mattonella con crema al formaggio e Amarene Fabbri e...CIBUS



What?

Cibus, il Salone Internazionale dell'Alimentazione, l'evento di riferimento del panorama agroalimentare Italiano d'eccellenza. Nel 2010, ha confermato il suo ruolo di vetrina esclusiva a livello espositivo, dando inoltre grande visibilità internazionale a convegni e tavole rotonde su temi di attualità in ambito Food and Retail, e per il 2012 l'obiettivo è di confermare il livello qualitativo di contenuti e visitatori dell'ultima edizione.
Who?
L'ingresso a Cibus è aperto al SOLO pubblico dei professionisti del food, retail e Ho.Re.Ca nazionale ed estero.
Nel 2010, oltre 60.000 visitatori qualificati, 8.000 esteri di cui 1.000 top buyers esteri da 70 paesi, ospitati grazie all'incoming program dedicato, hanno partecipato a Cibus.
When?
7-10 Maggio 2012
Apertura al pubblico dalle ore 9:30 alle 18.
Where?
Quartiere fieristico di Parma. Viale delle Esposizioni 393A - 43126 Parma

CIBUS Helpdesk            199 240 564      

Orario: lunedì-venerdì 8.30-13.00/14.30-18.00 fino al 6 maggio; 8.30-18.00 dal 6 al 10 maggio.
Ticket



qui la brochure: www.cibus.it/PDF/Cibus2012
http://www.cibus.it/
E ancora:

CIBUS IN CITTÀ
Anche nell'edizione 2012, Cibus in Città sarà il format "fuori salone" che trasforma e anima il territorio in un'ottica di spettacolarizzazione mediatica e B2C delle aziende e dei prodotti Made in Italy. Il Cibus in Città rappresenta una cornice unica per le aziende partecipanti per sviluppare la propria brand image e consolidare la propria corporate identity. L'obiettivo primario è infatti quello di offrire a visitatori, operatori professionali e giornalisti un "assaggio" tangibile di prodotti, idee, iniziative in una contesto vivo e ricettivo quale è la città di Parma. Inoltre per i cittadini di Parma CibusInCittà sarà un'occasione per degustare prodotti, partecipare ad eventi interattivi e formativi, attività ludiche e culturali e poter quindi fruire di opportunità di contatto fino a due anni fa riservate agli operatori professionali.

Da degustazioni di dolci e succhi di frutta, ad esibizioni di maitre chocolatiers, da esposizioni di attrezzature antiche legate alla preparazione di alimenti a gare sportive, da forme di pane preparate ad hoc per CibusInCittà alla possibilità di acquistare prodotti nei temporary shops allestiti per l'occasione fino a lezioni di nutrizione: aziende, enti e istituzioni riuniti e attivi per trasformare Parma in un vero festival del cibo, dell'alimentazione e della gastronomia.

Interessante la mostra fotografica sui 150 anni dell'unità d'Italia "Mille scatti per una storia d'Italia" allestita presso il Palazzo del Governatore, con un prolungamento dell'orario di apertura fino alle 23 nei giorni 5 e 6 maggio e un'apertura straordinaria lunedì 7 maggio dalle 10 alle 23. La mostra sarà fruibile anche con visite guidate a pagamento tramite accordi diretti con studenti laureandi in Storia dell'Arte dell'Università degli Studi di Parma.

Cibo, gastronomia e cultura enologica sono gli ingredienti della manifestazione "Calici Stellati", che Academia Barilla organizza a Parma dal 4 al 11 maggio prossimi, nell'ambito di CibusinCittà, il fuori salone della manifestazione fieristica che ha dato onore a Parma in tutto il mondo. 

Nella sede di Academia Barilla, luogo d'eccellenza dell'Enogastronomia italiana, il pubblico potrà incontrare maestri e grandi nomi della cucina, conoscere ricette originali e vini, assaporare assaggi e partecipare a degustazioni in compagnia di virtuosi dei fornelli. 

Il viaggio tra le proposte della cultura gastronomica all'insegna della qualità si svilupperà seguendo l'itinerario delle preziose proposte editoriali sviluppate da Academia Barilla e pubblicate da White Star. 

Chef stellati si muoveranno negli spazi di Academia Barilla (Largo Calamandrei – Barilla Center - ) proponendo la loro interpretazione delle "ricette facili" italiane in un ricco calendario di appuntamenti aperti al pubblico di appassionati e curiosi a cui seguiranno degustazioni dei piatti realizzati. 
Tra i principali protagonisti che animeranno l'intera manifestazione: 
Gianni Gandino, esperto docente di tecnica molitoria e panificazione; Donato Lanati enologo di fama internazionale svelerà i segreti della degustazione dei vini come mai si è mostrato al pubblico prima, 49 grandi vini regionali dal Sauvignon agli Spumanti, dal Pinot Nero al Sangiovese, al Nebbiolo, ai Vini del Sud e a quelli che accompagnano i dessert; Luca Marchini (Chef Stellato del Ristorante l'Erba del Re di Modena) ed Enrico Bartolini (Chef Stellato del Ristorante Devero di Cavenago Brianza) dimostreranno la loro interpretazione di alcune ricette della tradizione italiana; Davide Oldani, Chef Stellato del Ristorante D'O di S. Piestro all'Olmo (MI) e ideatore della Pop Cucina Italiana, padrino della manifestazione.

Ogni giorno un appuntamento dal sapore irresistibile. Per non perdere la possibilità di partecipare agli straordinari eventi: prenotazione al numero             339 4464 700      oppure sul sito www.academiabarilla.it/cibus. Ed inoltre tutti i giorni da domenica 6 a giovedì 10 maggio aperitivo gratuito per tutti i visitatori dalle 11 alle 20.

L'Associazione Noi per Loro promuove, grazie al contributo del Consorzio Panificatori Associati, l'iniziativa della produzione di pane e focaccia en plein air. Verrà infatti allestito un panificio completo in Piazzale Barezzi, nella struttura appositamente realizzata da tutti i panificatori, con il contributo della ditta Tagliavini. Tutti i giorni da sabato 5 a giovedì 10 maggio il pane in diretta: impasto, lievitazione, cottura, consumo. Pani e focacce sono distribuiti a fronte di un'offerta per il Reparto di Oncoematologia Pediatrica. Tutti i giorni inoltre "A Scuola di Pane®": i valenti fornai insegnano agli alunni delle scuole l'affascinante arte della panificazione e tutti i trucchi e segreti di questo alimento perfetto. Ed inoltre all'ora dell'aperitivo tutti i giorni ospite un companatico diverso: dal Prosciutto di Parma alle farciture Greci all'Olio di Coppini.


L'Altra Sicilia, presente in Piazzale Paer con il suo stand direttamente dalla bella isola mediterranea nasce dall'iniziativa imprenditoriale di quattro donne innamorate della Sicilia. L'obiettivo è quello di diffondere in Italia e nel mondo ciò che di meglio viene prodotto in Sicilia, paese ricco di cultura. La cultura di un popolo si inizia a conoscere dai sapori della cucina e dai profumi che la terra sa offrire: il sogno delle fondatrici è infatti quello di offrire, insieme al prodotto gastronomico, un piccolo frammento della cultura e della tradizione siciliana. La Sicilia che viene portata in tavola è un vero e proprio patrimonio gastronomico fatto di antichi sapori genuini in parte riscoperti e in parte tramandati a cui si possono abbinare ricette innovative per incontrare il gusto del cliente moderno.


Ancora una volta Dolce Italia punterà a moltiplicare i rapporti commerciali e gli eventi che guardano alle caratteristiche uniche della produzione dolciaria italiana, con le sue novità e la capacità di rispondere alle nuove richieste del mondo retail nazionale ed estero.
L’industria dolciaria "Made in Italy": Settore dinamico e in progressiva crescita
L’Industria Dolciaria ha messo a segno nel 2010 una buona crescita della produzione: +1,9% in volume e +4,5% in valore. La produzione complessiva è stata poco meno inferiore a 1,9 mln di tonnellate, per un valore di oltre 12 miliardi di euro.
Molto positivo l’export dolciario che nel 2010 è cresciuto del +8,5% in volume, a fronte di una crescita del +11,3% in valore.

A.I.D.EP.I: Nuova espressione associativa del comparto
Dal 2010, l’Associazione delle Industrie del Dolce e della Pasta Italiane è una nuova realtà nata dalla fusione di due preesistenti associazioni di categoria, l’Associazione delle Industrie Dolciarie Italiane e l’Unione Industriali Pastai Italiani.

Oggi A.I.D.EP.I., mettendo a frutto l'esperienza e la passione delle due associazioni da cui proviene, rappresenta e tutela le aziende italiane produttrici di pasta, confetteria, cioccolato e prodotti a base di cacao, biscotti e prodotti dolci da forno, gelati, dessert, pasticceria industriale e cereali da prima colazione.

E TANTO ALTRO ANCORA!!!
---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Oggi sono stata al seminario: "Primavera a tavola: seminari di cultura enogastronomica"  svolti all'interno della famosa scuola alberghiera che si chiama "Centro Provinciale  di Formazione Professionale “Castelfusano Alberghiero” e sono del tutto gratuiti...ve ne avevo già parlato qui e qui, sono molto interessanti, svolti da professionisti e alla fine c'è addirittura un assaggio, oggi di dolci, preparato dagli chef-professori della scuola alberghiera. 
L'argomento di oggi:
- 16 aprile: Cibi e salute. Il diabete alimentare – un approccio alimentare integrato per una patologia sempre più diffusa. Consigli e ricette per mantenere il piacere della tavola senza eccedere nelle calorie (del quale presto inserirò un filmato);
l'argomento del prossimo seminario:
- 23 aprile; “Qualità? Un po’ più ci costi”.La spesa intelligente senza economizzare sulla qualità – Come leggere “tra le righe” le etichette puntando alla qualità dei prodotti. 


La partecipazione è completamente gratuita. 
E’ possibile partecipare ad uno o più seminari, al termine verrà rilasciato un attestato di partecipazione. 
Si prega di comunicare le adesioni telefonicamente al Centro di Formazione Professionale Alberghiero Castelfusano in via B. da Monticastro, 3 - Ostia Lido di Roma - tel.             06 56470963       
o preferibilmente via mail roma.formazione@gmail.com 


*§*§*§*§*§*§*§*§*§*§*§*§*§*§*§*§*§
Siete golosi? E chi non lo è...e allora beccatevi questa che è la terza ricetta di dolce che posto in sequenza  in questi ultimi giorni..In realtà sono obbligata a postare questo dolce oggi perchè è l'ultimo giorno utile e voglio partecipare al contest di Stefy del blog dolcimanontroppo.blogspot.it ...inoltre partecipo anche al contest della simpatica Alessandra del blog: sognatoridicucinaenuvole.blogspot.it ...inoltre questo è un inno bello e buono alle famosissime Amarene Fabbri!! Si, è vero, confesso, questo dolce l'ho preparato il giorno prima di Pasqua, per portarlo al pranzo di Pasqua a casa di mio padre!! Buona visione!! ;-)

Ingredienti:
200 gr panna whip cream base 
115 gr zucchero
115 gr farina dolci e sfoglie ROSIGNOLI MULINI
100 gr ricotta
100 gr robiola
25 gr miele d'acacia LUNA DI MIELE
3 uova
cannella
chiodi di garofano in polvere
sale un pizzico
vanillina
amarene sciroppate FABBRI
*******piatto quadrato in vetro INDUSTRIA VETRARIA VALDARNESE
Ho montato con le fruste le uova con lo zucchero, la cannella, e i chiodi di garofano in polvere fino a quando diventano soffici e gonfie. Ho incorporato la farina e ho steso il composto su una teglia rettangolare foderata di carta da forno imburrata e infarinata (per evitare che si attacchi), infornata a 170° per 10 minuti (pasta biscotto). Quindi l'ho sfornata e lasciata raffreddare. Ho lavorato la ricotta con la robiola, il miele e mezza bustina di vanillina; ho montato la panna e unita alla ricotta ottenendo una crema soffice. Ho tagliato la pasta biscotto ottenendo 3 quadrati, ho farcito ogni strato con la crema alla ricotta e ho aggiunto sopra un pò di sciroppo delle amarene Fabbri, all'ultimo strato ho aggiunto anche le amarene.
(ricetta tratta da "La Cucina Italiana")





44 commenti:

  1. ... ma come fai a conoscere tutte queste iniziative? Comunque grazie per tenerci sempre informate!!!
    Bella la tua torta; due strati di pura golosità. Ciao, buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. semplicemente mi informo, mi interessa tutto ciò che ruota intorno al cibo, da un ingrediente, ad una ricetta, ad un seminario, ad una manifestazione, ecc. ecc. tutto insomma...;-)

      Elimina
  2. quante belle iniziative!! solo dove vivo io non organizzano mai nulla?? :( bella la mattonella!! ciao cara!

    RispondiElimina
  3. Mi unisco alle altre, ma come fai a conoscere tutte queste iniziative????
    Questa mattonella e' fenomenale....pero' sei una tentatrice!!!!! :-P ciaoooo

    RispondiElimina
  4. ma che bello questo dolce Cara silvia, tuo papà avrà gradito tantissimo. Che orrendo tempo però che abbimao avuto per pasqua, un bacio

    RispondiElimina
  5. Sissi, questi ultimi tre post mi hanno rovinato la serata... Come faccio io adesso senza dolce? Solo a guardarli ho preso un chilo a botta!!!
    Belle quelle iniziative enogastronomiche... da farci un pensiero su quella di Castelfusano! Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tesoro io che da quando ho il blog ho messo su 5 kg, ne vogliamo parlare?!?!?! :-))) (meno male che tutti mi dicono che non si vedono, questo perchè sono sempre stata magra...e con questa scusa non mi viene di mettermi a dieta...)

      Elimina
  6. Questa mattenella è uno spettacolo, favolosi i tuoi dolci. Buonaserata Daniela.

    RispondiElimina
  7. Golosissima questa mattonella!!!! Un assaggino?

    RispondiElimina
  8. Ma che mattonella golosona!!!! me ne sono innamorata pazzamente
    Complimenti!!!!!!! Insomma dolci a go go ...BRAVA SILVIA!!!!!

    RispondiElimina
  9. FAVOLOSO QUESTO DOLCE.. STRATI DI PURA TENTAZIONE GOLOSITà..BRAVISSIMA

    RispondiElimina
  10. grazie per questo dolce goloso e anche per tutte queste informazioni che nemmeno io che sono di Parma sapevo!!

    RispondiElimina
  11. questa dolce mattonella...con quella golosa crema che fuorisce...da leccarsi le dita!
    goduria pura!
    baci

    RispondiElimina
  12. meravigliosa e golosa da morire

    RispondiElimina
  13. Scommetto che tuo papà avrà gradito e si sarà leccato i baffi con questo dolce golosissimo ^_^

    RispondiElimina
  14. Sarei curioso di visitare una manifestazione come Cibus, magari per vedere se dalla tendenza "c'è una polverina per tutto" si è passati a quella "nulla che non sia bio", cosa che spererei ma che non quanto sia possibile.. In compenso l'opulenza della mattonella lascia presagire la soddisfazione del gusto..:-)

    RispondiElimina
  15. é molto carina esteticamente e sicuramente buonissima! bacione

    RispondiElimina
  16. sai che sono interessata a questo CIBUS =) a alla tua mattonella...

    RispondiElimina
  17. posso fregare un' amarena??? Ne sono ghiotta e dato che oggi ho la febbre magari mi tira un po' su... un bacio!

    RispondiElimina
  18. Grazie, è una vera bontà, molto golosa! Aggiungo subito la tua ricetta alla mia raccolta!

    RispondiElimina
  19. che mattonnella super golosa!!!

    RispondiElimina
  20. grazie della visita!!! ricette da copiare e provare!!!
    un caro saluto!
    elisa

    RispondiElimina
  21. Mamma mia che mattonella di bontà!! bellissima slurp!
    un'abbraccio

    RispondiElimina
  22. che meraviglia... cara sissi un bacione grande

    RispondiElimina
  23. E' davvero golosa! Un abbraccio, Barbara

    RispondiElimina
  24. ehi ma quante news!!! e vogliamo parlare di quella tentazione che tu chiami semplicemente torta??? o.O Acquolina è l'unica parola che mi viene in mente! :P

    RispondiElimina
  25. caspita, che golosità!tutte quelle amarene, gnammm

    RispondiElimina
  26. Si vede che sei una golosaccia!!!
    Grazie per fare questi post informativi e molto interessanti, continua così!!

    RispondiElimina
  27. bellissima torta golosa...davvero un dolce bello gustoso :)

    RispondiElimina
  28. davvero irresistibile questa bontà! bravissima come sempre.. ciao buona serata:)

    RispondiElimina
  29. Ciao Silvia, passo per augurarti una buona serata e per invitarti al mio nuovissimo contest..passa a dare un'occhiata appena puoi che non devi mancare ;) Un abbraccio

    RispondiElimina
  30. Meraviglia di dolce anche questo! Il profumo dei chiodi di garofano penso proprio stia benone con le amarene fabbri! e approfittane te che puoi, se sei di costituzione magra non dovresti aumentare più di tanto ;-)
    Bello che posti sempre tante informazioni utili!!
    ciao ciao

    RispondiElimina
  31. Ho appena prelevato la ricetta per inserirla nel mio contest......grazie mille per aver partecipato....a presto...stefy

    RispondiElimina
  32. Vorrei poter partecipare a tutte le iniziative di cui hai parlato!
    La tua mattonella che bontà ...sembra che ci siamo messe d'accordo con le amarene ;)

    RispondiElimina
  33. Adoramos o seu blog,é maravilhoso e sempre estamos por aqui conferindo todas as novidades.
    Desejamos a vc uma otima semana,super beijos da Glorinha.
    Estamos com a campanha Google +1 e contamos com a sua participação.
    htt://sbrincos.blogspot.com

    RispondiElimina
  34. Che goduria di dolce, gnam..gnam...!!!:) Ciao Silvia, volevo dire che appena pubblicherò una ricetta di pasta lunga vengo a partecipare al tuo contest!Ciao, buona giornata!

    RispondiElimina
  35. Peccato che Cibus sia aperta solo agli operatori del settore...dev'essere molto interessante!! Dolciitalia invece ti risulta sia aperta anche al pubblico???
    Il dolce è golosissimo!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. perchè tu non ti senti "un'operatore del settore", io si, in quanto food blogger ;-)

      Elimina
    2. Aaahhh basta essere food-blogger??? ma dai non lo sapevo...pensavo fosee riservato ai professionisti!!! Grazie grazie!

      Elimina
  36. Silviaaaaa questo dolce è una vera goduria ti avviso sto sbavando la tastiera mannaggia a te!!!! Silvia baciottoni e sembre ben informata ok ? Giovanna

    RispondiElimina
  37. Silvia ecco cosi' a me piacciono le torte, con tanta roba.
    BUONISSIMA

    RispondiElimina
  38. contenta che vi sia piaciuta cotanta golosità, peccato sia stata spazzolata in men che non si dica, buona serata, SILVIA

    RispondiElimina