rifaccio integralmente (o quasi) come questa di oggi. Finalmente in questo periodo pubblico anche ricette di secondi piatti, in questo caso di carne, ma poi ne farò anche di pesce, io all carne comunque preferisco il pesce. Oggi una ricetta un pò insolita in quanto ci sono delle spezie (noce moscata e vaniglia) e l'utilizzo della frutta, i kumquat, i mandarini cinesi che ho acquistato al supermercato, e che, devo dire, in questa ricetta mi sono piaciuti molto in quanto danno quella nota acidula che viene poi ingentilita dalle spezie. Il kumquat è un agrume ricco di oli essenziali, utile per il sistema immunitario, le vie respiratorie e il sistema nervoso, ha numerose proprietà: antimicrobico e antibatterico, antinfiammatorio, antitumorale, eccellente contro gli agenti patogeni che attaccano la pelle, fortemente antiossidante grazie alla vitamina C e ai numerosi fenoli bioattivi. È appunto estremamente ricco di vitamina C, ma contiene anche acido pantotenico, riboflavina e acifo folico. È una buona fonte di oligo elementi, soprattutto di ferro, manganese e calcio. (fonte web qui). 

Ingredienti per 2 persone (ricetta adattata da qui)

2 cosciotti di tacchino

150 grammi di kumquat

patate (a sentimento!!)

noce moscata

1 stecca di vaniglia

1 spicchio di aglio

1 bicchiere di vino bianco

olio extravergine di oliva

sale

pepe

PREPARAZIONE: 1 Ricavate i semini dalla stecca di vaniglia e stemperateli in una tazzina di olio, unendo anche una generosa grattata di noce moscata, un pizzico di sale, una macinata di pepe e l'aglio pestato. Lasciate riposare per una decina di minuti circa. 2 Sistemate il cosciotto al centro di una teglia e conditelo con l'olio profumato. Infornatelo a 200° per 20 minuti circa. 3 Lavate i kumquat e tagliateli a metà. Lavate anche le patate e tagliatele a spicchi senza sbucciarle; salatele e conditele con un filo di olio. Scaldate il vino in un pentolino. 4 Trascorsi i 20 minuti bagnate il cosciotto con il vino e dopo 10 minuti aggiungete anche i kumquat, le patate e le prugne. Proseguite la cottura per 30 minuti, bagnando il cosciotto e mescolando il contorno di tanto in tanto.

1 commento:

  1. Con i kumquat ci ho fatto la marmellata, chi l'avrebbe mai detto in un piatto salato! Mi hai dato uno spunto!

    RispondiElimina