gelato alla marmellata di ciliegie





Ho trovato questa ricetta in rete, e l'ho voluta provare sia per la facilità della preparazione e per il gusto squisito del risultato, ingredienti: 300 gr latte - 250 gr (1 vasetto) marmellata di ciliegie Fordifrutta RIGONI DI ASIAGO - 150 gr panna da montare.
Ho stemperato la marmellata con il latte freddo e con la panna non montata, ho versato il composto nella gelatiera e ho avviato secondo le istruzioni. Non appena il gelato sarà pronto l'ho messo in freezer... ;-) 



 Vi ho già parlato in questi giorni, anche qui, del mio prossimo viaggio in Nepal (partenza 30 giugno). Oggi vi parlo un pò di quello che mi aspetta a livello culinario...
La cucina nepalese:
Le ricette della cucina nepalese sono basate su una tradizione culinaria millenaria, che varia da etnia e etnia. Una caratteristica che accomuna molte di queste ricette è un uso abbondante di spezie, che contribuiscono a dare ai vari piatti innumerevoli gradazioni di sapore e di colore. 
Una componente fondamentale della cucina nepalese è il masala, una miscela piccante di spezie a base di pepe, cumino, cardamomo, fieno greco, coriandolo, cannella, semi di finocchio, ogni chef che si rispetti lo prepara da sè. Tutti gli ingredienti si possono trovare al mercato di Asan Tole a Kathmandu.
I nepalesi sono in maggior parte vegetariani, alcuni per scelta, altri per necessità. 
Il pasto base in Nepa è costituito dal daal bhaat tarkari (zuppa di lenticchie, riso e curry di verdure) a volte sono insaporiti con achar (sottaceti) e magari qualche chapati (pane azzimo indiano), dahi (cagliata o yogurt) o papad o pappadam (frittella croccante di farina di lenticchie).
 Le verdure più comuni sono le patate, spinaci e chayote (una specie di zucca importata dal Sud America), di rado il daal bhaat tarkari viene servito con masu (carne).
Tuttavia nella valle di Kathmandu sono grandi mangiatori di carne: la più diffusa è quella  di buff (bufalo d'acqua) dato che le mucche sono sacre , ma anche la capra è piuttosto comune.
In cucina abbondano le spezie, soprattutto il peperoncino, e i piatto sono di solito accompagnati da chiura (riso battuto asciutto). Un piatto economico e piacevole che c'è dappertutto è il chow mein (sottili noodles fritti con verdure o carne).
Il Nepal è un ottimo posto per assaggiare la cucina tibetana, anche se la maggior parte dei piatti non è altro che una variazione sul tema dei momo (ravioli ripieni) o dei thuk (noodles, solitamente serviti in brodo).
I nepalesi vanno pazzi per i dolci, soprattutto se sono appiccicosi  e a base di latte, jaggery (zucchero di palma) e noci. I preferiti sono il barfi (latte condensato con caramello), i rasbari  (palline di latte), i lal mohan (palline di farina al latte fritte), il kheer (budino di riso) e il julebi (girelle fritte inzuppate di sciroppo, di color arancio). 
A Bhaktapur bisogna invece provare il juju dhau (re delle cagliate), uno yogurt cremoso. A causa della fragilità della catena del freddo è meglio evitare il gelato, tranne che nei migliori ristoranti per turisti.
Bevande:
Per un vero chiya nepalese (a volte lo chiamano tè masala) le foglie devono essere bollite nel latte con zucchero e spezie. 
Nelle zone che risentono dell'influenza tibetana la bevanda tipica è il tè nero mescolato con sale e burro.
Laddove, invece, è più forte l'influenza dell'India, c'è il lassi, a base di cagliata  (o yogurt) con zucchero e quella che potrebbe essere acqua non trattata (quindi attenzione).
Nel paese si producono, su licenza, Tuborg e Carlsberg (danesi) Lowenbrau (tedesca) e San Miguel (spagnola). Inoltre si produce un'ampia gamma di liquori tra cui rum, whisky, brandy e gin, ma non sono prodotti molto convincenti. Ufficialmente i negozianti non possono vendere alcolici i primi 2 giorni (di luna piena) e gli ultimi 2 sabati del mese nepalese, ma questa norma raramente si applica nei ristoranti turistici.
Particolare in Nepal anche la birra, fatta da riso e orzo.
Usanze nepalesi:
I membri della casta dei brahmini non possono mangiare carne di pollo e di bufalo, cipolla, pomodoro, funghi o uova, nè cibo preparato da qualcuno che appartenga a un'altra casta. Per contro, il cibo preparato da brahmini può essere mangiato da ogni casta.
Secondo il rituale, il cibo diventa jhuto (contaminato) se toccato dalla mano, dal piatto o dalla posata
di qualcun'altro, quindi mangiate solo dal vostro piatto e non usate mai la vostra forchetta o il vostro cucchiaio personale per servirvi dei piatti di portata.
Non usate la mano sinistra per mangiare o per porgere il cibo ai vostri commensali, perchè è la mano che di solito si usa per lavarsi.
Quando cenate in una casa privata, lasciate fuori le scarpe. Prima di mangiare lavatevi le mani e la bocca. Se cenate in una casa privata, chiedete sempre una seconda porzione. 
 (notizie tratte dalla guida Nepal di Lonely Planet)
NAMASTE'

49 commenti:

  1. Namastè cara Silvia!!!!!
    e che gelato goloso...molto goloso
    Grazie della ricetta
    e delle informazioni interessanti
    Un bacio

    RispondiElimina
  2. Whahooo voglio venire anche io in Nepal.....bello il gelato!
    francesca

    RispondiElimina
  3. Che dire Silvia!!!
    Non conoscevo tutte queste usanze...è proprio vero prima di andare a visitare un paese che non sia il tuo è buona regola conoscere gli usi e i costumi per non incappare in situazioni imbarazzanti e spiacevoli.

    RispondiElimina
  4. Che buono questo gelato!!Buon viaggio Silvia!! Un abbraccio Daniela.

    RispondiElimina
  5. non sapevo che il gelato si potesse fare anche con la marmellata! Bell'idea, fresca e veloce. Grazie anche per le notizie culinarie sul Nepal... conoscendo um pochino la cucina indiana direi che ci sono parecchie similitudini. Mi piace! Ti auguro buon viaggio. Un abbraccio

    RispondiElimina
  6. Ieri ho visto il sorbetto fatto con la marmellata, stasera il gelato. E la tentazione è raddoppiata :D
    Quante belle curiosità mi hai fatto scoprire sul Nepal, dev'essere un Paese davvero affascinante. Un abbraccio e ancora grazie per gli auguri ^_^

    RispondiElimina
  7. Mamma mia che brava che sei! Arrivo e me lo pappo tutto!

    RispondiElimina
  8. che bel gelato!e il viaggio non è da meno! un bacione

    RispondiElimina
  9. Ottimo il gelato, una bella coppa ci starebbe bene ora! Baci

    RispondiElimina
  10. Allora Namastè!!!!!:)))) E...il gelato a meeeee:-DDDDDD
    Delizioso davvero!!!Un bacione

    RispondiElimina
  11. Quanto mi piace questo gelato!! Un'idea golosissima per un dessert speciale! Baci, buona notte
    Valeria

    RispondiElimina
  12. Le informazioni sono proprio interessanti, ma opterei per la cucina vegetariana e tu?
    Questo gelato lo devo provare, proprio oggi ho postato una confettura di ciliegie home made...bacioni e buon viaggio!!!

    RispondiElimina
  13. Un bel gelato per rinfrescarsi ci sta proprio bene!!
    Quanto mi piacerebbe assaggiare alcuni dei piatti che hai descritto, sarai fortunata a poterli gustare di persona. Conosco il garam masala che spesso uso nel curry di pollo, ed ho provato diversi piatti della cucina indiana quando eravamo alle Maldive, tutti eccellenti!!
    Manca veramente poco alla tua partenza, ti auguro una stupenda vacanza!!

    RispondiElimina
  14. Buono questo gelato, adoro le ciliegie. Grazie per tutte le info su questo meraviglioso paese...che un giorno spero anche io di poter visitare!

    RispondiElimina
  15. mannaggia, rimpiango sempre di più il fatto di non avere la gelatiera... lo voglio questo gelato!!!!!! ma che bontà dev'essere!!!!!! un bacione

    RispondiElimina
  16. Semplice e buonissima!!!!
    Anch'io vorrei tanto una gelatiera!

    RispondiElimina
  17. ma pensa....il gelato con la marmellata di ciliege...mai sentito...sarà ottimo e gustoso!
    interessanti le notizie sulla cucina del Nepal..!
    bacioni e ancora buon viaggio

    RispondiElimina
  18. Hoi la tua stessa gelatiera!!!...ma ora non riesco a posizionarla in freezer!!
    Al più presto proverò a fare gelati con la marmellata!! ;)
    Sono sicura che quando tornerai ce ne racconterai delle belle!!!
    Buon viaggio

    loredana

    RispondiElimina
  19. Un gelato davvero niente male...In bocca al lupo per il tuo viaggio...a prestissimo, ciao.

    RispondiElimina
  20. vedo che già saluti come un'orientale! il tuo gelato è da copiare, namastè Laura

    RispondiElimina
  21. buon viaggio e ottimo gelato . ciao kara . cry68

    RispondiElimina
  22. E' meraviglioso! Bravissima. BUON DIVERTIMENTO.

    RispondiElimina
  23. bravissima!!! bella l'idea, mi fai venir voglia di comprare la gelatiera.... XD

    RispondiElimina
  24. Con questo caldo un gelato così goloso ci sta a meraviglia!

    RispondiElimina
  25. adoriamo il gelato ,il tuo sembra una squisitezza!!!! bravissima ciao:)

    RispondiElimina
  26. Ogni Paese ha le sue usanze ed è bello conoscerle! Ottimo il tuo gelato con la marmellata di ciliegie, è molto goloso! Buon viaggio, ciao!

    RispondiElimina
  27. Bella idea il gelato con la marmellata! Brava!

    RispondiElimina
  28. book Ha detto molto carinooo!!! il modo di come scrivi i miei complimenti!! se ti va puoi anche visitare il mio blog e commentarlo..
    Grazie ciaoo!

    RispondiElimina
  29. che forte alla marmellata!!!lo segno!baci!

    RispondiElimina
  30. Mai fatto con la marmellata proverò con la mia appena fatta di albicocche. Te la porto stasera così provi quando torni. Interessanti le notizie sulla cucina nepalese adoro la cucina speziata. Baci a dopo

    RispondiElimina
  31. buono!!!!!!io in questo periodo mangerei solo gelato!

    RispondiElimina
  32. Ottimo questo gelato... e che invidia per il tuo viaggio. Mi raccomando, al tuo ritorno dovrai documentare tutto!

    RispondiElimina
  33. Posso favorire Silvia??
    La presentazione è tutta un programma!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  34. ma ti sei inventata il gelato a marmellata *__* fantastica!!!!!!

    RispondiElimina
  35. Ma sai che io l'altro giorno ho preparato un semifreddo proprio con questa marmellata della Rigoni di Asiago e yogurt..buonissimo!bDi certo quindi lo è anche questo gelato!! Bravissima!

    RispondiElimina
  36. Buon viaggio tesoro e complimenti per la superdelizia!!! Un abbraccio

    RispondiElimina
  37. ma dai! che ricetta originale! in bocca al lupo per il contest, buon we, un bacio :-X

    RispondiElimina
  38. Ideale con questo caldo; ti auguro un buon viaggio e aspettiamo il tuo racconto.
    Salutoni a presto.

    RispondiElimina
  39. meravigliosaaaa assolutamente da provare

    RispondiElimina
  40. Buon viaggio carissima! Una vacanza splendida, un'esperienza ricchissima!
    Bell'idea questo gelato !

    RispondiElimina
  41. Exquisito helado luce estupendo me encantaría probar,le deseo buenas vacaciones augurios plenos,abrazos y abrazos.

    RispondiElimina
  42. ma che carino come l'hai presentato!!! buonissimo ci vuole proprio con questo caldo!

    RispondiElimina
  43. grazie a tutti per aver gradito, era buonissimo! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  44. dev'essere squisito,Silvia!!!slurp :)) e complimenti per la bella presentazione!!

    ho segnato la ricetta :) grazie e bacioni ;0))

    RispondiElimina