paccheri ripieni di crema di broccoletti con zucca e primosale

qui nel mio blog si scherza e ci si diverte ma ci sono anche momenti nei quali è doveroso, secondo me, partecipare ad iniziative benefiche come questa alla quale partecipai il 29 novembre con la raccolta di ricette dedicata ai bambini di Rocchetta Vara, questa la mia ricetta: torta di mele e noci a spicchi.

...Premio Cake Blog di Qualità...UE', mica pizza e fichi :-)...

Ho ricevuto questo premio dalla simpaticissima Ale del blog blog.giallozafferano.it/rossopomodorino, grazie!!
E aggiungo e ringrazio anche Laura del blog: www.bollibollipentolino.com grazie!!

...collaborazione con Dùspaghi e Azienda Agricola Belisario...

ahahahahahaha, immagino cosa state pensando leggendo il titolo della prima collaborazione, Dùspaghi, da una romana che te voj aspettà, proprio dùspaghi!!! E invece non è di certo una mia invenzione, ma di un'invenzione di prodotto tutto nuovo si tratta! Tornata dal MACEF, trovate la recensione qui, praticamente toccata e fuga da Roma a Milano, tutto in un giorno, proprio tutto d'un fiato...ho incontrato e parlato con tantissime persone, come potete immaginare, e mi sono fermata anche allo stand di IPAC (azienda con la quale collaboro) dove c'erano oltre ad una gentilissima ragazza che ci ha mostrato questa novità assoluta, ho parlato con l'inventore (Andrea) e l'amministratore (sig. Massimo), persone simpatiche e cordiali, e devo dire che sono stati gentilissimi, mi hanno inviato a casa questa novità...li ringrazio per aver pensato a me per iniziare a sponsorizzare questo utilissimo prodotto...siete curiosi è?!?!?!?

zuppa inglese con panettone e...PER FAVORE ELIMINATE I CODICI CAPTCHA!

Sono diversi giorni che trovo notevole difficoltà a commentare la maggior parte dei blog che sono iscritti qui da me tra i miei followers questo perchè sono stati inseriti da blogger degli odiosi codici captcha (probabilmente per evitare lo spam), come questo nell'immagine qui sotto (immagine presa dal blog: loveforfoodandphotography.blogspot.com ) 

non solo rallentano la navigazione ma soprattutto bisogna tentare di indovinare i codici che, solitamente sono di 2 parole spesso senza senso e si perde anche un sacco di tempo anche nel fare diversi tentativi prima di azzeccare le parole giuste...calcolate tutto questo per oltre 500 iscritti che io visito regolarmente almeno 1 volta a settimana...).
Chiedo quindi, cortesemente, a tutti di controllare e togliere queste impostazioni dai loro blog in questo modo:
Ecco come fare ad eliminare questi CAPTCHA dal nostro blog (almeno finché non li rendano di nuovo leggibili):
Se avete la nuova interfaccia blogger:
- dal profilo, in alto a destra sulla rotellina opzioni blogger  e cliccate sulla vecchia interfaccia di blogger
Poi:
- dal profilo della vecchia interfaccia andare su - bacheca - impostazioni (quelli dei blog, più giù), commenti (seconda barra dall'alto), mostra la verifica delle parole per i commenti, e da qui selezionare il NO. Poi andare in fondo e salvare le impostazioni.

Grazie infinite a tutti per la collaborazione, buon fine settimana, SILVIA

indivia riccia impanata e confettura di cipolle rosse

Pagageno la rivista dedicata alla cultura enogastronomica dell'Alpe Adria indice il suoprimo contest e lo dedica a tutti i “foodblogger” che aspirano a cimentarsi in un percorso gastronomico che li porterà ad essereprotagonisti di un evento d'eccezione.

Il contest prende spunto dall'ultimo libro pubblicato della serie “Le raccolte del gusto di Papageno”, ed. Bacco Arianna 2011, scritto da Pasquale Riccitelli, grande appassionato di cucina e rinomato “presepista” friulano di adozione. Riccitelli raccoglie in questo libro con semplicità, gusto e rispetto della tradizione le ricette che sua madre era solita preparare nei giorni di festa vivendo il gesto del “mettere a tavola”, come un gesto d'amore.
Con queste parole Riccitelli conclude la sua presentazione al libro: “L'intento che anima la pubblicazione di queste “vecchie e care” ricette è quello di sensibilizzare tutti coloro che amano la buona cucina e le tradizioni legate alla casa, al fine di trasmetterle ai nostri figli che sappiano valorizzare i sapori e i profumi dei buoni prodotti delle terre natie, mantenendo sempre viva l'arte culinaria popolare delle nostre regioni e rafforzando in tal modo le nostre radici.”

Quale tema più emozionante si poteva trovare per coinvolgere i “foodblogger” d'Italia in una nuova avventura?
LE REGOLE DEL CONTEST

1) Il contest è rivolto esclusivamente a chi ha blog o un sito internet.

Coloro che desiderano partecipare al contest “Le ricette di Mammà”, dovranno farne esplicita richiesta via e-mail, scrivendo all'indirizzo comunicazione@papagenonline.it entro e non oltre il 1 aprile 2012, indicando il nominativo e un recapito telefonico.
La richiesta dovrà contenere anche l'autorizzazione al trattamento dei dati personali che qui vi alleghiamo, pena rifiuto alla partecipazione:
(Informativa sulla Privacy *Legge 196/2003 sulla tutela dei dati personali. Ai sensi della Legge 196/2003 sulla tutela dei dati personali. Garantiamo che i dati forniti verranno utilizzati esclusivamente da Papageno e che gli stessi non verranno ceduti a terzi.)

2) Ogni partecipante riceverà via mail una ricetta tratta dal libro “Le Ricette di Mammà” da reinterpretare. In concomitanza, il partecipante dovrà esporre nel suo blog il banner del contest che troverete nell’ homepage del sito www.papagenonline.it.
La ricetta dovrà essere rielaborata dal concorrente a sua discrezione, tenendo fede alla metodologia di esecuzione della stessa. Si potranno utilizzare ingredienti diversi da quelli della ricetta e proporla anche in modo diverso, mantenendone tuttavia le caratteristiche principali. Ad esempio: se la ricetta è un secondo piatto con carne di manzo, può essere utilizzato un tipo di carne diverso (pollo, coniglio, ecc.), ma non sostituire la carne con il pesce.

3) Le ricette saranno suddivise in 4 categorie: antipasto, primo piatto, secondo piatto e dolce. Per ogni categoria sono state scelte dal libro 3 ricette, per un totale di 12.
Ogni blogger riceverà una ed una sola ricetta da reinterpretare, assegnata in modo casuale, secondo l’arrivo delle domande di partecipazione. Alla chiusura del contest, per ogni portata vi sarà un certo numero di ricette reinterpretate, che verranno sottoposte alla giuria.

4) Tutte le ricette, reinterpretate, dovranno pervenire, corredate di foto e link al post pubblicato sul blog o sito, entro e non oltre il 15 aprile 2012 alla redazione di Papageno via e-mail a comunicazione@papagenonline.it

5) I partecipanti dovranno pubblicare un post nel loro blog con la ricetta reinterpretata per il contest. Le ricette ricevute, verranno pubblicate a turno nel sito di Papageno www.papagenonline.it con il link al blog dell’autore.

6) Una giuria composta da: un giornalista enogastronomico, uno chef, due blogger, il direttore editoriale di Papageno, e l'autore del libro, con insindacabile giudizio, dopo accurata valutazione, eleggerà le 4 ricette vincitrici, una per ciascuna delle categorie proposte. Queste ricette andranno a comporre il menu' della serata evento che Papageno dedica al contest e ai blogger vincitori.

7) I quattro blogger vincitori verranno invitati ad essere protagonisti di una serata evento durante la quale eseguiranno la loro ricetta, supportati da uno chef professionista di alto livello, in un prestigioso ristorante del Veneto.

8) I vincitori, verranno omaggiati di un pernottamento gratuito per due notti nella zona in cui si terrà la serata evento. Inoltre verrà dato loro un abbonamento gratuito per un anno alla rivista di enogastronomia dell’Alpe Adria “Papageno” e riceveranno il libro de “Le Ricette di Mammà”.

9) Il premio non è cedibile né sostituibile in denaro. Nel caso in cui un vincitore decida di non partecipare all'evento finale, riceverà comunque l’abbonamento alla rivista, ma verrà eletto un altro vincitore di quella categoria, sempre dalla stessa giuria e con le stesse regole per partecipare alla serata evento.

10) Ai quattro vincitori verrà comunicato per tempo via e-mail la data e la location della serata-evento conclusiva. Entro tre giorni da questa comunicazione i blogger selezionati dovranno dare loro conferma di partecipazione o disdetta della stessa.

Buon contest a tutti!

...collaborazione con ORODORIENTHE...

Tè, spezie ed accessori dal mondo
Mattia e Flavio Beccaro gestiscono questo blog nel quale vendono:

LISTA DEI TE' 
Tè neri listino 2012
Infusi di frutta listino 2012
Lista Bouquet di tè e Tisane alle erbe
Lista Honeybush-Lapacho-Mate
Lista Rooibos
Lista Tè aromatizzati
Lista tè bianchi
Lista tè verdi


Accessori per il tè in vendita
set completi teiera+tazze in ghisa 
Set Matcha 
Tazze giapponesi 
Tea for one
Teiere con 4 tazze 
teiere in ghisa 
Tisaniere


Quasi un paese dei balocchi, oserei dire...
Di tutto questo potete tranquillamente leggere e ordinare nel loro sito: http://orodorienthe.blogspot.com/
Ma adesso vi parlo delle spezie che mi hanno inviato, delle vere e proprie miscele, che troveranno largo uso nelle mie ricette, ogni miscela ha il suo utilizzo:


1) Carioca-Rio de Janeiro (cipolla,carote, pepe,aglio, cumino, semi di senape, rosmarino, coriandolo, noce moscata, chili, ancho, paprica, timo, origano, basilico, pastinaken, prezzemolo,bucce di arancio,maggiorana, foglie di alloro,levistico,santoreggia) miscela originaria di Rio per grigliate di carne o pesce. Consigliamo una marinatura con olio evo 24 ore prima della cottura.

2) Zahtar-Yemen (origano, timo, sesamo, sale 3%, sommacco) tipica miscela dei paesi del Nord Africa, chiamata anche miscela araba. Viene miscelata con olio evo ed utilizzata sia su carni bianche che rosse, anche verdure cotte. Interessante è una sua miscelatura con il pane prima di essere cotto. 

3) Miscela Tahitiana-Polinesia (limone,cardamomo, macis, vaniglia ). Favolosa miscela con vaniglia e cardamomo per dessert alla frutta, frullati e dolci. Da provare sul Tiramisù.      
4) Tabil-Tunisia (cassia cannella, anice, coriandolo, pepe, noce moscata, pepe della Cayenna, finocchio, chiodi di garofano, sale 11%, zenzero) miscela con pronunciato sapore di coriandolo, tipica nel preparare il CousCous. Ideale anche con carne e verdure cotte.   
5) Tsire-Senegal (pepe della Cayenna, pepe della Jamaica, cannella, zenzero, noce moscata, chiodi di garofano) per arrosti e carni alla griglia. 
6) Colorado, miscela del Texas (Pepe, Coriandolo, Semi di Senape, Noce Moscata, Kummel, Cumino, Zenzero, Pimento, Origano,Basilico, Timo, Glucosio, Rosmarino, Curcuma, Foglie di Alloro, Chiodi di Garofano, Paprika Cipolla, Chili Ancho) indicata per bistecche, fiorentine, carni rosse.  
7) Miscela Francese-Francia (arancio, pimento, anice, coriandolo, anice stellato, noce moscata, cannella, chiodi di garofano) indicata per dessert e dolci, ideale nell'impasto per le crepes.
8) Pepe di Szechuan rosso(sud Cina) Sapore fresco con una nota di gusto di limone, ideale con verdure cotte al vapore, pesce o carne. Da provare con una mousse al cioccolato, o dei sorbetti a base di frutta tropicale.

Dove sono:

ORODORIENTHE

Orodorienthe snc di Beccaro Mattia & Flavio
Via G. Marconi 27
35010 Cadoneghe (Padova)
P.I. 04582110286
Tel. 3346343702

Nota importante sono velocissimi a spedire.

charlotte con banane, panettone e panna alla cannella


Dal titolo potrebbe sembrare un dolce difficile da preparare invece è proprio il contrario...cercavo dei savoiardi e non avendo il tempo di prepararli ho trovato queste squisitezze, prodotti artigianali della Sardegna, buonissimi! Anche questa ricetta fa parte del pranzetto di domenica scorsa...Vi auguro il mio "solito" dolcissimo fine settimana...SILVIA

finger food di polenta e...incredibili strade

...cominciamo col dire che amo molto i miei Amici, finiamo col dire che i mie Amici amano me...(lo spero!!). Oggi Robertone, mio Amico e sommelier, mi ha inviato queste immagini MOLTO rilassanti e ho deciso di inserirle in questo post, prima della ricetta...godiamoci queste incredibili strade...buona serata, Silvia...

pane alle patate

"Il più grande demonio sono io. Posso essere il mio miglior amico o il mio nemico peggiore." Whitney Houston

riso stracchino e salsa di noci


Qui ad Ostia Antica ha fatto una spruzzata di neve, pochissima, non come la settimana scorsa...per i miei saluti del fine settimana ho scelto di postare la ricetta di un risotto facile da preparare, come sempre del resto, dal gusto unico per i prodotti che lo contengono...
Ho preparato questo ricetta con il riso Arborio LA PILA che ha la rintracciabilità di filiera controllata e garantita; se non riuscite a trovare il riso LA PILA al supermercato, nessun problema perchè si può acquistare via web dal loro sito www.lapila.it/  (al momento sono ben distribuiti solo nel triveneto e a macchia di leopardo in Lombardia). 
La varietà di riso Arborio presenta uno dei chicchi più grandi al mondo, con caratteristiche di buona resistenza in cottura, ossia bassa collosità ed alta consistenza. Il riso Arborio è il più diffuso riso italiano da risotto. Nasce nel 1946 dall’incrocio tra il Vialone (dal quale ha ereditato l’alto contenuto di Amilosio, che conferisce resistenza in cottura) ed il Lady Wright (che ha chicco lungo, grosso e perfetto).
L'Arborio ha un chicco molto grosso ed è il più amato dagli italiani, anche se non è uno dei risi più nuovi. Durante la cottura il calore penetra prima la parte più esterna, mentre il nucleo ricco di amido rimane al dente. 
Ha una resa elevata e un particolare comportamento in cottura: durante la preparazione, infatti, i granelli cuociono perfettamente ed in maniera uniforme ma mantengono al dente il nucleo centrale ricco di amido.
Classificato come superfino, ha un contenuto di amilosio pari a circa il 18%, che lo rende ideale alla preparazione di risotti mantecati. Le dimensioni e la struttura del chicco consentono un buon assorbimento dei condimenti; è quindi consigliata una tostatura di due o tre minuti prima di passare alla cottura nel brodo. 
L'Arborio è ideale per la preparazione di: risotti, timballi e supplì.
Vi auguro un magnifico e non troppo freddo fine settimana...(anche se sarà difficile...) Un abbraccio SILVIA

Ingredienti:
200 gr di riso Arborio 
100 gr di stracchino
80 gr di salsa alle noci VALIER
40 gr burro
parmigiano grattugiato
Ho tostato il riso con il burro, quindi ho aggiunto dell’acqua bollente e un pizzico di sale e ho portato quasi a cottura; qualche minuto prime di fine cottura ho aggiunto stracchino, la salsa di noci e parmigiano grattugiato e ho mantecato.



seppie ripiene di ricotta e salsa di noci con quenelle di piselli


Hobby Show, Il Salone delle Belle Arti e della Creatività Manuale, si inserisce all'interno del Network di Italia Crea srl. Il Network rappresenta oggi la più grande vetrina italiana per tutti i professionisti e gli operatori che svolgono la propria attività nel settore della creatività manuale.
Dopo il successo consolidato negli anni precedenti, Italia Crea sceglie di riproporre la formula del Network anche nel 2012, coinvolgendo alcuni tra i principali capoluoghi italiani: 4 appuntamenti in 2 città (Milano, Roma ), oltre 90.000 visitatori previsti, 12 mesi di attività con un'intensa campagna pubblicitaria con importanti media partner nazionali e locali.
Tutto all'insegna di un solo scopo: creare una realtà espositiva dinamica e forte che aggreghi e supporti adeguatamente il mondo italiano della manualità creativa.

Per chi avrà il tempo di andare, guardate qui, io questa volta "passo":

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Ormai lo sapete, per me la ricotta è un ingrediente BASIC della cucina, la mia, e quindi la inserisco praticamente da tutte le parti!!! Come in questa ricetta, di pesce...
Ingredienti per 2 persone:
2 grosse seppie bianche pulite
150 gr ricotta
salsa noci VALIER
prezzemolo fresco
coriandolo
1 bicchiere vino bianco secco
panettone al moscato FLAMIGNI
sale rosa Himalaya
mezza busta di Farina Più ai piselli MELANDRI GAUDENZIO
1 dado 
****Ho abbinato uno spumante Cuvèe rosè Desiderio Jeio BISOL
In una ciotola in acciaio ho preparato il ripieno mettendo la ricotta, la salsa di noci (quantità a piacere, dipende dal vostro gusto), un pizzico di sale rosa, prezzemolo, coriandolo e ho riempito le seppie, sopra ho sbriciolato del panettone, cotte in forno a 180° per 20 minuti circa affogate con il vino bianco fino quasi a coprire le seppie per intero.
Le quenelle le ho preparate con metà busta e del brodo caldo, in una padella ho girato fino ad ottenere la consistenza desiderata, quindi mi sono aiutata con 2 cucchiai per formare le quenelle, che ho servito tutto intorno alle seppie.




...una food blogger ospite del premio giornalistico "L'Attendibile"...

Come ho scritto qualche giorno fa, sono stata invitata ad assistere alla premiazione del premio giornalistico dell'Assolatte denominato "L'Attendibile".
Ma, questa volta, partiamo dall'inizio:

L'ASSOLATTE:
Nata nel 1945, Assolatte è l’associazione delle industrie italiane che operano nel comparto lattiero caseario. Le imprese che oggi aderiscono ad Assolatte rappresentano, in termini di fatturato, oltre il 90% dell'intero settore nazionale.
Dalle piccole realtà industriali alle grandi aziende internazionali, con una significativa presenza del  mondo della cooperazione. Sono inoltre presenti Enti, Associazioni, produttori di materie prime e componenti, Organismi aventi interessi collegati.
In Assolatte sono presenti tutti i settori merceologici.
Nell'ambito dei quattro fondamentali comparti - latte, yogurt, burro e formaggi – figurano i tesori della grande tradizione casearia italiana e i più ricercati prodotti innovativi.
Per valorizzare le attività e le produzioni del settore lattiero caseario, garantire la massima sicurezza alimentare e instaurare un rapporto trasparente nei confronti del consumatore, Assolatte promuove da sempre una corretta informazione verso l'esterno e all’interno del comparto. Assolatte ha sede a Milano, Roma e Bruxelles.

mini tartin di banana con panettone e torrone al tiramisù

eheheheheheheehehehehe, iniziamo la settimana con un'ottima notizia: sono stata invitata alla premiazione del  premio giornalistico Assolatte "L'Attendibile" da un'azienda con la quale collaboro, siete curiosi eh?

...collaborazione con ARTE TOSCANA, NOCCIO OLIO, e rinnovo LOISON...



Arte Toscana nasce dall’esperienza di una realtà imprenditoriale radicata da anni sul territorio toscano e vuole offrire un punto d’incontro per le eccellenze nel campo della produzione artigianale, delle tipicità gastronomiche e della creatività artistica della nostra regione.
Per questo abbiamo selezionato un ventaglio di artigiani, artisti e realtà produttive in grado di esprimere il meglio in fatto di tradizione e innovazione, permettendo alle loro realizzazioni di farsi conoscere e apprezzare anche oltre la realtà locale e offrendo loro una rete privilegiata di distribuzione.
Arte Toscana consente di raggiungere direttamente le eccellenze toscane ancora poco note al di là dei confini locali, e nello stesso tempo si propone di valorizzare, promuovere e conservare competenze e tipicità che sono parte del patrimonio naturale e culturale della nostra regione.
Il marchio Arte Toscana garantisce qualità e territorialità alle realizzazioni e produzioni da noi selezionate, oltre che alle linee di prodotti artigianali e tipicità che vi proponiamo in esclusiva.

spaghetti alla carbonara con spinaci

Ieri, causa neve, ho impiegato "soltanto" 5 ore per tornare a casa, Roma era completamente bloccata, ero in macchina con un collega e siamo rimasti letteralmente intrappolati in mezzo alle altre macchine. 
Sono romana, adoro Roma (ovviamente) ma ogni volta che succede un qualcosa di diverso dal solito diventa un inferno...una pioggia, una grandine o addirittura la neve, peraltro prevista già da qualche giorno prima...non riesco a capire perchè non è possibile organizzarsi prima, visto che si sapeva che la neve sarebbe arrivata...bà...intanto vi inserisco la neve stamattina a casa mia, Ostia Antica, 10 minuti di macchina dal "mare di Roma"...e distante da Roma circa 32 Km...un'evento raro la neve, si è vero, tanto più per la vicinanza al mare.
Vi auguro un meraviglioso e caldo week end, magari passato al calduccio delle vostre case, con il camino acceso, perchè no...SILVIA
                                               Maya e la sua prima neve...

sfoglia di pane carasau croccante con cannellini e salame

Come al solito comincio dalla fine: i ringraziamenti! Mi è stato dato da altre 4 food blogger questo gradito premio:
- Laura http://baiablu.altervista.org/blog/
- dolcemela http://blog.giallozafferano.it/dolcemela/
- Elisa http://cucinaspensierata.blogspot.com/
- Ale http://blog.giallozafferano.it/rossopomodorino
Grazie ragazze!
Aggiungo, con piacere, un altra persona che mi ha donato questo premio (e mi scuso per non averla aggiunta subito, pardon...):
- Ale http://sognatoridicucinaenuvole.blogspot.com
e aggiungo, e ringrazio per aver pensato a me:
- Rosaria sosidolcesalato.blogspot.com

Ecco 7 cose di su me:
1) adoro il mio compagno con il quale sto da oltre 8 anni, conosciuto grazie ad Internet!
2) adoro gli animali, e infatti ho un cane di nome Maya, presa dal canile,
3) adoro questo blog perchè, nel bene e nel male, è una mia totale creazione e quindi sono soddisfatta di dedicare il mio tempo libero alla cucina e ad aggiornare il blog,
4) adoro la mia casa, abito ad Ostia Antica, davanti casa mia ho un grande prato, e accanto a me pochissime case, finchè rimarrà così sarà bello, infatto dico di abitare "in campagna",
5) ho un giardino vivibile e adoro il mio compagno quando d'estate fa l'orto in giardino, ci da tanti prodotti buoni e naturali che, al supermercato, ovviamente, non ci sono...
6) adoro nuotare in piscina peccato che per un problema ad una spalla, non ancora risolto, e quindi in questo periodo non posso andare,
7) ho anche io un sogno da realizzare...chissà se si realizzerà...vedremo...;-)

Non sapendo quale blogger scegliere dedico questo premio a tutti i food blogger che hanno la pazienza e la costanza di seguirmi da 1 anno!!