...minestra di cicerchia...

La cicerchia si trovava già sulle tavole dei nostri nonni quando i legumi erano alla base della loro alimentazione. E’ considerato un legume povero, sparito dalle tavole per anni, solo negli ultimi anni, grazie alla riscoperta delle tradizioni alimentari dimenticate, è tornata alla ribalta sulle nostre tavole. Ho personalmente scoperto questo legume alla scuola di cucina “TU CHEF”, alla lezione sui legumi, appunto, e ho pensato così di comprarla e preparare una minestra…ha un sapore a metà tra i ceci e i fagioli…sicuramente entrerà a far parte del "mio menù personale".

Ingredienti per 2 persone (il nostro cane non la mangia!!!):
200 gr di cicerchia messa a mollo per almeno 12 ore
Dado vegetale granulare senza glutammato
Concentrato di salsa di pomodoro
Rosmarino
Pizzico di sale
200 gr di pasta mista
Ho messo a bagno la cicerchia (io per una giornata ma bastano anche solo 6 ore). Ho scolato parte dell’acqua di ammollo ho cotto nella pentola a pressione la cicerchia per 30 minuti (ma comunque anche 20 minuti sarebbero bastati). Ho quindi trasferito la cicerchia con la sua acqua in altra pentola, ho aggiunto un po’ di dado vegetale granulare, del concentrato di salsa di pomodoro, il rosmarino, sale q.b., e ho fatto in saporire il tutto, quindi ho aggiunto la pasta e ho finito di cuocere. Buona buona!



4 commenti:

  1. Assaggio anche questa =)) grazie!
    A presto
    Sonia

    RispondiElimina
  2. un legume antico per una minestra senza tempo! perfetta! baci

    RispondiElimina
  3. Concordo pienamente con te! Ciaooooooooooooooooooooooooooo

    RispondiElimina