risotto all'aceto balsamico con zucca

La mia ricetta di oggi riguarda un prodotto di un'azienda con la quale collaboro che  mi ha inviato degli aceti balsamici...bè li sto degustando nelle mie ricette proprio questi giorni e li ringrazio per avermi fatto assaggiare cotanto gusto! Leggo le etichette e poi...faccio come me pare...oggi mi propongo un risotto ma li ho assaggiati nei modo più disparati, prossimamente posterò le ricette...sto cambiando gusto e modo di cucinare...perchè amo abbinare il dolce al salato...che sicuramente, nel modo giusto, dà un tocco in più (senza esagerare...) oggi risotto con il Vialone Nano!

ll riso Vialone Nano Veronese igp si distingue per una grande versatilità di utilizzo in cucina. Mantenendo una consistenza ottimale sia in cotture mantecate, sia pilaf che bollite ci permette di utilizzarlo a 360°. Il Vialone Nano Veronese è utilizzato generalmente nella cottura mantecata del risotto all'italiana poiché l'abbondante perdita di amido in cottura permette una facile mantecatura finale.
LA COTTURA
Andiamo ora a vedere da vicino i vari sistemi di cottura, tenendo presente che il riso Vialone Nano Veronese igp non va mai lavato prima della cottura.
ABBINAMENTO:
da consumare lessato o in risotti, il suo abbinamento dipende dal tipo di portata; se bollito si abbina a vini bianchi, giovani, fruttati e morbidi.
Tutti i vini locali
Prodotto in alcuni comuni del Veronese, il Vialone Nano è un riso che raggiunge eccellenti livelli qualitativi grazie alla presenza delle risorgive che segnano il territorio. La risicoltura, effettuata seguendo i cicli naturali e nel rispetto dell’ambiente, prevede la coltura in primavera e la raccolta a fine settembre. Gli steli delle piantine di riso vengono trebbiati e sgranati; i chicchi che se ne ottengono sono ripuliti da elementi estranei e dagli strati superficiali esterni, quindi sbiancati, lucidati e trattati con talco per renderli brillanti. Alla fine del trattamento il chicco si presenta di grandezza media, forma tondeggiante e colore bianco perlaceo. Particolarmente apprezzato in cucina per la sua versatilità, cuoce in circa 12-15 minuti.
IN CUCINA
Lessato è impiegato nella realizzazione di risotti, soprattutto di pesce, in minestre e in altre preparazioni come i dolci.
(dal web)
Il riso LA PILA ha la rintracciabilità di filiera controllata e garantita; se non riuscite a trovare il riso LA PILA al supermercato, nessun problema perchè si può acquistare via web dal loro sito www.lapila.it/  (al momento sono ben distribuiti solo nel triveneto e a macchia di leopardo in Lombardia). 

Ingredienti per 2 persone:
160 gr riso Vialone Nano
1 scalogno
1 foglia di alloro (della mia pianta)
mezzo bicchiere di vino bianco
2 cucchiai di aceto balsamico di Modena IGP al mosto d’uva cotto FLAMINIO
Aceto balsamico di Modena invecchiato IGP Flaminio con solo l’aggiunta di mosti d’uva cotti che gli conferiscono una acidità inferiore e quindi una grande morbidezza di sapore. 
La sua composizione densa ed aggrappante gli permette di rimanere sui cibi senza scivolare nel piatto, conferendo alla portata tutte le pregiate caratteristiche qualitative ed aromatiche che ne derivano.
mezzo litro di brodo
50 gr parmigiano grattugiato
50 gr zucca pulita
farina senza grumi
5 cucchiai olio extravergine di oliva
olio per friggere
cannella, sale

Ho sbucciato e tagliato a fettine sottili lo scalogno e fatto appassire in una padella con l’olio e l’alloro per 3 minuti, ho unito il riso, tostato e bagnato con il vinchef, quando il vino è evaporato ho portato a cottura con il brodo bollente. Ho tagliato la zucca a fettine sottili, passate nella farina e fritte in olio caldo, quindi scolate e posate su carta assorbente per far togliere l’unto in eccesso. Quando il risotto sarà pronto ho unito il parmigiano e l’aceto balsamico, ho mescolato e suddiviso negli stampini a piramide, lasciato così per 5 minuti. Quindi messo in una cocottina e servito con fette di zucca fritte e una spolverata di cannella.






37 commenti:

  1. Uno spettacolo questo risotto, e ottima anche la presentazione!!!!

    RispondiElimina
  2. Le zuppe della Knorr le conosco da tanti anni, e sebbene non siano come quelle fatte in casa, le trovo ottime pure io. Con alcuni crostini di pane abbrustoliti ad esempio. Mi piace molto la versione con i gallinacci, ma non so se le preparazioni svizzere siano identiche alle italiane.
    Questo risotto è ancor più invitante, ha la consistenza come piace a me!!

    RispondiElimina
  3. Una tentazione pazzesca, il risottino...
    ...quanto alle vellutate, ti credo sulla parola, essendo io disabituata come te ai cibi pre/qualsiasi cosa!

    Un bacio!

    M@ddy

    RispondiElimina
  4. Adoro l'aceto balsamico e mi piace un sacco l'idea del tuo risotto :) Baci, buona serata

    RispondiElimina
  5. Il risotto lo trovo strepitoso!!con il balsamico dev'essere una squisitezza!!!ma...al mio compagno non piace, quindi..sai che faccio? me lo preparo durante una delle sue trasferte di lavoro:-)))))))W il tuo risottoooooo:-D Un bacio!!

    RispondiElimina
  6. che bontà questo risotto!! :) è davvero super invitante! :) un bacio, a presto! :)

    RispondiElimina
  7. che bello questo risottino, balsamico e zucca si sposano alla perfezione. Mi hai incuriosita sulla vellutata mi sa che la provo anche io ;)

    RispondiElimina
  8. Trovo buonissime le zuppe della knorr! Mentre trovo il tuo risottino delizioso!Ciao

    RispondiElimina
  9. Interessante a ceto e risotto, per la vellutata sono contraria a tutti questi preparati, sicuramente buoni ma non salutari.

    RispondiElimina
  10. L'aspetto è delizioso... mi immagino il sapore!!! Per la vellutata, a volte, in vacanza le ho mangiate, dai... non sono poi così male!! Anche se a casa, preferisco di gran lunga prepararmele da sola!!
    Baci,
    Franci

    RispondiElimina
  11. Consistenza del risotto perfetta.... mi piace ;)

    RispondiElimina
  12. per me che adoro i risotti questa ricetta è una libidine.. complimenti!!

    RispondiElimina
  13. grazie di essere pasaata trovarmi e piacere di conoscerti!!!carino il tuo blog!!!! mi sono unita anch'io ai tuoi lettori!!!! :-)

    RispondiElimina
  14. Ciao Silvia e complimenti per il risotto. Ho letto che stai sperimentando nuovi abbinamenti in cucina tra dolce e salato e devo dire che i sapori agrodolci sono i miei preferiti.
    Volevo cogliere l'occasione per invitarti a partecipare a un nuovo contest con lo chef Fabio Campoli. Ci sarà la premiazione alla Fiera di Roma in occasione di Moa Casa e mi piacerebbe moltissimo rivederti. Ti lascio il linkhttp://www.incucinaconroberta.blogspot.it/2012/04/stile-in-tavola-un-contest-tutto-da.html
    Ti auguro buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vengo a vedere il tuo nuovo contest, e, se potrò, verrò alla Fiera di Roma, ora non so dirti però, un abbraccio!

      Elimina
  15. molto carina la presentazione, il risotto all'aceto balsamico non l'ho mai provato, potrebbe essere un'alternativa.

    brava!

    RispondiElimina
  16. Buonissime brava!!
    Buona giornata baciotti!

    RispondiElimina
  17. Anche io non ho mai provato questo risotto, deve essere gustoso! Lo proverò. Bacini ^_^

    RispondiElimina
  18. Ma che idea fantastica!!
    Un abbraccio e buona giornata

    RispondiElimina
  19. Buono il risotto, fa venire una fame...
    Un bacione
    Bruna

    RispondiElimina
  20. Un risotto favoloso, complimenti Silvia. Buona giornata Daniela.

    RispondiElimina
  21. ottimo! parola di risottona =)

    RispondiElimina
  22. la trovo una bella idea sopratutto nel spaore perchè aceto balsamico da un bel quid di gusto

    RispondiElimina
  23. alla vellutata preferisco di gran lunga il risotto all'aceto balsamico

    RispondiElimina
  24. Buono il risotto all'aceto balsamico!!!! Sono contenta che mi hai trovata per caso......

    RispondiElimina
  25. Amo le vellutate e amo i risotti e sono piacevoli entrambi anche in queste fresche giornate di Aprile.
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  26. La velluta è la mia preferita!!

    RispondiElimina
  27. Le vellutate sono veloci e pratiche ti salvano quando sei di fretta:-) il risotto e' una combinazione di sapori che e' molto sfizioso :-) baci

    RispondiElimina
  28. ottimo risotto, mi piace l'idea dell'aceto balsamico, un abbraccio !!

    RispondiElimina
  29. anch'io sono titubante sulle cose già pronte! ma se tu dici che èbuona mi fido!

    RispondiElimina
  30. Quel risotto mi attira! Belle le foto!

    RispondiElimina
  31. Grazie mia cara mi piace un sacco l'idea del aceto balsamico e con la zucca questa è la morte sua!!! Aggiorno nelle ricette! Baci

    RispondiElimina
  32. Guarda ti credo che la vellutata è buona, ma non me la devi mettere vicino a questo risottino , poi con le fette di zucca che io tanto adoro? ehehe ovvio tra i due io sceglierei il tuo piatto, con tutte le particolarità la cannella, l'aceto balsamico ... insomma una delizia

    RispondiElimina
  33. le fette di zucca ed il risottoall'aceto balsamico sono uno spettacolo....la vellutata gia` pronta la facciamo qualche volta spece una agli asparagi, qui in Germania lo scaffale delle zuppe gia` pronte e` enorme e sono una risorsa per cene all'ultimissimo momento quando la stanchezza e` tanta e ti sembra che in dispensa c'e` rimasta solo qualche busta di zuppa!
    Francesca

    RispondiElimina
  34. questo mi spiace molto davvero non potervelo far assaggiare, un gusto insolito, ma particolarmente gradevole, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina